Auto Added by WPeMatico

Ultima trasferta del 2020 per l’Ariosto in casa di Leno: scontro salvezza in terra lombarda. Verrigni: “Match importante per il nostro percorso”

L’Ariosto Ferrara va a caccia di una vittoria che allontanerebbe in maniera significativa la zona retrocessione permettendo, ad un turno dal termine del girone d’andata, di avvicinarsi definitivamente al primo obiettivo stagionale. Capitan Soglietti e compagne saranno impegnate il prossimo sabato 12 Dicembre, con inizio alle ore 20.30 in casa di un Leno con qualche problema in attacco (2° peggior attacco della categoria) ma capace di vincere sin quì tutti gli scontri diretti contro Padova, Cingoli ed il Malo già giustiziere delle emiliane.

Momento di crescita per Ferrara, reduce da cinque vittorie nelle ultime sette uscite, ed in grado di palesare una crescita sia sotto il profilo del gioco che della chimica di squadra. Nonostante qualche scricchiolio contro Nuoro, anche la difesa ora pare il punto forte di una squadra che da due mesi ormai gioca una pallamano veloce gradevole fatta di numerosi possessi palla offensivi.

Coach Bravi, dal canto suo, va a caccia di un definitivo “Upgrade” necessario per aumentare il “gap” dalle ultime della classe, distanziando con maggior margine Cingoli, Nuoro e Padova. Occhi puntati sulla straniera Kyryllova, fondamentale nello scontro diretto contro Padova con 9 reti messe a disposizione della causa.

Gioia Verrigni (Terzino Ariosto Ferrara): “Il nostro obiettivo rimane quello di giocare una buona pallamano e ad alti livelli. La stagione in corso, per ora, è valutabile come molto positiva e siamo contente: ovviamente quando le vittorie si susseguono penso sia normale che le aspettative possano salire. Noi restiamo concentrate e continueremo a lavorare per portarci a casa più punti possibili.

Non dobbiamo dimenticare di esser passate per un inizio di stagione duro che aveva, specialmente dopo la sconfitta contro Malo, gettato qualche dubbio sul nostro lavoro. Si è trattato di un passo falso doloroso ma probabilmente dettato dalla fatto di avere un roster ancora non consolidato e non ancora al completo come ora. Penso anche la pesante sconfitta di Salerno e quella di Pontinia siano state utili: due ko che ci hanno spinto e dato la giusta grinta per riscattarci e riprenderci una buona posizione di classifica. L’unità vera di questo gruppo ha fatto il resto.

Siamo molto concentrare sulla prossima partita contro Leno: si tratterà di una gara da disputare in trasferta e quel campo lo abbiamo sofferto anche in passato. Ogni partita ha una sua storia: sono certa che andremo con tanta voglia di far vedere chi siamo, mostrando i frutti del lavoro fatto in queste due settimane di stop. Anche se dovessimo vincere questo sarà solamente un altro punto di inizio: il campionato é ancora lungo.

Sono contenta di far parte di questa squadra e ci tengo molto a questa maglia: ho ancora da imparare sul campo sia dal punto di vista tecnico che caratteriale ma penso qualche miglioramento si stia vedendo (ridendo nda). Al momento penso solo ad allenarmi giorno dopo giorno per centrare gli obiettivi di squadra e anche qualcuno personale…”.

PROGRAMMA 12^ GIORNATA (12/12/20)

Erice vs Pontinia

Mestrino vs Brixen (rinviata)

Oderzo vs Cingoli (rinviata)

Salerno vs Padova

Malo vs Cassano Magnago

Leno vs Ariosto Ferrara  (Ore 20.30 – Cardaci/Tilaro)

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 17, Salerno 16, Oderzo 14, Pontinia 13, Ariosto Ferrara 11, Mestrino 10, Erice 8, Cassano Magnago 8, Malo 6, Leno 6, Cingoli 4, Nuoro 2, Padova 1.

