Darjana Vuklis si presenta: “A Ferrara per una nuova sfida. Devo ringraziare l’Ariosto per avermi voluto con tanta forza”

Primo allenamento con le sue nuove compagne di squadra ma idee chiare, anzi chiarissime. Darjana Vuklis non è approdata a Ferrara per recitare un ruolo marginale. Giocatrice abituata a vincere in Patria, Vuklis si è presentata ai suoi nuovi tifosi la sciando trasparire grande entusiasmo e voglia di far crescere la squadra nella seconda parte di stagione.

 

Cosa ti ha convinto ad accettare la sfida italiana e la proposta dell’Ariosto Ferrara, specialmente in piena stagione? 
“Era qualche tempo che pensavo ad una nuova sfida per la mia carriera. Si tratta di un salto importante, che mi estromette da una zona di “confort” ma al contempo mi fornisce tanti stimoli nuovi. Mi sono informata molto prima di accettare: l’Ariosto è una società importante, strutturata e di grande tradizione nel movimento della pallamano italiana. Insomma una sfida si, ma con basi importanti”.

Che idea ti sei fatta della Serie A Beretta e, più in generale, del Campionato Italiano? 
Sto studiando per recuperare quante più informazioni possibili su giocatrici e squadre. Ritengo sia un movimento in evoluzione, con tante squadre importanti infarcite di giocatrici giovani. Ci sono pochissime partite “non combattute” e questo è chiaro sintomo di un livello importante. Conosco alcune giocatrici che hanno giocato e giocano nella Serie A Beretta e mi hanno confermato che la competitività è alta in questo movimento“.

Il tuo palmares parla chiaro. Sei una giocatrice vincente, abituata a competere per trofei e risultati importanti. Che tipo di portiere sei e che obiettivi di proponi nella tua avventura italiana? 
Sino ad ora ho vissuto gran parte della mia carriera in Patria, vincendo molto, sia a livello di squadra che per quanto riguarda i riconoscimenti personali. Avevo voglia di nuove sfide, nuovi stimoli e nuovi trofei. Per questo ho scelto di “dire sì” alla proposta dell’Ariosto. Anzi, sono molto motivata, e non vedo l’ora di giocare la prima gara ufficiale, poichè voglio ripagare tanta fiducia e interesse nei miei confronti. Sono una giocatrice che ama vivere lo spogliatoio: per questa ragione voglio dare il mio contributo per integrarmi il prima possibile. Sono certo che, se remeremo tutta dalla stessa parte, potremo toglierci delle belle soddisfazioni. Già dalle prime ore in palestra ho notato qualità importanti“.

 

 

 

 

Mercato: Darjana Vuklis è il nuovo portiere dell’Ariosto Pallamano Ferrara

La Società Ariosto Pallamano Ferrara è lieta di comunicare di aver trovato l’accordo, ed esplicato tutte le pratiche necessarie, per assicurarsi le prestazioni sportive dell’estremo difensore classe ’95 Darjana Vuklis.

 

Dotata di doppio passaporto, serbo e bosniaco, il nuovo estremo difensore a disposizione di coach Carlos Britos (180cm x 72Kg) vanta una prestigiosa esperienza con le compagini della Stella Rossa di Belgrado (Crvena Zvezda) e nelle selezioni bosniache del Mira Prijedor e HRK Grude. Nella stagione 2020-21 Vuklis si mette in enorme evidenza, sollevando al cielo la Coppa di Bosnia con la maglia del Borac e vincendo nello stesso anno anche la Coppa Nazionale. Due titoli ed un ruolo da protagonista assoluta che gli è valso anche il riconoscimento come miglior portiere della stagione 2020-21. Da quattro anni egemone in patria, con un en-plein di trofei vinti con le maglie di Gride e Borac, Darjana approda in Italia con l’obiettivo di confermare tutto il proprio pedigree anche nella Serie A Beretta.

