ALESSIA ZECCHINI FIRMA IL NUOVO RECORD DI FREE IMMERSION

gif-italpress-468x60-es

ALESSIA ZECCHINI FIRMA IL NUOVO RECORD DI FREE IMMERSION

Alessia Zecchini, in occasione della “Oceanquest” a Curaçao, con la straordinaria profondità di – 98,00 metri, ha realizzato il nuovo record mondiale Aida di free immersion. Il precedente, pari a -97,00 metri, apparteneva alla giapponese Sayuri Kinoshita, che lo aveva realizzato alle Bahamas, in occasione del Vertical Blue il 26 luglio 2018.
Tra l’altro la Zecchini ha voluto dedicare questa ennesima impresa proprio all’atleta giapponese, venuta mancare lo scorso luglio.
La pluricampionessa romana, che ha effettuato la sua performance in 4’05”, ha voluto ringraziare anche giudici e assistenti che, grazie al loro operato, hanno fatto sì che non avvertisse alcuno stress prima della partenza.
(ITALPRESS).

L’articolo ALESSIA ZECCHINI FIRMA IL NUOVO RECORD DI FREE IMMERSION proviene da Italpress.

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

TUMORI, IN 10 ANNI 80MILA PATOLOGIE E 35MILA DECESSI

gif-italpress-468x60-es

TUMORI, IN 10 ANNI 80MILA PATOLOGIE E 35MILA DECESSI

“In 10 anni l’Asl Napoli 3 ha registrato 80mila patologie tumorali e un tasso di 35mila decessi. Oggi presentiamo il Portale open data per le patologie tumorali, il primo portale del Mezzogiorno che consente un accesso diretto e immediato del cittadino ai dati, con geolocalizzazioni che consentono all’azienda sanitaria di attivare una programmazione. Bisogna evitare distorsioni di messaggi che passano non si basi scientifici”. È quanto afferma il direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud Gennaro Sosto, a margine della presentazione a palazzo Santa Lucia, con il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, del portale open data del Registro Tumori della Asl Napoli 3 Sud che ha l’obiettivo di rendere disponibili alla comunità, in modo mirato, trasparente ed interattivo, sia i dati riferiti al monitoraggio della patologia oncologica sul territorio, sia le molteplici attività di studio, ricerca e supporto svolte sulla base dei dati rilevati ed analizzati.

“Oggi abbiamo illustrato un lavoro eccellente – spiega il governatore Vincenzo De Luca – fatto dall’Asl Napoli 3. Tra i primati della Campania possiamo annoverare il fatto che il 100% della popolazione sia compreso nel registro dei tumori. Significa che tutti i cittadini che hanno una patologia oncologica vengono presi in carico dall’Asl che segue l’evoluzione della malattia e offre nell’ambito della rete oncologica le migliori terapie e assistenza possibile. Abbiamo l’unico registro tumori infantili del Sud Italia, uno dei tre in Italia. Siamo la regione che ha investito di più nella ricerca oncologica: 120 milioni di euro, più di quanto abbia il CNR come dotazione finanziaria nel complesso. È un tema decisivo per migliorare la qualità della vita e garantire la salute per i nostri concittadini. Credo che possiamo essere orgogliosi del lavoro che abbiamo fatto”.
“L’inquinamento atmosferico? – conclude De Luca – è evidente che c’è una connessione diretta tra inquinamento atmosferico, congestione urbana, la scarsa qualità del trasporto pubblico e l’emergenza tumorale. È un dato che vale per tutta l’Italia. Questo ci impone di migliorare gli standard di qualità ambientale. Faremo una settimana sull’ambiente nei prossimi mesi”.
Per Mario Fusco, responsabile del registro tumori dell’Asl Napoli 3, il portale presentato “è il terzo nazionale dopo Umbria e Veneto ed il primo al Sud. Il registro è nato nel 1996 ed è il secondo al Sud dopo Ragusa. I dati del registro tumori non hanno evidenziato al momento una particolare correlazione tra le discariche dell’area vesuviana e i tumori, la causa più forte nell’area è l’inquinamento atmosferico. Non ci sono eccessi particolari. Spicca l’epatocarcinoma per alcuni comuni a Nord di Napoli ma questo è legato alla diffusione dell’epatite C. C’è poi un eccesso di tumore polmonare nell’area di Portici, dove l’inquinamento ambientale da smog è maggiore. Sul tumore polmonare emerge anche che tra i maschi scende del 2% l’anno, mentre nelle donne sale dello 0,5%, anche se parliamo ancora di cifre diverse, 100 ogni 100mila abitanti maschi e 32 per ogni 100mila femmine. Mediamente si registrano 6.500 nuovi casi di tumore l’anno su una popolazione di un milione e 70mila abitanti. Un dato in linea con la Campania che ha il dato più alto del Sud Italia.