Classifica Marcatori Serie A Beretta: Soglietti sale al 7° posto, Panayotova, Marrochi e Crosta vicine alla Top 10

Si muove in maniera rapida la classifica marcatori della Serie A Beretta. Con solamente due gare nello scorso fine settimana, è la prolifica prestazione interna delle emiliane contro Nuoro a incidere pesantemente in questa speciale graduatoria. Leader realizzativa per l’Ariosto rimane la capitana Katia Soglietti che, grazie alle 10 perle messe a referto nell’ultima vittoria interna, sale al 7° posto a quota 52 reti (5.2/gara). In forte crescita anche Martina Crosta (40 – 4 reti per gara) e Fernanda Marrochi (43) che entrano nella “top20”, affiancando la terzina bulgara Panayotova (45).

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A BERETTA 2020-2021

Arassay Duran (Oderzo) 78

Giada Babbo (Brixen) 70

Sofia Ghilardi (Brixen) 67

Michela Notarianni (Nuoro) 66

Martina Guerra (Erice) 59

Domenica Satta (Nuoro) 58

Katia Soglietti (Ariosto Ferrara) 52 

Giovanna Lucarini (Mestrino) 50

Loredana Put (Pontinia) 49

Cristina Lenardon (Cingoli) 48

Michela Cobianchi (Cassano Magnago) 45

Marinela Panayotova (Ariosto Ferrara) 45

Fernanda Marrochi (Ariosto Ferrara) 44

 

L’Ariosto non si ferma: quaranta reti a Nuoro e sorpasso al Mestrino al 5° posto

PALA BOSCHETTO (FERRARA) – Quarta vittoria nelle ultime cinque gare per un’Ariosto che ora corre senza più guardarsi alle spalle. In un “Boschetto” ancora a porte chiuse, capitan Soglietti e compagne, pur concedendo qualcosa di troppo in difesa, sfoderano una prestazione offensiva micidiale e regolano una Nuoro in salute anche se con rotazioni limitate.

IL MATCH – Coach Britos opta per uno “starting seven” composto da Anja Rossignoli fra i pali, Marjana Tanic, Marinela Panayotova e Martina Crosta sugli esterni, Katia Soglietti e Luciana Fabbricatore sulle ali e Fer Marrochi a completare in pivot.

L’avvio vede la partenza convinta delle ospiti che con Notarianni e Basolu mettono il naso avanti, dopo 4′, sul 2-1. La reazione delle emiliane non si fa attendere e trova in Soglietti, Panayotova e Marrochi le terminali giuste per ribaltare il punteggio, quattro minuti dopo, sul 4-3. Si genera una gara che vede l’Ariosto costantemente al comando alla ricerca della fuga. Al 21′ Marrochi fissa il punteggio sul 14-10 ma Nuoro, trascinata ancora da una Notarianni in grande giornata, non molla la presa sul match e chiude il primo tempo in ritardo di quattro reti sul 20-16.

Nella ripresa Soglietti e Crosta provano a chiudere rapidamente la contesa portando le locali sul +7 (24-17). Le ragazze di coach Deiana, proprio nella massima difficoltà, reagiscono e piazzano un contro parziale di 0-3 che ricuce il “gap” alle medesime proporzioni dell’intervallo. Si ricreano i presupposti per un match punto a punto sino al 42′ con Satta che sorprende per tre volte Rossignoli costringendo coach Britos al time out sul 25-22. L’uscita veemente dal minuto di sospensione decide la contesa: Soglietti, Crosta, Fabbricatore e Lo Biundo trovano la lucidità necessaria per segnare le reti utili a riportare, a 10′ dalla sirena conclusiva, Ferrara sul +6 (33-27). L’ultimo sussulto delle isolane, negli ultimi 5′, non riapre una gara che vale due punti preziosi per un Ariosto che ora affronta la sosta con il massimo della serenità.

Prossimo impegno per Capitan Soglietti e compagne è calendarizzato per Sabato 12 Novembre alle ore 20.30 in casa di Leno. Una gara fondamentale per provare ad indirizzare, con largo anticipo, il discorso salvezza.