 

Si interrompe il rapporto a “gettone” con Michela Zanotto. All’estremo difensore vanno i più sentiti ringraziamenti per la professionalità dimostrata e per le ottime prestazioni offerte nel periodo di permanenza in maglia Ariosto.

 

CURRICULUM

2008-15 Crvena Zvezda (Serie A – SRB)

2015-17 ZRK Mira Prijedor (Serie A – BIH)

2017-20 HRK Grude (Serie A – BIH)

2020-2021 ZRK Borac (Serie A – BIH)

 

PALMARES 

2017-18  1° Bosnian 1st League

2018-19 1° Bosnian 1st League / Vittoria Bosnian Cup

2019-2020 1° Bosnian 1st League

2020-21  1° Bosnian 1st League / Vittoria Bosnian Cup

 

 

Nota dalla Società: situazione Covid e ripresa attività agonistica

La Società Ariosto Pallamano Ferrara rende nota una situazione complessa e ormai difficile da sostenere in materia di ripresa attività sportiva per la seconda parte della Stagione 2021-2022.

 

Da giorni ormai atlete e membri del gruppo squadra, negativizzati e certificati da tamponi ufficiali, attendono il documento di fine quarantena e la riattivazione del rispettivo Green Pass. Un “impasse” non più accettabile che sta ritardando un ritorno alla libera ed ordinaria circolazione di persone regolarmente vaccinate ed anche, considerando il versante sportivo, l’iter imposto dalla Figh (Federazione Italiana Giuoco Handball) per la ripresa delle attività. Un protocollo articolato che impone la necessità per i “guariti” di sottoporsi a vari esami e al rifacimento della visita medico sportiva per poter ottenere nuovamente l’idoneità e dunque la possibilità di sostenere sedute di allenamento in gruppo e gare ufficiali.

 

Da giorni i dirigenti Ariosto tentano invano di contattare l’Ausl cittadina per poter trovare una soluzione e dare finalmente il via al proprio 2022. Un ritardo non più accettabile che rischia di compromettere la seconda parte di campionato sia per la prima squadra, impegnata nel campionato di Serie A Beretta Femminile, che quello delle ragazze impegnate nel Girone C della Serie A2. Ariosto non chiede favori o corsie preferenziali, considerando che i problemi e le difficoltà su Ferrara sono cosa nota e stanno vessando tutti i cittadini, bensì domanda con forza che possa esser presa in carico anche la propria casistica (esattamente come già accaduto nel recente passato per club professionistici – vedi Spal) per poter al più presto ricominciare l’attività agonistica dopo quasi venti giorni di totale inattività.

Pontinia vince e ricuce con Mestrino, l’Ariosto dice addio alla Coppa Italia

PONTINIA (LT) – Un ko che non ridimensiona ma lascia l’amaro in bocca. L’Ariosto Pallamano Ferrara esce sconfitta da Pontinia col punteggio di 34-30, abbandonando i tardivi sogni di partecipazione alla prossime Finals di Coppa Italia, peraltro in programma in Regione.

Coach Carlos Britos opta per uno starting seven composto da Michela Zanotto fra i pali, Marjana Tanic, Martina Crosta e Mari Tomova sugli esterni, Katia Soglietti e Chiara Ferrara sulle ali e Fernanda Marrochi a completare in pivot.

Avvio di gara ricco di gol ed errori: dopo 5′ di sostanziale equilibrio (4-3), Pontinia piazza il break di 3-0 chiuso da Barbosu che costringe coach Britos al primo time out della gara. Ferrara tocca in più occasioni, a cavallo fra il 12′ e il 16′ il -5 salvo poi rientrare sino al -2 (12-10) grazie alla rete di Martina Crosta. Colloredo, con astuzia in mischia, chiude il contro break emiliano e riapre la volata locale sino al 18-12 che chiude la prima frazione di gioco con Tomova a segnare, in ordine cronologico, l’ultima rete dei primi 30.