I tassi in Italia sono alti al nord poi scendono al centro e al sud. La Campania ha quello più alto per l’incidenza della città metropolitana di Napoli che ha 3,3 milioni di abitanti ed è fortemente urbanizzata quindi più a rischio. Dai dati emerge che aumenta il numero totale di ammalati di tumore, ma questo è anche il segnale che aumenta la possibilità di sopravvivenza di chi è in cura con le nuove terapie. Tutto questo ora è online perché non siamo più noi i detentori dei dati che appartengono alla collettività. Tra le patologie più comuni di tumori: prostata, colon retto, polmone vescica e fegato per gli uomini, mammella, colon retto e polmone per le donne. Il rischio aumenta con l’età: a 84 anni è uno su due”.

L’articolo TUMORI, IN 10 ANNI 80MILA PATOLOGIE E 35MILA DECESSI proviene da Italpress.

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

MANOVRA, GUALTIERI “CONTI IN ORDINE E INVESTIAMO PER LA CRESCITA”

gif-italpress-468x60-es

MANOVRA, GUALTIERI “CONTI IN ORDINE E INVESTIAMO PER LA CRESCITA”

ROMA (ITALPRESS) – “Con la manovra l’Italia è più sicura, più giusta e più forte in Europa. I conti sono in ordine e si investe per la crescita e il lavoro”. Lo ha detto ai microfoni del Tg1 il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri.
“Ci sono risorse importanti per aumentare il netto in busta paga a milioni di lavoratori, misure sul welfare come l’abolizione del superticket e la gratuità degli asili nido”, ha aggiunto il ministro, che sul fronte del fisco ha sottolineato: “Non facciamo né faremo condoni, facciamo sul serio nel contrasto all’evasione fiscale, ma anche modernizzando i sistemi di pagamento in Italia, vogliamo lanciare un grande piano per incentivare i sistemi elettronici di pagamento”.
(ITALPRESS).

L’articolo MANOVRA, GUALTIERI “CONTI IN ORDINE E INVESTIAMO PER LA CRESCITA” proviene da Italpress.

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

PIANI REGOLATORI E MOBILITÀ, AL VIA NO SMOG MOBILITY

gif-italpress-468x60-es

PIANI REGOLATORI E MOBILITÀ, AL VIA NO SMOG MOBILITY

Ha preso il via a Palermo la nona edizione di No Smog Mobility, l’unica rassegna siciliana dedicata alla mobilità sostenibile privata e pubblica, individuale e collettiva, di persone e merci, in programma fino a domani. La manifestazione si svolge al Dipartimento di Ingegneria dove nel pomeriggio si è parlato di piani regolatori e mobilità del futuro. I lavori, moderati dal vicedirettore responsabile del Giornale di Sicilia, Marco Romano, hanno visto i saluti del rettore dell’ateneo palermitano Fabrizio Micari. A seguire Giusto Catania, Assessore all’Ambiente del Comune di Palermo, ha sottolineato la necessità di mettere insieme il tema della mobilità con quello della riduzione delle emissioni soprattutto a Palermo. “Le scelte avviate dalla nostra amministrazione – ha affermato Giusto Catania – sono legate all’avvio di un piano urbanistico che metta in atto delle scelte concrete. Entro il 2030 abbatteremo di 100 mila unità le auto che inquinano. Abbiamo presentato un progetto per apportare un ulteriore rivoluzione alla mobilità della città. Un’intera pista ciclabile da viale Strasburgo a via Dante, di oltre 4 km”.