TABELLINO 

Ariosto Ferrara vs Hac Nuoro 40-35 (20-16) 

Ariosto: Rossignoli. Vitale, Buhna 1, Crosta 6, Fabbricatore 4, Lo Biundo 2, Manfredini, Marrochi 8, Ottani, Panayotova 4, Soglietti 10, Tanic 2, Verrigni. All. Britos

Nuoro: Sitzia, Basolu 6, Cester 6, Corrias, Firinu, Madau 5, Mostoni 2, Notarianni 10, Podda, Radovic, Satta 6, Vinci. All. Deiana

ALTRI RISULTATI 

Cassano Magnago vs Erice (rinviata)

Ariosto Ferrara vs Nuoro 40-35

Pontinia vs Oderzo (rinviata)

Cingoli vs Leno 17-26

Brixen vs Salerno (rinviata)

Padova vs Malo (rinviata)

Riposa: Mestrino

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 17*, Oderzo 14**, Pontinia 13*, Salerno  12***, Ariosto Ferrara 11, Mestrino 10*, Erice 8***, Cassano Magnago 8**, Leno 6, Cingoli 4, Malo 4****, Nuoro 2, Padova 1**.

*giocate 9 gare

** giocate 8 gare

***giocate 7 gare

**** giocate 5 gare

L’Ariosto ospita Nuoro a caccia di un allungo in classifica, Vitale: “Stiamo lavorando per migliorare la nostra difesa”

L’Ariosto prova a mettersi nella scia delle migliori della classe. Anticipando la gara alle ore 15, in un “Pala Boschetto” ancora obbligatoriamente deserto, le ragazze di coach Carlos Britos tenteranno di centrare la quarta vittoria nelle ultime cinque gare al fine di attestarsi nella fascia sinistra della graduatoria del massimo campionato femminile di pallamano.

Coach Britos, che potrà far leva su un roster ormai giunto alla terza settimana di lavoro al gran completo, cercherà di ripartire dalla granitica difesa messa in campo contro Cingoli per avere la meglio delle sarde, reduci dal prezioso e prestigioso pareggio interno imposto all’ “euro” Mestrino.

Qui Nuoro: La selezione allenata da coach Roberto Deiana è caratterizzata dalla fitta presenza di tante giovani atlete di potenziale notevole. Le terzine Kriztina Kalla (’92) e Sandra Radovic (’98), assieme alla centrale Domenica Satta e le ali Maida Cester (’95) e Silvia Basolu (’97) sono le uniche “over 22” a guidare un roster decisamente futuribile ed a caccia della permanenza nella massima serie. Realizzativamente parlando, Nuoro di prende la 5^ e la 6^ piazza con il terzino Michela Notarianni, con 56 reti in 9 gare, e Domenica Satta che ha messo sin quì a referto 51 reti (5.6 per gara).

Gabriela Vitale (Portiere Ariosto): “Il segreto dei risultati colti nelle ultime settimane sono da ricercarsi nel lavoro duro in palestra e nella possibilità di poterci allenare al completo. Noi non ci vogliamo porre dei limiti, bensì speriamo di poter crescere ancora seguendo i consigli del nostro staff e di coach Britos. 

Stiamo lavorando molto sulla nostra difesa: ci stiamo concentrando sulla cura minuziosa dei dettagli ed ora, potendo ruotare tutte in palestra, stiamo assimilando più rapidamente le nozioni della fase di non possesso. 

Nuoro è una squadra giovane ma con dei punti di forza ben delineati. Il pareggio da loro colto nell’ultimo turno interno contro una squadra di grande qualità come Mestrino, è la testimonianza che la partenza difficile non le ha piegate ma anzi stanno reagendo con la voglia di uscire dalle zone “pericolanti” della classifica. Questo è un campionato particolare, caratterizzato dalla grande incertezza: mai come in questo caso ogni settimana, e di conseguenza ogni avversario, vanno valutate a livello singolo. 

PROGRAMMA 11^GIORNATA (21/11/2020)

Cassano Magnago vs Erice

Ariosto Ferrara vs Nuoro

Cingoli vs Leno

Padova vs Malo

Pontinia vs Oderzo (rinviata)

Brixen vs Salerno (rinviata)

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 17, Oderzo 14, Pontinia 13, Salerno 12, Mestrino 10, Ariosto Ferrara 9, Erice 8, Cassano Magnago 8, Malo 4, Leno 4, Cingoli 4, Nuoro 2, Padova 1.