Ad inizio ripresa Pontinia direziona la gara nei primi 5′: una nervosa Tomova lascia, con il suo terzo 2” la propria squadra in doppia inferiorità numerica senza più possibilità di rientrare in campo. Il rosso per la bulgara condanna Ferrara ad una generosa gara di rincorsa. La ex di turno Marinela Panayotova (7 reti per lei) fallisce al 38′ il rigore del possibile +6, lasciando il punteggio sul 22-17. E’ l’episodio che pare riaprire la gara: Ferrara, ben servita da Crosta in contropiede, segna la rete del -3 (26-23) che costringe al 46′ coach Nasta a chiamare la sospensione. Il time out sortisce l’effetto sperato e Pontinia mette a segno il break che la porta sul nuovo +6 (29-23) a 9′ dalla fine. Negli ultimi 5′ non basta una precisissima Soglietti (Top scorer con 9 reti) per riaprirla. Alla sirena il tabellone recita un 34-30 che indirizza tutta la posta in palio verso il Lazio.

 

Per l’Ariosto si chiude una prima parte di campionato a luci ed ombre. Le ragazze di coach Carlos Britos torneranno in campo il prossimo Sabato 15 Gennaio in casa della Capolista Brixen.

 

TABELLINO

Pallamano Pontinia vs Ariosto Pallamano Ferrara 34-30 (18-12)

Pontinia: Ramazzotti, Podda 6, Francesconi 4, Squizzato 7, Costanzo 1, Di Prisco, Conte, Colloredo 4, Di Giugno 1, Cialei, Bernabei, Davoli, Rueda 1, Bassanese 1, Panayotova 7, Barbosu 2. All. Nasta

Ariosto Ferrara: Vitale, Zanotto, Ferrara 8, Manfredini, Tanic, Crosta 3, De Santis 3, Janni, Irone, Marrochi 3, Angelini, Tomova 4, Travagli, Soglietti 9. All. Britos

 

RISULTATI ULTIMA GIRNATA  – GIRONE D’ANDATA (18/12/2021)

Pontinia vs Ariosto Ferrara 34-30

Malo vs Padova 24-30

Erice vs Salerno 22-31

Casalgrande vs Leno 32-22

Mestrino vs Brixen 22-24

Mezzocorona vs Cassano Magnago 26-30

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen Südtirol 21 pti, Jomi Salerno 20, Alì-Best Espresso Mestrino 16, Cassa Rurale Pontinia 14, Casalgrande Padana 12, Cassano Magnago 12, Cellini Padova 11, AC Life Style Erice 8, Ariosto Ferrara 7, Leno 5, Mezzocorona 4, Guerriere Malo 2

 

Ariosto suona la carica, Pontinia preleva Costanzo e Francesconi dalla Jomi Salerno

L’Ariosto sta bene, Pontinia applica la prima rivoluzione di stagione. Il match delle ore 17 mette in palio una delle caselle rimanenti per le Finals di Coppa Italia per il weekend del prossimo 3-6 Febbraio. Le emiliane, dopo un avvio di campionato altamente al di sotto delle aspettative, sono in striscia positiva da quattro turni (3 vittorie e un pareggio ad Erice) e puntano a proseguire il trend positivo anche in terra pontina. Le locali, dal canto loro, per rinverdire le dichiarate velleità di alta classifica, hanno operato massicciamente sul mercato prelevando dalle Campionesse d’Italia in carica di Salerno, la centrale Nerea Costanzo e l’ala sinistra Annagiulia Francesconi. Due innesti di enorme valore, che vanno ad ampliare le scelte dei tecnici Nasta e Bellotti decisi ad approfittare del turno interno per ricucire il gap con la terza posizione, occupata da un Mestrino impegnato con Brixen. Ferrara si presenta al match, con uno spiraglio tutt’altro che chiuso di partecipare alla Coppa Italia, con assenze pesanti sulla casella di ala sinistra. Non saranno infatti del match Luciana Fabbricatore e Martina Lo Biundo. Al loro posto convocata la giovane Aurora Janni.