Quindi, a seguire l’intervento di Salvatore Cordaro, assessore regionale all’Ambiente che ha ricordato le misure messe in atto dal governo Musumeci in campo ambientale. “Abbiamo un obiettivo: rimettere la Sicilia al centro dell’Europa che non ci può vedere arretrati ma che deve tenere conto di una Regione che si muove per lasciarsi alle spalle quell’idea di immobilismo che ci hanno affibbiato per tanti anni. Per questo – ha concluso Cordaro – nella nostra agenda i temi della sostenibilità sono diventati un tema centrale”.
“Come banca consideriamo molto importante l’impegno per il rispetto dell’ambiente e l’affermazione di una mobilità sostenibile – afferma Salvatore Malandrino, regional manager Sicilia di Unicredit – Di recente UniCredit ed Enel hanno firmato un accordo per il finanziamento degli interventi di messa in sicurezza sismica e riqualificazione energetica degli edifici residenziali. L’intesa interessa 550mila condomini con più di 8 unità abitative, di cui oltre 155mila costruiti prima del 2006”.

Il presidente di Sicily by car, Tommaso Dragotto ha invece ricordato “l’impegno dell’azienda nel settore del car sharing in Sicilia”.
“Se si pensa di combattere la difficile battaglia della mobilità sostenibile partendo dal presupposto di non rinunciare all’auto, allora la battaglia è persa in partenza – afferma Vincenzo Di Dio, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Palermo – L’ottanta per cento dei nostri spostamenti è al di sotto dei 5 o 6 chilometri e può essere coperto con una normale bicicletta: fortunatamente i giovani questo lo capiscono e lo stanno maturando. Con un’auto elettrica noi potremmo coprire quasi tutte le nostre esigenze di mobilità, e le altre potrebbero essere soddisfatte con un servizio pubblico di mobilità collettiva”.
“Come azienda – ha detto Fulvio Rossi, responsabile sostenibilità Terna – ci dobbiamo necessariamente occupare dell’emissione dell’energia elettrica e la mobilità elettrica è necessaria per l’innovazione, però dobbiamo anche capire come comportarci in termini di gestione del flusso dell’energia e per questo abbiamo lanciato un laboratorio a Torino, assieme a Fca”.

Il presidente e ad di Nissan, Bruno Mattucci, ha esposto alla vasta platea di studenti e professionisti le scelte di Nissan nel campo dell’elettrico. “Voi rappresentate la classe dirigente del futuro – ha detto Mattucci ai giovani – Non fate l’errore delle vecchie generazioni, negando un problema, quello ambientale, oggi evidente”.
A concludere, Gaetano Thorel, direttore generale di Groupe PSA Italia, ha parlato delle nuove tecnologie della casa in relazione alle scelte del consumatore:“Abbiamo scelto di installare diversi sistemi di alimentazione in base alle abitudini dei consumatori perché sono loro che dovranno alzare la voce con le istituzioni, perché dobbiamo aiutare le persone a cambiare abitudini, con incentivi anche sull’usato per cambiare la mobilità. Tutte le tecnologie sono giuste – ha concluso Thorel – se vanno verso la direzione della mobilità sostenibile, per noi e per il Pianeta”.
(ITALPRESS).

L’articolo PIANI REGOLATORI E MOBILITÀ, AL VIA NO SMOG MOBILITY proviene da Italpress.

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

SIRIA, TRUMP “I CURDI NON SONO ANGELI”

gif-italpress-468x60-es

SIRIA, TRUMP “I CURDI NON SONO ANGELI”

WASHINGTON (STATI UNITI) (ITALPRESS) – “Me ne voglio semplicemente andare dal Medio Oriente”. Così il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha commentato la sua decisione di abbandonare la Siria settentrionale, nel corso della conferenza stampa alla Casa Bianca con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
“Le persone americane in Carolina del Nord vogliono risposte sull’Obamacare e sulle tasse, non sulle truppe americane nel medio-oriente”, ha proseguito il presidente rispondendo alle critiche rivolte dal senatore repubblicano Lindsey Graham. “Non voglio essere coinvolto in una guerra tra Turchia e Siria. Lo ripeto, i curdi non sono angeli”, ha concluso Trump.
(ITALPRESS).

L’articolo SIRIA, TRUMP “I CURDI NON SONO ANGELI” proviene da Italpress.