 

Clima Next rinnova e rilancia la sua collaborazione con Ariosto, Marzola: “Un progetto con al centro la città di Ferrara”

Ariosto Pallamano Ferrara conferma un suo partner prezioso e strategico: si tratta di Clima Next. Azienda cittadina, leader nell’efficientamento energetico degli ambienti civili ed industriali, da due anni al fianco della società del Presidente Magri. Una collaborazione che ha coinvolto entrambe le realtà in una logica di reciproco efficientamento e trasmissione di valori, in un contesto sano e basato sulla fertile competizione sportiva.

Riccardo Marzola, titolare di Clima Next, un rinnovo importante con una delle società più antiche e di tradizione della città di Ferrara. Un binomio, arrivato al terzo anno consecutivo, che prosegue sotto quali linee programmatiche? Conosciamo meglio Clima Next. Di cosa si occupa la sua realtà? 

“Climanext si occupa principalmente di impianti di riscaldamento e condizionamento, in un’ottica di risparmio energetico. Con l ‘aiuto dei nostri partner seguiamo tutto il processo, dalla progettazione alla scelta delicata del prodotto, grazie ai migliori brand presenti, fino alla posa, con tecnici specializzati di provata esperienza. Il nostro cavallo di battaglia e’ ricercare e selezionare i migliori prodotti al fine di assemblare un “progetto” dove all’interno ci siano qualità, esperienza, e solidita’ aziendale. Per questo il concetto di “team” e’ fondamentale per la crescita nostra e dei nostri partner”.
In che modo la crisi attuale ha colpito il suo settore e quali mosse sta mettendo in campo per controbattere la contrazione economica?
“Piu’ che crisi del settore, il problema principale che attanaglia tutto il paese è in questo momento l’incapacità cronica di fare squadra. Mancano competenze, professionalità e voglia di sacrificarsi….Vedo tanta approsimazione e pochi esempi positivi che possano essere da traino ed ispirazione. Nel nostro piccolo, l’unica ricetta che conosciamo è lavorare quotidianamente con passione, abnegazione, rimanendo aggiornati, e scegliendo i migliori partener sul mercato. Bisognerebbe spendere meno tempo a lamentarsi sui social e mettersi più in discussione. Se tutti facessimo un piccolo sforzo il nostro creerebbe i presupposti per essere un paese migliore”.
Tornando alla partnership con la società del Presidente Magri, si tratta di un rapporto con solide basi volte anche al sociale giusto? 
“Esattamente. I valori che lo sport tramette: l’educazione, il rispetto delle regole, il sacrificio votato all’obbiettivo, sono le basi per far si che i nostri ragazzi possano poi emergere anche in altri campi. Lo sport è la scuola della vita. Sto riscoprendo inoltre quanto sia bello far qualcosa per gli altri. Parliamo di uno sport, la pallamano, in cui l’ambiente è ancora molto sano e poco o nulla inquinato dalle ormai note logiche di professionismo”.
Da tifoso che idea si è fatto della squadra in questa stagione?
Un progetto completamente rivoluzionato: basato su giovani talenti anche del vivaio che, dopo un primo necessario periodo di rodaggio, ora sta scalando la classifica. Da tifoso mi limito a tifare in quanto le mie competenze sono altre… diciamo che è una bella valvola di sfogo…”
Il “Pala Boschetto” a porte chiuse, storicamente catino caldo e gremito, che effetto le fa. E in generale cosa ne pensa dello sport a porte chiuse? 
“Troppo facile sarebbe rispondere che bisogna riaprire tutto. La competizione, il phatos e l’energia sono trainanti, specie nello sport; ad ogni modo urge essere pragmatici e “sopportare” quella che rimane un’emergenza mondiale”.

Classifica Marcatori Serie A Beretta 2020-2021: Soglietti e Panayotova ai piedi della Top 10

Dopo dieci giornate di campionato anche la classifica marcatori assume il proprio peso specifico. In vetta la Duran, terzino di Oderzo, viaggia ad una media di oltre 11 reti per gara avendo le Campionesse d’Italia in carica disputato solamente 7 gare.