 

Coach Carlos Britos: “Sarà una sfida ricca di contenuti tecnici interessanti. Peccato arrivarci con troppi punti persi nelle sei gare iniziali che ci hanno complicato, e non poco, il nostro cammino. Una salita che ci ha formato caratterialmente e compattato. Ora siamo cresciuti e finalmente maturi: giochiamo senza paura e frenesia la nostra pallamano su ogni campo e contro tutti. L’innesto di Zanotto è di fatto già stato integrato alla perfezione dal gruppo e anche se ci mancheranno due pedine importanti sono certo che le ragazze giocheranno sino all’ultimo possesso per cogliere questi due preziosissimi punti. La Coppa Italia? Sarebbe una bugia dire che non ci stiamo pensando ma dovremo esser bravi a catalizzare tutte le energie solo ed esclusivamente su quelle che sono state le situazione preparate nel piano gara. Pontinia è una squadra davvero forte e ben allenata: gli innesti in corsa certificano le velleità di una società forte che ha saputo attestarsi nel vertice della pallamano femminile italiana”.

 

STATISTICHE 

PONTINIA 

Posizione: 4°

Punti: 12 (5V; 2P; 3S)

Gol Segnati: 268 (26.8 reti/gara)

Gol Subiti: 253 (25.3 reti/gara)

ARIOSTO FERRARA 

Posizione: 9°

Punti: 7 (3V; 1P; 6S)

Gol Segnati: 297 (29.7 reti/gara)

Gol Subiti: 303 (30.3 reti/gara)

 

PROGRAMMA (18/12/2021)

Pontinia vs Ariosto Ferrara (Ore 17 Eleven Sport)

Malo vs Padova

Erice vs Salerno

Casalgrande vs Leno

Mestrino vs Brixen

Mezzocorona vs Cassano Magnago

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA

Brixen Südtirol 19 pti, Jomi Salerno 18, Alì-Best Espresso Mestrino 16, Cassa Rurale Pontinia 12, Cassano Magnago 10, Casalgrande Padana 10Cellini Padova 9, AC Life Style Erice 8, Ariosto Ferrara 7, Leno 5, Mezzocorona 4, Guerriere Malo 2

In grassetto le squadre già qualificate alle Finals di Coppa Italia del 3-6 febbraio. In corsivo le squadre ancora in corsa.

L’Ariosto si regala la più bella prestazione della stagione e piega Mestrino

“PALA BOSCHETTO” (FERRARA) – All’Ariosto serviva la gara perfetta per avere la meglio della seconda forza della classe: per gli spettatori del “Pala Boschetto” arriva una gustosissima impresa. Coach Carlos Britos mette in atto il piano tattico perfetto e riesce nell’intento di battere Mestrino con le sue stesse armi, grazie ad una difesa di altissimo livello. Da segnalare, in un match condotto per 45′ dalle emiliane, il grave infortunio occorso ad Irene Stefanelli, al quale va il più sincero ed affettuoso augurio per una pronta guarigione.

 

