Articoli

Mercato: Mari Tomova passa allo ŽRK Budućnost Podgorica

La Società Ariosto Pallamano Ferrara rende noto che l’atleta classe ’02 Mari Tomova non farà parte del roster 2022-23. La terzina bulgara si trasferisce, a titolo definitivo, alla competitiva compagine del ŽRK Budućnost Podgorica (MNE).

 

A Mari, protagonista della classifica marcatori nella Serie A Beretta 2021-22 con 145 reti e il terzo posto assoluto, vanno i sinceri ringraziamenti per l’impegno profuso e la professionalità dimostrata.

 

 

E’ salvezza diretta! Ariosto supera 41-36 Pontinia e si chiude al 5° posto la Serie A Beretta 2021-22

“PALA BOSCHETTO” (FERRARA) – La partita perfetta non esiste ma il pomeriggio sì, ed è molto simile a quello vissuto al “Pala Boschetto” dall’Ariosto nel weekend che antecede le festività Pasquali. Panayotova, in enorme spolvero, prova in tutti i modi a rovinare la festa salvezza dell’Ariosto che tuttavia trova nel collettivo la forza per chiudere la pratica e regalare al pubblico ferrarese la gioia della certa permanenza nella massima serie.

 

IL MATCH: Coach Carlos Britos, punta sul collaudato e opta per uno starting seven composto da Darjana Vuklis fra i pali, Marjana Tanic, Martina Crosta e Mari Tomova sugli esterni, Capitan Soglietti e Luciana Fabbricatore in ala e Fer Marrochi a completare in pivot.

L’avvio di gara è contraddistinto da un continuo susseguirsi di cambi di fronte con gli attacchi a farla decisamente da padrone sulle difese. All’ottavo di gioco, su un fallo di Tanic, alla centrale emiliana vengono comminati 4′ di esclusione: due per l’intervento irregolare e altrettanti per proteste. Un’inferiorità numerica prolungata che tuttavia non modifica l’incedere equilibrato del match. L’Ariosto sfodera gli artigli e, dopo aver mantenuto la parità nonostante l’effettivo in meno, passa a condurre sul 10-9 con Tomova, costringendo coach Nasta al primo time out. Pontinia esce bene dalla sospensione e con la scatenata Panayotova (14 reti per lei) ritrova il vantaggio al 20′ sul 13-12. E’ paradossalmente la svolta del match: Ferrara aggredisce le ospiti e infliggendo un tremendo parziale di 7-0, chiude la prima frazione di gioco in vantaggio sul 19-13.

Nella ripresa Ferrara tenta l’allungo, toccando il +7 (22-15) con la rete di Crosta al 33′. Pontinia, a caccia del terzo posto a scapito di Mestrino (sconfitta nettamente a Salerno), nonostante le difficoltà palesate in difesa non molla la presa sul match ed inizia una lenta rimonta. Sono Squizzato, Rueda e Colloredo a vestire le coccarde di spalle realizzative a supporto della scatenata Panayotova. La rete di Rueda riduce il margine dell’Ariosto a sole 5 reti al 38′ (25-20). Marrochi allunga nuovamente sul +7 (29-22 al 44′), prima che Squizzato e Francesconi piazzino il controbreak di 3-6 (32-28) che induce coach Britos a chiamare time out. Coloredo, la migliore delle ospiti nella ripresa, fa tremare il “Pala Boschetto” quando, al 51′ insacca la rete del -2 (33-31). A segnare il match in favore di Ferrara è l’errore, in aperto contropiede, dell’ala Francesconi che vanifica il possibile -1. L’inerzia del match gira nuovamente: Fabbricatore e Soglietti mettono a referto le reti che valgono l’allungo sul 36-31, prima che Tomova e De Santis vengano escluse per 2′ al 56′ sul 38-33 lasciando le locali in doppia inferiorità numerica. Troppo tardi per riaprire la contesa: Soglietti, MVP del match con 10 reti, segna due reti in contropiede e fissa il 41-36 finale.

 

Campionato concluso per l’Ariosto che saluta con un grande sorriso una stagione 2021-22 ricca di emozioni altalenanti. Un grande girone di ritorno ha cancellato una prima parte di campionato contraddistinta da una falsa partenza. Appuntamento a tutti gli sportivi nella prossima stagione… al “Pala Boschetto”.