Per L’Ariosto Soglietti e Panaiotova sono le bocche da fuoco principali della squadra di coach Britos, con rispettivamente con 42 e 41 reti messe a segno dopo 9 giornate. La capitana e la giovane terzina bulgara, attualmente ai piedi della “top ten”, puntano prima della sosta ad entrare fra le migliori marcatrici del torneo.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A BERETTA (9^giornata)

1- Duran (Oderzo) 78

2- Babbo (Brixen) 70

3- Ghilardi (Brixen) 67

4- Guerra (Erice) 59

5- Notarianni (Nuoro) 56

6- Satta (Nuoro) 51

7- Lucarini (Mestrino) 50

8- Put (Pontinia) 49

9- C. Djiogap (Padova) 47

10- Cobianchi (Cassano) 45

11- V. Djiogap (Padova) 44

12- Soglietti (Ariosto) 42 

13- Monojlovic (Salerno) 41

13- Panaiotova (Ariosto) 41

 

Ariosto di forza contro Cingoli: le emiliane salgono al 6° posto in classifica

“PALA BOSCHETTO” (FERRARA) – Terza vittoria nelle ultime quattro giornate per l’Ariosto che scala la classifica e sale al 6° posto a -1 da un Mestrino fermato a Nuoro.

Coach Carlos Britos opta per uno “starting seven” formato da Anja Rossignoli fra i pali, Marjana Tanic, Martina Crosta e Fer Marrochi sugli esterni, Luciana Fabbricatore e Capitan Soglietti sulle ali ed Angelica Manfredini a completare in pivot.

La gara inizia contraddistinta da tanti errori nella gestione del pallone. Sia Tanic che Ciattaglia, playmaker delle contendenti in campo, tentano costantemente di velocizzare i rispettivi attacchi collezionando una lunga serie di inversione di possessi. Al 14′ il match vede l’Ariosto, pur sempre avanti, ma tallonata da una Cingoli trascinata dalla buona partenza di Lenardon. L’equilibrio si spezza in maniera repentina: dal 6-5 del 15′, l’Ariosto piazza con Marrochi il primo break che vale l’8-5. Le tre reti di vantaggio permangono sino al 27′ quando Crosta mette alle spalle della positiva Battenti il pallone del 13-9. Negli ultimi tre minuti altro parziale di 3-1, griffato Fabbricatore-Panaiotova che permette alle locali di andare negli spogliatoi sul 16-10.

Nella ripresa gara senza storia: le rotazioni di maggior qualità dalla panchina permettono alle ragazze di coach Britos di scavare il vuoto. Buhna è grande protagonista con 5 reti tutte nella seconda metà di gara: Ferrara gestisce e accelera a piacimento concedendo in 18′ di ripresa solamente tre reti alle ospiti. Il ritmo costante e convinto, fortemente richiesto da coach Britos nel pre partita, è applicato alla lettera da una squadra che doppia più volte le avversarie prima di chiudere, alla sirena, con il 31-18 finale che porta in dote due punti dolcissimi.

Prossimo appuntamento in calendario, per capitan Soglietti e compagne prima della sosta, è calendarizzato per Sabato 21 Novembre sempre al “Boschetto” contro una Nuoro in salute e capace di imporre un pareggio all'”EuroMestrino”.

TABELLINO 

Ariosto Ferrara vs Cingoli 31-18 (16-10) 

Ferrara: Rossignoli, Vitale, Tanic 1, Fabbricatore 5, Ferrara, Lo Biundo 1, Panaiotova 4, Manfredini, Ottani, Buhna 5, Marrochi 6 Soglietti 3, Crosta 4, Verrigni 2. All. Britos

Cingoli: Danti, Battenti, Bartrolucci 3, Cappelli 1, Ciattaglia 3, Cipolloni, Cristalli 2, Faris 1, Lenardon 4, Mariniello 1, Torelli, Velieri 3. All. Analla

ALTRI RISULTATI 

Erice vs Padova (Rinviata)

Oderzo vs Cassano Magnago (Rinviata)

Malo vs Brixen (Rinviata)

Nuoro vs Mestrino 22-22

Ariosto Ferrara vs Cingoli 31-18

Leno vs Pontinia –

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 17, Oderzo 14, Salerno 12, Pontinia 11, Mestrino 10, Ariosto Ferrara 9, Erice 8, Cassano Magnago 8, Malo 4, Cingoli 4, Leno 4, Nuoro 2, Cellini Padova 1.