IL MATCH: Coach Carlos Britos opta per uno starting seven composto da Michela Zanotto fra i pali, Martina Crosta, Marjana Tanic e Mari Tomova sugli esterni, Capitan Soglietti e Luciana Fabbricatore in ala e Fernanda Marrochi a completare in pivot. I primi 5′ di gara sono un monologo ospite: Giovanna Lucarini (Top scorer del match con 9 reti) si conferma la “scheggia impazzita” di un attacco ben fornito ed organizzato che trova l’1-3 per il primo parziale del match. L’Ariosto tuttavia mostra, sin dalle prime battute di gioco, un volto diverso, più sicuro dei propri mezzi e rilassato e la pallamano che ne scaturisce è di altissimo livello. Controllo e gestione della manovra da parte di Tanic, parate pesanti e contropiedi sistematici, permettono alle emiliane di trovare in 4′ il clamoroso controsorpasso sul 5-4 messo a referto da Fabbricatore. Il vantaggio anima le ragazze locali che non tolgono più il piede dall’acceleratore: Tanic e Crosta guidano le compagne al +3 (10-7 al 19′), prima che Stefanelli e Lucarini ricuciano sino al 11-10 che costringe coach Britos al timeout. Brunetti permette a Mestrino di cogliere il pareggio, a quota 11, per un equilibrio che rimarrà tale sino al termine dei primi 30′ (12-12).

Nella ripresa l’Ariosto costruisce la sua impresa: Fabbricatore allunga (14-13) e Vitale, salita dalla panchina, para il rigore a Lucarini. Sono le difese a farle da padrone nella ripresa con solamente quattro reti segnate nei primi 10′. Al 43′ la “combo” Zanotto-Crosta (parata + contropiede) permette di bissare il massimo vantaggio con Ferrara che tocca il 18-15. Nonostante l’infortunio di Stefanelli, Mestrino si conferma compagine di alto rango riuscendo a rientrare e trovare la parità con il 19-19 grazie a Giovanna Lucarini ed dalla neo entrata Rauli. A decidere la contesa, in un finale reso “thrilling” da un paio di contropiedi aperti falliti da Ferrara, ci pensano Tanic e Marrochi. Al “Pala Boschetto” è festa per un’Ariosto che coglie la terza vittoria nelle ultime quattro gare, mettendo in cascina ben quattro risultati utili consecutivi.

Ultima “fatica” del Girone d’andata è in programma per Sabato 18 Dicembre alle ore 17 in casa di Pontinia.

 

TABELLINO 

Ariosto Ferrara vs Pallamano Mestrino – (-) 

Ariosto Ferrara: Vitale, Zanotto, Ferrara 1, Manfredini, Tanic 7, Crosta 4, Poderi, De Santis, Lo Biundo, Fabbricatore 3, Irone, Marrochi 3, Angelini, Tomova 4, Travagli, Soglietti 2. All. Britos

Mestrino: Luchin, Stefanelli 3, Biondani 2, Lucarini 9, Casetti, Vinci, Marcon, Sabbion, Marquez 2, Brunetti 1, Campagnaro, Shima, Pugliese 3, Rauli. All. G. Lucarini

 

RISULTATI 10^GIORNATA

Cassano Magnago vs Erice 26-24

Ariosto Ferrara vs Mestrino 24-22

Salerno vs Malo  33-16

Brixen vs Casalgrande  38-22

Leno vs Pontinia  20-30

Padova vs Mezzocorona  30-29

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 19, Salerno 18, Mestrino 16, Pontinia 12, Casalgrande 10, Cassano Magnago 10, Cellini Padova 9, Erice 8, Ariosto Ferrara 7, Leno 5, Mezzocorona 4, Malo 2.

 

Ariosto ospita la seconda forza della classe Mestrino a caccia della prima impresa della sua stagione

Il pareggio di Erice, analizzato a distanza, assume un connotato importante – quasi cruciale – nel campionato dell’Ariosto Ferrara. In terra siciliana è arrivato infatti il terzo turno consecutivo di campionato senza sconfitte: un qualcosa di apparentemente non straordinario ma che, se parametrato ai primi sei turni di questo torneo, rappresenta un vero punto di svolta. Ferrara continua a sbagliare qualcosa, ma non molla più la presa sulle partite e gioca con ferocia per strappare punti su ogni campo. Una mentalità in consolidamento che funge da arma aggiuntiva contro una selezione forte e competitiva come Mestrino. Compagine ben allenata e prima difesa della Serie A Beretta (20.0 reti/gara), Mestrino arriva al “Pala Boschetto” con uno score stagionale quasi immacolato. Una sola sconfitta, patita in casa delle Campionesse d’Italia in carica di Salerno, e ben 8 vittorie che la pongono all’inseguimento ravvicinato della capolista Brixen. Gara da ex per la terzina cubana Nahomi Marquez e per l’ala destra e ferrarese doc Arianna Brunetti.