 

LA POST SEASON: Brixen, Salerno, Mestrino e Pontinia si giocheranno lo scudetto nella poule play off che prenderà il via il prossimo 4 Maggio. Leno invece paga a caro prezzo il ko interno contro Casalgrande e retrocede in Serie A2. Ferrara e Casalgrande festeggiano la salvezza, in attesa di capire chi tra Padova ed Erice gli farà compagnia. A stabilire chi farà compagnia a Cassano Magnago, Malo e Mezzocorona, parteciperà alla poule play out, sarà il decisivo recupero fra Cassano Magnago ed Erice del “Pala Tacca” del prossimo  28 Aprile. In caso di vittoria, Erice sarebbe salva e condannerebbe Padova alla tagliola della post season.

 

TABELLINO

Ariosto Pallamano Ferrara vs Pontinia 41-36 (19-13)

Ariosto Ferrara: Vitale, Vuklis, Manfredini 1, Tanic 2, Crosta 2, De Santis, Lo Biundo, Fabbricatore 3, Visentin, Marrochi, Guidicini, Tomova, Ottani, Soglietti. All. Britos

Pontinia: Ramazzotti, Podda 1, Francesconi 5, Squizzato 5, Costanzo, Di Prisco, Conte, Colloredo 5, Di Giugno, Bernabei 1, Rueda 3, Bassanese 1, Panayotova 14, Barbosu. All. Nasta

 

RISULTATI 11^ GIORNATA DI RITORNO 

Ariosto Ferrara vs Pontinia 41-36

Cassano Magnago vs Mezzocorona 31-27

Salerno vs Erice 34-22

Brixen vs Mestrino 27-22

Leno vs Casalgrande 25-28

Padova vs Malo 29-20

 

CLASSIFICA FINALE SERIE A BERETTA: Brixen 41, Salerno 38, Mestrino 32, Pontinia 30, Ariosto Ferrara 22, Casagrande 22, Padova 19, Erice 20*, Cassano Magnago 18*, Malo 7, Mezzocorona 6, Leno 5.

 

VERDETTI: 

Play off Scudetto

Brixen vs Pontinia

Salerno vs Mestrino

Playout: Mezzocorona, Malo, Cassano Magnago, Erice/Padova

Retrocessa in Serie A2: Leno

 

Ariosto Ferrara vs Pontinia: Al “Pala Boschetto” la salvezza diretta si gioca in 60′

Ultima chiamata della stagione regolare e volata a quattro per la salvezza diretta. L’ultimo turno della Serie A Beretta 2021-22 mette l’Ariosto Pallamano Ferrara al cospetto di una Pontinia già da tempo con il “pass” play off fra le mani. Compagine arrabbiata ed autrice di un grande girone di ritorno, Ferrara è padrona del proprio destino e con una vittoria avrebbe la certezza di terminare la stagione con il calendario regolare senza dover andare a caccia della salvezza nella pericolosa tagliola play out. In caso di sconfitta o di pareggio, le ragazze di coach Carlos Britos dovrebbero sperare in risultati favorevoli dagli altri campi.

Infermeria svuotata: sia Tomova che Tanic saranno della partita. Nessuna defezione per lo staff del Presidente Magri che potrà dunque giocarsi la partita più importante della stagione con tutto il roster a completa disposizione.

Pontinia è compagine tosta: persa Savica Mrkikj, accasatasi ad Erice, le laziali dei coach Nasta e Bellotti hanno trovato maggior equilibrio e nuove trame offensive rimanendo uno dei migliori attacchi del campionato. Occhi puntati sulla ex Marinela Panayotova ma a prendersi tutta la scena, a livello realizzativo, negli ultimi impegni sono state Francesconi (vs Brixen) e Bassanese (12 reti vs Leno).

Nella gara d’andata Pontinia ebbe la meglio, fra le proprie “mura amiche” con il punteggio di 34-30.

 

Capitolo Classifica Marcatori: Mari Tomova non molla la terza piazza della classifica cannonieri della Serie A Beretta Femminile. La terzina bulgara (145 reti stagionali – 6.9 reti/gara), nell’ultimo turno di regular season, dovrà difendere il vantaggio di 4 reti su Bevelyn Eghianruwa (141) e da Ana Saranovic a quota 138. Imprendibile, salvo scossoni Giada Babbo al secondo posto con 155 marcature in 21 turni di campionato.