L’Ariosto riceve Cingoli al “Pala Boschetto”, coach Britos: “Appuntamento da non fallire”

L’Ariosto torna in campo sabato 14 Novembre alle ore 17.30 in un “Pala Boschetto” a porte chiuse, a caccia di punti pesanti in chiave salvezza. Le emiliane, reduci da due vittorie nelle ultime tre gare disputate, non vogliono interrompere un percorso di crescita apparso evidente dopo aver potuto beneficiare della rosa al gran completo. Per questa ragione coach Britos chiede il massimo sforzo a caccia di due punti di importanza strategica contro un’avversaria diretta nella lotta alla salvezza.

Qui Cingoli: le neopromosse marchigiane, affontate dall’Ariosto già nel pre campionato, appaiono un avversario ostico e già in grado di rendersi cinico protagonista di tutti gli scontri salvezza. Le ragazze di coach Analla infatti hanno regolato rispettivamente Padova e Nuoro, accreditandosi a quota 4 punti, a doverosa distanza dalla zona rossa. Punta di diamante della squadra l’ala sinistra classe ’89 Cristina Lenardon già autrice di 35 reti dall’inizio del campionato (4.3/gara).

Coach Carlos Britos: “Nell’ultima gara contro Pontinia abbiamo, specialmente nel primo tempo, calato vistosamente l’intensità difensiva. Questo non ci ha permesso di sviluppare il gioco veloce di rimessa che è la base degli attacchi della nostra squadra. In questa partita mi aspetto miglioramenti sotto questo punto di vista.

Siamo una compagine caratterizzata sin qui da alti e bassi: il problema che riscontro è che non riusciamo, mentalmente, a mantenere per tutti e 60 minuti l’intensità che vorrei. Tuttavia penso sia una cosa normale in un gruppo nuovo, nel quale molte giocatrici arrivano da squadre e situazioni con modalità d’allenamento differenti.  Le ragazze stanno lavorando molto bene e sono sicuro che nel tempo riusciremo a sistemare queste cose”.
Il coach poi si concentra sulle più giovani: “Possediamo talenti importanti che si allenano sempre con la prima squadra: un passaggio importante per la loro crescita. Sono contento del loro rendimento, alcune di loro già hanno minutaggio importante in campo e spero di poter dare sempre più spazio a tutte. L’assenza di un campionato di A2 è tuttavia un danno perchè viene a mancare un importante elemento formativo per tutti quei prospetti sui quali puntiamo in ottica di futuro inserimento nella prima squadra. A questo punto possiamo solo attendere che tutto si risolva il prima possibile per farle tornare in campo e ripagarle dello sforzo che tutti i giorni mettono negli allenamenti”.
Infine i prossimi avversari: “Cingoli è una squadra che conosciamo bene, perchè l’abbiamo sempre affrontata negli anni scorsi con la serie A2. Quest’anno, da neo-promosse, hanno come noi l’obiettivo della salvezza e venderanno cara la pelle con l’intento di strappare punti in casa nostra.  La partita sarà combattuta e noi dobbiamo cercare di imporre da subito il nostro gioco: hanno una rosa completa condita da ottimi tiratori e possiedono un gioco basato su corsa e ritmi alti che potrebbe metterci in difficoltà”.

PROGRAMMA 10^ GIORNATA 

Nuoro vs Mestrino

Ariosto Ferrara vs Cingoli (Prandi – Ambrosetti)

Oderzo vs Cassano Magnago

Erice vs Padova

Malo vs Brixen

Leno vs Pontinia

CLASSIFICA SERIE A BERETTA FEMMINILE: Brixen 17, Oderzo 14, Salerno 12, Pontinia 11, Mestrino 9, Erice 8, Cassano Magnago 8, Ariosto Ferrara 7, Malo 4, Cingoli 4, Leno 4, Padova 1, Nuoro 1.

Ariosto paga la fatica e cede il passo a Pontinia

PONTINIA (LT) – Dopo due vittoria consecutive, colte rispettivamente a Padova ed in casa contro il Cassano Magnago, si ferma a Pontinia la marcia dell’Ariosto.

La partenza delle locali è di quelle che fanno male: Bassanese e Pat guidano gli assalti che permettono alle laziali di allungare sul 4-0. La reazione dell’Ariosto è frenata dai troppi errori in fase di finalizzazione ed il divario si consolida sino alle 8 reti di divario che chiudono la prima frazione di gioco (15-7).