Volgendo lo sguardo alla classifica marcatori della massima serie, duello intrigante a suon di gol, fra la bulgara Tomova (62), in forza all’Ariosto, e la centrale Giovanna Lucarini (58) per il 5° posto.

 

Coach Carlos Britos: “Aver lasciato per strada un punto ad Erice non ci ha sicuramente soddisfatto. Avevamo la possibilità di dare un colpo di spugna alla classifica ed invece nel finale di gara abbiamo commesso degli errori che ci sono costati la terza vittoria consecutiva. Non siamo abituati a rimuginare sul passato ma a lavorare duro per il futuro: a questo proposito la massima attenzione va alla sfida interna contro Mestrino. Salerno a parte, Mestrino ha vinto tutte le gare sino a questo punto del campionato e verrà a Ferrara con la voglia di rimanere in scia alla capolista Bressanone. Noi, dal canto nostro, abbiamo voglia di continuare nel nostro percorso di crescita e chiudere il prima possibile il discorso salvezza per poi provare a divertirci in questo campionato di Serie A Beretta”.

 

STATISTICHE  SQUADRE 

Ariosto Ferrara

Posizione: 9°

Punti: 5 (2V; 1P; 6S)

Gol segnati: 273 (30.0 reti/gara)

Gol Subiti: 281 (31.2 reti/gara)

Mestrino

Posizione: 2°

Punti: 16 (8V; 1S)

Gol segnati: 247 (27.4 reti/gara)

Gol Subiti: 182 (20.2) reti/gara)

 

PROGRAMMA 10^ GIORNATA  (Sabato 11 Dicembre)

Cassano Magnago vs Erice

Ariosto Ferrara vs Mestrino (Ore 17.30 – Diretta Eleven Sport)

Salerno vs Malo

Brixen vs Casalgrande

Leno vs Pontinia

Padova vs Mezzocorona

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA FEMMINILE: Brixen 17, Salerno 16, Mestrino 16, Pontinia 10, Casalgrande 10, Cassano Magnago 8, Erice 8, Cellini Padova 7, Ariosto Ferrara 5, Leno 5, Mezzocorona 4, Malo 2.

Giovanili Ariosto: tutti i risultati e i tabellini delle gare del fine settimana

UNDER 17M 

Gara intensa che fin dai primi minuti è stata giocata punto a punto, da sottolineare l’assenza di tutti gli atleti anno 2007 impegnati nella gara pomeridiana under 15.

Faenza-Ariosto Pallamano 24-24 (14-14)

Ariosto Ferrara: Perra, Guarelli 6, Tarroni 5, Lentini 7, Ferrari 2, Baraldini 3, Lagrini 1, Rizzo, Rondinelli. All. Laera-Puddu

Classifica: Pallamano San Lazzaro 12, Ravarino “B” 10, Imola 10, Estense 8, Ariosto Ferrara 5, Pallamano Lugo 2, Faenza 1.

 

UNDER 15M 

Coraggio e tanta voglia di crescere affrontando i più grandi. I giovanissimi della selezione Under 15B hanno affrontato il derby con l’Estense con grande abnegazione, senza mai lasciarsi intaccare dal divario e provando a colmare il gap azione dopo azione. Menzione doverosa per i “baby” esordienti Lorenzo Chillemi (’09), Mattia Marianti (’11) autore di ben tre reti. Un gruppo, quello capitanato da Sivieri, che prosegue incessante la propria marcia di crescita personale.