 

Ariosto Ferrara

Posizione: 5°

Punti: 20 (9V; 2P; 10S)

Gol Segnati: 642 (32.1 reti/gara)

Gol Subiti: 610 (30.5 reti/gara)

 

Pontinia 

Posizione: 4°

Punti: 30 (14V; 2P; 5S)

Gol Segnati: 626 (31.3 reti/gara)

Gol Subiti: 534 (26.7 reti/gara)

 

 

PROGRAMMA 11^ GIORNATA DI RITORNO 

Ariosto Ferrara vs Pontinia (Sabato 16 Aprile ore 17.30 – Diretta in chiaro ELEVEN SPORT)

Cassano Magnago vs Mezzocorona

Salerno vs Erice

Brixen vs Mestrino

Leno vs Casalgrande

Padova vs Malo

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 39, Salerno 36, Mestrino 32, Pontinia 30, Ariosto Ferrara 20, Erice 20, Casagrande 20, Padova 19, Cassano Magnago 15, Malo 6, Mezzocorona 5, Leno 5.

Mestrino vince nel finale, tutto invariato per la corsa salvezza diretta: sarà verdetto negli ultimi 60′

MESTRINO (PD) – Ferrara dimostra tutto il proprio valore in una sfida complessa, rivelatasi sfortunata a causa della limitazione di Tomova (prevista) e di Tanic, uscita malconcia dopo un primo tempo combattuto e rientrata solo nelle battute conclusive. A lenire l’amarezza per un punto sfuggito solamente per un soffio, i risultati dagli altri campi che lasciano completamente invariata la lotta alla salvezza diretta, rimandando ogni verdetto agli ultimi, decisivi, sessanta minuti.

 

IL MATCH 

Coach Carlos Britos, che non ha potuto avere nemmeno per un allenamento Tomova in settimana, opta per uno starting seven composto da Darjana Vuklis fra i pali, Marjana Tanic, Martina Crosta e Paula Visentin sugli esterni, Capitan Soglietti e Luciana Fabbricatore in ala e Fernanda Marrochi a completare in pivot.

Dopo una breve schermaglia iniziale è Mestrino a tentare il primo allungo con l’ex Nahomi Marquez e Giovanna Lucarini (mvp del match) a fissare il primo break sul 4-1 al 7′. E’ capitan Soglietti a chiudere l’emorragia con una rete personale e un assistenza per Fabbricatore che chiude efficacemente un perfetto contropiede. Mestrino tenta continuamente di ritrovare margine ma l’Ariosto si difende con ordine e quando riparte fa sempre male. Put e Lucarini riportano le venete sul +2 (8-6) al 16′ ma Ferrara, pur perdendo temporaneamente Tanic per una botta al ginocchio, resta in scia grazie alla neo entrata De Santis che fissa il 9-9 al 21′. Sempre Lucarini, al 26′ riporta Mestrino sul +2, e successivamente sul +3 (14-11), che manda le squadre negli spogliatoi per l’intervallo.

Nella ripresa Soglietti e la neo entrata Tomova ricuciono sul 15-14 nei primi 4′. E’ un’illusione, quella di poter riportare la gara in equilibrio per le emiliane: Tomova e Crosta pagano dazio con un’esclusione a testa e Mestrino ne approfitta per volare sul +5 (19-14) trascinata da Lucarini, Brunetti e Biondani. Le padrone di casa toccano anche il +6 (Brunetti al 45′ per il 22-16) prima che l’Ariosto inizi una lenta ma inesorabile rimonta nell’ultimo quarto d’ora prima del gong. Vuklis chiude la porta, solo 6 reti negli ultimi 15 giri di lancette, e Tomova (8 reti anche con una caviglia sola) inizia a sparare sino al 28-27 che frena la voglia di punti dell’Ariosto.

Termina con un 28-27 la rincorsa di Ferrara che ora, in una “bagarre” micidiale con quattro squadre coinvolte, si giocherà la salvezza diretta nello scontro interno contro Pontinia. Appuntamento al “Pala Boschetto” Sabato 16 Aprile alle ore 17.30.