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

TOR VERGATA, ORAZIO SCHILLACI NUOVO RETTORE

gif-italpress-468x60-es

TOR VERGATA, ORAZIO SCHILLACI NUOVO RETTORE

Il preside di Medicina dell’Università Roma “Tor Vergata” Orazio Schillaci, classe 1966, vince la corsa a tre e diventa il nuovo rettore dell’ateneo. Nella seconda votazione, che si è tenuta il 14 e 15 ottobre, ha ottenuto 750 voti, aggiudicandosi il quorum necessario previsto dallo Statuto di Ateneo per la seconda tornata, ovvero la maggioranza relativa dei votanti. Una specializzazione in Medicina nucleare, dal 2008 direttore dell’Unità Operativa Complessa (UOC) di Medicina nucleare del Policlinico Tor Vergata di Roma, Schillaci guiderà l’ateneo romano per i prossimi sei anni, a partire dal 1° novembre 2019, giorno in cui avrà termine il mandato del rettore uscente, il professore Giuseppe Novelli.
Ha votato l’83% degli aventi diritto al voto, ovvero 2.075, tra personale docente, personale non docente e rappresentanti degli studenti, su 2.490.
Orazio Schillaci ha avuto la meglio sugli altri due candidati: Antonella Canini, ordinario di Botanica, Dipartimento di Biologia, Macroarea di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Claudio Franchini, ordinario di Diritto Amministrativo, Dipartimento di Giurisprudenza, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.
(ITALPRESS)

L’articolo TOR VERGATA, ORAZIO SCHILLACI NUOVO RETTORE proviene da Italpress.

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

SANCHEZ OPERATO ALLA CAVIGLIA SINISTRA, L’INTER LO PERDE PER TRE MESI

gif-italpress-468x60-es

SANCHEZ OPERATO ALLA CAVIGLIA SINISTRA, L’INTER LO PERDE PER TRE MESI

BARCELLONA (SPAGNA) (ITALPRESS) – L’Inter perde per un pò Alexis Sanchez, che probabilmente rientrerà dopo la sosta natalizia. L’attaccante cileno, infortunatosi con la nazionale nei giorni scorsi, si è recato a Barcellona per un consulto con il professor Ramon Cugat. “La visita ha confermato la diagnosi dello staff medico nerazzurro, si è deciso pertanto di procedere con intervento chirurgico alla caviglia sinistra – si legge nel comunicato dell’Inter – L’intervento chirurgico, di plastica dei tendini peronei, è stato quindi eseguito nel pomeriggio ed è perfettamente riuscito”. L’Inter non comunica quali siano i tempi di recupero ma con molta probabilità Sanchez potrà tornare a disposizione di Conte solo a gennaio tanto che la società interista ha trattenuto Sebastiano Esposito: il giovane attaccante non è partito con l’Italia per il Mondiale Under 17, in programma dalla prossima settimana in Brasile.
(ITALPRESS).

L’articolo SANCHEZ OPERATO ALLA CAVIGLIA SINISTRA, L’INTER LO PERDE PER TRE MESI proviene da Italpress.

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

SAN MARINO UNITO NELLA LOTTA AL TUMORE AL SENO

gif-italpress-468x60-es

SAN MARINO UNITO NELLA LOTTA AL TUMORE AL SENO

I capitani reggenti di San Marino Luca Boschi e Mariella Mularoni accoglieranno il prossimo 22 ottobre, infatti, in udienza pubblica, le Associazioni di volontariato AOS e ASDOS, promotrici, assieme all’Istituto per la Sicurezza Sociale di #ottobrerosa, che vede da alcuni anni un impegno corale di Istituzioni, Enti, Associazioni e della cittadinanza attraverso iniziative specifiche di informazione e di sensibilizzazione per richiamare l’attenzione della popolazione, in particolare quella femminile ma non solo, sul tema della prevenzione e diagnosi precoce del tumore al seno. Ad oggi infatti il tumore al seno risulta a San Marino, la prima patologia neoplastica, per incidenza, nella donna. Lo screening e la diagnosi precoce rappresentano il miglior modo per garantire un esito favorevole alla cura di questa patologia, che attualmente presenta indici di guarigione vicini al 90%.