Estense vs Ariosto Ferrara (B) 32 – 5 (17-1)

Ariosto Ferrara B: Barbuto, Bandiera, Di Paolo, M. Lodi, T. Lodi, Maietti, Mantovani, Pollini, Pusinanti, Sivieri 2, Teofile, Valieri, Chillemi, Marianti 3. All. Puddu

 

 

Lo scontro diretto, fra le due squadre prime compagini in classifica. In un match caratterizzato dalle pesanti assenze di Mattia Raimondi, Tommaso Camerani, Nikita Smily, Mattia Marzola, Edoardo Vitali e Federico Pavani, arriva una vittoria pesante e preziosa che muove la classifica e alza il minutaggio di giocatori in ampia crescita. Ottime prestazioni di Samuele Biancoli (’08 con tre reti all’attivo) e Marco Parpiglia che hanno colto l’occasione di extra minutaggio per mettersi in mostra e aiutare la squadra. Da segnalare la presenza ed  il goal del giovanissimo Pirazzoli, classe 2009 reduce da una settimana di malattia.

Ariosto Ferrara (A) – Lugo 32-22 (19-9)
Ariosto Ferrara: Goreacii 14, Di Gaetano 4, Gaudenzi 1, Molesini 9, Parpiglia, Rossetti, Biancoli 3, Pirazzoli 1. All. Puddu

 

Ariosto Ferrara (A) – Ariost Ferrara (B)   35-17 (19-9)

Ariosto Ferrara A: M. Boldicotti 1, Camerani, Parpiglia 3, Pirazzoli 2, Sarto, Marzola 4, Biancoli, Rossetti 3, Gaudenzi 4, Molesini 5, Di Gaetano 3, E. Vitali 6, Goreacii 4. All. Soglietti

Ariosto Ferrara B: Banidera, Chillemi, M. Lodi, Mantovani, Marianti, Teofile, Valieri, Ghelfi, Di Paolo, T. Lodi 4, Maietti, Pusinanti 2, Sivieri 11. All. Puddu

 

Classifica: Ariosto “A” 6, Imola 4, Lugo 4, Estense 2, Faenza 2, Ariosto Ferrara “B” 0.

 

Ariosto strappa un punto ad Erice: beffa nel finale che dimezza il bottino in terra siciliana

ERICE (TP) – Un pareggio patito in rimonta che priva un’Ariosto coraggiosa e finalmente convinta dei propri mezzi, della terza vittoria consecutiva in campionato. Un 29-29, “deja vous” della 1^ giornata della passata stagione, che tuttavia muove la classifica ed avvicina la zona salvezza, quella utile ad evitare la “tagliola” dei playout. Esordio positivo dell’estremo difensore Zanotto, nella giornata che vede Gabriella Vitale godibile sorpresa in campo.

 

IL MATCH: Coach Carlos Britos opta per uno “starting seven” composto da Gabriella Vitale fra i pali, Marjana Tanic, Martina Crosta e Mari Tomova sugli esterni, Katia Soglietti e Luciana Fabbricatore sulle ali e Fernanda Marrochi a completare nella casella di pivot.

Domenica Satta da una parte e Katia Soglietti sul fronte emiliano, si scambiano i primi “montanti” in un match in perfetto equilibrio sino al 5′ di gioco. Serve una giocata di forza ed un contropiede di Tomova per arginare il tentativo di fuga locale per la reti del 5-5 al 9′. Proprio la terzina bulgara, dopo aver fallito un rigore, porta in vantaggio Ferrara per la prima volta nel match al 13′ (7-8). La parte centrale del primo tempo vede il miglior momento per l’Ariosto: Vitale para, Crosta fissa il massimo vantaggio ospite sul 8-10 al 18′. La reazione di Erice porta ad un controparziale chiuso da Coppola per il 13-12 non arginato dal time out di coach Carlos Britos. Marrochi, Soglietti e Crosta sfondano, sempre nella zona centrale della difesa siciliana, per il 14-15 che chiude la prima frazione di gioco.