 

TABELLINO 

Pallamano Mestrino vs Ariosto Ferrara – (15-12)

Mestrino: Biondani 2, Put 5, Lucarini 6, Vinci, Zikulari, Marcon, Sabbion, Marquez 6, Brunetti 6, Luchin, Campagnaro, Shima, Pugliese, Pugliese  3, Rauli. All. Lucarini

Ariosto Ferrara: Vitale, Manfredini, Tanic 3, Crosta 2, Vuklis, De Santis 2, Lo Biundo, Fabbricatore 7, Visentin, Marrochi 1, Angelini, Tomova 8, Pavanini, Soglietti 4. All. Britos

 

ALTRI RISULTATI 

Pontinia vs Leno 38-23

Malo vs Salerno 23-37

Erice vs Cassano Magnago (rinviata)

Casalgrande vs Brixen 22-37

Mezzocorona vs Cellini Padova 32-35

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 39, Salerno 36, Mestrino 32, Pontinia 30, Ariosto Ferrara 20, Erice 20*, Padova 19, Cassano Magnago 15**, Malo 6*, Mezzocorona 6, Leno 5.

*una gara in meno

**due gare in meno

Ariosto a Mestrino, senza Tomova, a caccia dell’immediato riscatto

L’Ariosto Ferrara torna in campo a caccia di una prestazione di livello in casa di una delle compagini più solide di tutta la massima serie: la miglior difesa del torneo, il Mestrino. La compagine allenata da coach Lucarini è apparsa, nell’arco di tutta la stagione, solida e mentalizzata nonostante il grave infortunio occorso ad una giocatrice importante del calibro di Stefanelli. Anche Ferrara recrimina per gli infortuni: assente certa Tomova, uscita malconcia dalla gara interna contro Erice, coach Carlos Britos dovrebbe recuperare Martina Crosta e punta ad un ulteriore conferma da parte di Paula Visentin, fra le migliori nello scorso fine settimana.

 

Carlos Britos (Coach Ariosto Ferrara): “L’infortunio di Tomova rappresenta per noi un grave handicap. La ragazza ha risposto bene ai primi esami e contiamo di recuperarla il prima possibile ma contro Mestrino non sarà della contesa. Ho un roster largo con ampie scelte e i recuperi di Visentin e Crosta mi semplificano la preparazione di una gara complessa contro la difesa più solida di tutto il torneo. Sarà una sfida fra due compagini diverse per filosofia pallamanistica ma che amano giocare e provare a fare la partita. A noi servono punti per difendere il quinto posto ed evitare i play out: daremo battaglia”.

 

Pallamano Mestrino

Posizione: 3°

Punti: 30 (15V; 0P: 5S)

Gol segnati: 536 (26.8 reti/gara)

Gol subiti: 440 (22.0 reti/gara)

 

Ariosto Pallamano Ferrara

Posizione: 5°

Punti: 20 (9V; 2P; 9S)

Gol segnati: 615 (30.8 reti/gara)

Gol subiti: 582 (29.1 reti/gara)

 

PROGRAMMA 10^ GIORNATA DI RITORNO 

Pontinia vs Leno

Malo vs Salerno

Erice vs Cassano Magnago

Mestrino vs Ariosto Ferrara (ore 18.30 diretta ELEVEN SPORT)

Casalgrande vs Brixen

Mezzocorona vs Cellini Padova

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 37, Salerno 34, Mestrino 30, Pontinia 28, Ariosto Ferrara 20, Erice 20, Casalgrande 20, Cellini Padova 17, Cassano Magnago 15, Malo 6, Mezzocorona 6, Leno 5.

Tomova ko, l’Ariosto cede il passo all’Handball Erice che espugna il “Pala Boschetto”

“PALA BOSCHETTO” (FERRARA) – Pomeriggio da cancellare per l’Ariosto che perde lo scontro diretto interno contro Erice e resta col fiato sospeso in attesa di capire le condizioni della terzina bulgara Mari Tomova, uscita al 15′ del primo tempo a causa di un infortunio alla caviglia. Le siciliane, accompagnate da un pubblico caldo e numeroso, colgono due punti preziosi e salgono al 5° posto agganciando sia Ferrara che Casalgrande.

 

IL MATCH 

Coach Carlos Britos opta per uno starting seven formato dalla recuperata Darijana Vuklis fra i pali, Marjana Tanic, Martina De Santis e Mari Tomova sugli esterni, capitan Soglietti e Luciana Fabbricatore sulle ali e Fer Marrochi a completare in pivot.