Nella ripresa la reazione delle emiliane c’è, con Crosta, Tanic e Soglietti che riescono a far superare l’abulia offensiva alla squadra di coach Britos. Pontinia tuttavia si conferma squadra costruita per ambizioni di vertice e, grazie all’alto coefficiente tecnico a disposizione di coach Nasta, amministra il margine accumulato nella prima frazione di gioco sino al 28-20 che manda in archivio la gara.

Prossimo appuntamento per l’Ariosto è calendarizzato per sabato 14 Novembre alle ore 17.30 al “Boschetto” (a porte chiuse) contro Cingoli.

TABELLINO

Pontinia vs Ariosto Ferrara 28-20 (15-7)

Pontinia: Barbosu 2, Bassanese 9, Bellu, Bernabei 1, Bordon 2, Conte 1, Di Prisco, Franceschini, Galletti, Gottardo, Guidi, Milkovich, Podda 5, Put 5, Rueda 1, Squizziato 2. All. Nasta

Ariosto: Buhna 1, Crosta 4, Fabbricatore 2, Ferrara, Lo Biundo, Manfredini, Marrochi 3, Ottani, Panayotova 2, Rossignoli, Vitale, Soglietti 4, Tanic 4, Verrigni. All. Britos

ALTRI RISULTATI 

CLASSEIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 17, Oderzo 12, Salerno 12, Pontinia 11, Mestrino 9, Erice 8, Cassano Magnago 8, Ariosto Ferrara 7, Malo 4, Cingoli 4, Leno 4, Cellini Padova 1, Nuoro 1.

Tour de Force Ariosto: capitan Soglietti e compagne impegnate a Pontinia nel weekend

Reduce da due vittorie consecutive contro Padova e Cassano Magnago, l’Ariosto raduna le forze e si appresta ad affrontare la delicata trasferta in casa dell’ambiziosa neo promossa Pontinia.

Qui Ariosto: Coach Britos si gode un roster finalmente al completo con possibilità di ampliare il minutaggio medio delle giocatrici schierabili. Recuperata completamente Lo Biundo che, dopo la prima convocazione dello scorso mercoledì, sarà a disposizione del tecnico emiliano. Unici dubbi per lo starting seven riguardano l’ala sinistra, con Chiara Ferrara e Luciana Fabbricatore in ballotaggio e la casella di pivot con Nina Buhna e Fer Marrochi in pre allarme.

Qui Pontinia: Dopo quattro giornate caratterizzate da un solo punto totalizzato, ma ad onor del vero affrontando le più quotate ed attrezzate compagini della massima serie, la compagine di coach Nasta ha decisamente messo il “turbo” vincendo ben quattro gare consecutivamente superando, nell’ordine, Padova, Cassano Magnago, Nuoro e Cingoli. Una selezione costruita per non sbagliare la prima storica stagione di Serie A a girone unico che vede in Put e Barbosu le giocatrici di maggior calibro.

Martina Crosta (Terzino Ariosto Ferrara): “La stanchezza c’è ma vale per tutte le squadre della Serie A. La nostra fortuna è quella di aver ritrovato il roster al gran completo proprio nel primo “tour de force” della stagione. La squadra finalmente gira e stiamo trovando una nostra dimensione, con un entusiasmo che è cresciuto anche grazie ai risultati. Siamo una compagine giovane ma ambiziosa: non ci poniamo limiti di classifica ma affrontiamo un impegno alla volta per non disperdere inutili energie mentali e nervose. Pontinia è una squadra forte fra le più in forma nelle ultime cinque giornate. Sono un avversario da rispettare al massimo ma al contempo da affrontare con la giusta dose di spregiudicatezza”.

PROGRAMMA 9^ GIORNATA 

Pontinia vs Ferrara

Cingoli vs Nuoro

Cassano Magnago vs Leno

Mestrino vs Salerno

Brixen vs Erice

Padova vs Oderzo

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 15, Oderzo 12, Salerno 10, Mestrino 9, Pontinia 9, Erice 8, Ariosto Ferrara 7, Cassano Magnago 6, Malo 4, Leno 4, Cingoli 2, Padova 1, Nuoro 1.