Nella ripresa è ancora Katia Soglietti ad aprire le danze con la rete in contropiede che vale il 14-16, ritoccato un minuto più tardi da Martina Crosta. Vitale para un contropiede aperto e apre il contropiede che Tomova finalizza per il 15-19 (al 35′) che costringe coach Sanchez al time out. Ferrara sembra poter prendere il largo quando Vitale disinnesca Satta e apre il capovolgimento di fronte che permette a Tomova di portare le ospiti sul +6 (15-21) al 40′. Erice ferma l’emorragia e grazie ad un controparziale favorevole, che ferma il tabellone sul 19-22, costringe coach Britos al time out al 48′. Ferrara ed Erice imboccano gli ultimi dieci minuti sul punteggio di 20-24: Manfredini allunga sul 21-25, Il 3-0 chiuso dalla rete di Satta, oltre a riportare Erice  sul -1, spalanca le porte per un finale “Thrilling”. Crosta allunga nuovamente per il 24-27 a 3′ dalla fine che sembra direzionare il match in favore delle ospiti. Un +3 rinnovato da Manfredini a 90” dalla sirena che incredibilmente si dissolve: Tomova spara alta e sul palo i palloni da da due punti e nei ribaltamenti di fronte Satta e Colombo trovano il fondo della rete per il 29-29 finale.

Prossimo impegno in calendario per le ragazze di coach Carlos Britos è in programma per Sabato 11 Dicembre alle ore 17.30 al “Pala Boschetto” (diretta in chiaro su Eleven Sport) contro la Pallamano Mestrino.

 

TABELLINO 

Handball Erice vs Pallamano Ariosto Ferrara 29-29 (14-15) 

Erice:  Colombo 4, Yudica 5, Coppola 2, Cozzi 4, Gorbatsyova 4, Gugic, Brkic, Benincasa 1, Losio, Ravasz 3, Podariu, Priolo, Felet, Satta 6. All. Gonzalez

Ariosto Ferrara: Vitale, Zanotto, Ferrara, Manfredini 2, Tanic 7, Crosta 5, De Santis, Fabbricatore, Irone, Marrochi 4, Angelini, Tomova 6, Travagli, Soglietti 5.  All. Britos

 

RISULTATI 9^GIORNATA 

Pontinia vs Brixen 28-30

Erice vs Ariosto Ferrara 29-29

Malo vs Cassano Magnago 18-20

Casalgrande vs Mestrino 20-26

Salerno vs Cellini Padova 36-19

Mezzocorona vs Leno 30-25

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 17, Salerno 16, Mestrino 16, Casalgrande 10, Pontinia 10, Cassano Magnago 8, Erice 8, Padova 7, Leno 5, Ariosto Ferrara 5, Mezzocorona 4, Malo 2.

Mercato: Saluta Marta Villoslada, tesserata l’ex Malo e Pallamano Futura Michela Zanotto

La società Ariosto Pallamano Ferrara rende noto di aver compiuto un avvicendamento fra i pali della propria porta. Saluta l’Emilia Marta Villoslada, alla quale vanno i più sinceri auguri della dirigenza per un soddisfacente futuro sportivo e professionale, ed al suo posto viene aggiunta al roster di coach Carlos Britos l’estremo difensore Michela Zanotto.

 

Zanotto, portiere classe ’94, vanta una vasta esperienza consolidata nelle esperienze di Malo, Civitavecchia e con la Pallamano Futura, selezione azzurra di matrice federale impegnata come “wild card” una decade fa in campionati stranieri. Recentemente senza contratto, si aggregherà con effetto immediato alla squadra in viaggio verso Erice e sarà regolarmente a disposizione del tecnico Carlos Britos per la gara valevole per la 9^ giornata della Serie A Beretta.