Le iniziative messe in campo da Segreteria di Stato alla Sanità e Istituto per la Sicurezza Sociale, in collaborazione con l’Associazione Sammarinese Donne Operate al Seno e l’Associazione Oncologica Sammarinese, e con il supporto dell’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici e dell’Associazione Round Table San Marino sono incominciate il 2 ottobre con l’illuminazione di rosa per tutto il mese della Statua della Libertà e della Terza Torre. L’ASDOS ha anche allestito in alcune giornate un punto informativo in Ospedale dove viene anche distribuito il nastro rosa simbolo della campagna. È stata inoltre predisposta una campagna con manifesti distribuiti nei principali luoghi di aggregazione della Repubblica e con presenza anche sui social media con l’hashtag #ottobrerosa. Anche l’Ecc.ma Reggenza, da sempre molto attenta a questi temi, ha aderito alla campagna #ottobrerosa, attraverso l’udienza a Palazzo Pubblico, inoltre i Capitani Reggenti saranno presenti il 30 ottobre al doppio appuntamento conclusivo della campagna al Centro Congressi Kursaal. La giornata prevede alle 18 la lectio magistralis del genetista Maurizio Genuardi – Direttore Istituto Medicina Genomica, Università Cattolica del Sacro Cuore e Presidente della Società italiana di Genetica Umana – dal titolo “Tumore al seno: dalla terapia alla prevenzione personalizzata”. A seguire, a partire dalle ore 20, la “cena in rosa” aperta alla cittadinanza presso il Ristorante Kursaal, con intermezzo musicale dedicato alla donne con la cantante Tania Cervellieri e la sua band. Scopo della cena è anche la raccolta fondi che saranno destinati all’acquisto del sistema diagnostico OSNA in grado di stabilire la metastasi o meno in estemporanea del linfonodo sentinella.

L’articolo SAN MARINO UNITO NELLA LOTTA AL TUMORE AL SENO proviene da Italpress.

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

DOVIZIOSO PRONTO A LOTTARE A MOTEGI “OBIETTIVO MANTENERE 2° POSTO”

gif-italpress-468x60-es

DOVIZIOSO PRONTO A LOTTARE A MOTEGI “OBIETTIVO MANTENERE 2° POSTO”

MOTEGI (GIAPPONE) (ITALPRESS) – “Con il Mondiale già assegnato in Thailandia, ora il nostro obiettivo principale è mantenere la seconda posizione ed è per questo che lotteremo nelle prossime quattro gare”. Andrea Dovizioso ha le idee chiare in vista delle ultime gare di una stagione che ha laureato ancora una volta campione del mondo Marc Marquez. Il pilota della Ducati è pronto per il GP del Giappone, sedicesimo appuntamento della stagione, il secondo in territorio asiatico dopo la Thailandia 10 giorni fa, che si disputerà domenica sul circuito Twin Ring Motegi, dove il Ducati Team ha ottenuto grandi risultati. Loris Capirossi ha vinto qui per tre stagioni consecutive (2005, 2006 e 2007), Casey Stoner ha fatto lo stesso nel 2010 e lo stesso Dovizioso è riuscito conquistare il gradino più alto del podio in una memorabile gara sotto la pioggia nel 2017, dopo un entusiasmante testa a testa con Marc Marquez. Lo scorso anno invece Dovizioso è caduto mentre era in seconda posizione, in lotta con Marquez, e quindi quest’anno cercherà di ottenere un buon risultato che gli permetta di consolidare la sua seconda posizione in classifica. “Motegi è uno di quei circuiti speciali dove negli ultimi anni siamo stati molto competitivi – ha aggiunto Dovizioso – L’anno scorso abbiamo perso il podio mentre lottavamo per la vittoria, e penso che anche quest’anno saremo veloci. Dobbiamo continuare a lavorare sodo per migliorare in tutte le condizioni e in tutte le piste e in queste ultime quattro gare daremo il nostro massimo”.
(ITALPRESS).

L’articolo DOVIZIOSO PRONTO A LOTTARE A MOTEGI “OBIETTIVO MANTENERE 2° POSTO” proviene da Italpress.

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

Terza generazione per Bmw Serie 1

gif-italpress-468x60-es

Terza generazione per Bmw Serie 1

Terza generazione per Bmw Serie 1

La nuova versione “si rivoluziona completamente, ha un cambio di architettura con la trazione che passa all’anteriore, mantenendo pero’ le caratteristiche dinamiche di guida di Bmw con sistemi innovativi, come quello sulla trazione”, sottolinea Alessandro Toffanin, responsabile comunicazione prodotto di Bmw Italia.
trl/ads/red

L’articolo Terza generazione per Bmw Serie 1 proviene da Italpress.

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es