La partenza di Erice è da piede completamente pigiato su un acceleratore chiamato Savica Mrkjkj. La terzina macedone domina il match, chiudendo la contesa con 14 reti messe a referto, e trascina le sue compagne di squadra ad uno “scalpo” eccellente con annesso aggancio al 5° posto. Il monologo di Mrkikj guida Erice al primo break, 5-7 al 9′. Al 14′ è Fabbricatore a pareggiare sul 8-8. Il pari galvanizza le emiliane che trovano il primo vantaggio della loro partita un minuto più tardi con Tanic. Per la centrale serba un pomeriggio difficile che si concluderà nella ripresa con un terzo 2′ che la estrometterà da un finale equilibrato ma direzionato. Sul 9-8 l’Ariosto perde Tomova: la terzina bulgara, nel tentativo di attaccare centralmente la difesa ospite, atterra sul piede di Mrkikj accasciandosi al suolo e dovendo alzare bandiera bianca. Coach Carlos Britos è costretto ad operare un cambio forzato con Paula Visentin che risponde presente ed inizia un vero e proprio show. La neo entrata segna due reti, per un parziale di 2-0 (11-8), che costringe coach Gonzalez al primo time out. Nonostante la vena di Visentin e Marrochi, la rimonta di Erice impedisce a Ferrara di imbastire una meritata fuga e le squadre vanno al riposo in perfetta parità sul 14-14.

 

Nella ripresa Erice pone le basi della sua vittoria nei primi 5′: Cozzi e Mrkikj piazzano un break di 1-4 per il 15-18 al 35′. La reazione di Ferrara è furente ed efficace ma scarica completamente le batterie: Soglietti e Marrochi “griffano” il contro sorpasso sul 19-18 al 40′: è un’illusione perchè le solite Cozzi e Mrkikj cancellano lo sforzo emiliano con un break di 0-4 che porta le squadre sul 19-23 (al 46′). A questo punto, persa anche Tanic e senza Tomova e Crosta, l’Ariosto alza bandiera bianca. Soglietti, De Santis e Visentin non mollano la presa, ma l’equilibrio del match ormai pende dalle parti delle siciliane che con Gorbatsjova chiudono il match al 56′ con la rete del 24-29. Brunella Yudica segna la rete del 25-30 che fissa il punteggio finale.

 

Prossimo impegno ufficiale per l’Ariosto è in calendario per il prossimo 9 Aprile alle ore 18.30 per la sfida esterna in casa del Mestrino.

 

TABELLINO 

Ariosto Pallamano Ferrara vs Handball Erice 25-30 (14-14)

Ariosto Ferrara: Vuklis, Vitale, Manfredini, Tanic 1, Poderi, De Santis 2, Lo Biundo, Fabbricatore 4, Visentin 9, Marrochi 4, Janni, Tomova 2, Guidicini, Soglietti 3. All. Britos

Erice: Brkic, Iacovello, Colombo, Mrkikj 14, Yudica 1, Coppola 3, Losio, Basolu, Cozzi 5, Gorbatsjova 7, Benincasa, Ravasz, Podariu, Felet. All. Gonzalez

 

RISULTATI  9^GIORNATA DI RITORNO

Brixen vs Pontinia 29-26

Ariosto Ferrara vs Erice 25-30

Mestrino vs Casalgrande 33-17

Leno vs Mezzocorona 23-25

Cellini Padova vs Salerno 28-35

Cassano Magnago vs Malo (rinviata)

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 37, Salerno 34, Mestrino 30, Pontinia 28, Ariosto Ferrara 20, Casalgrande 20, Erice 20, Cellini Padova 17, Cassano Magnago 15*, Malo 6*, Pallamano Mezzocorona 6, Leno 5.

Ariosto Ferrara: con Erice è scontro diretto per chiudere il discorso salvezza

Arricchire un girone di ritorno di un’altra gemma preziosa e mettere definitivamente un termine alla rincorsa salvezza, senza dover rischiare la “tagliola” dei playout. La lunga rincorsa dell’Ariosto Ferrara, in questa seconda parte di stagione, vedrà sabato 2 Aprile il suo culmine nello scontro diretto interno contro Erice. Compagine ricca di bocche da fuoco e di talento, Erice era stata inserita a giusta ragione nel nuvolo delle squadre con legittime ambizioni di play off. Uno scontro diretto a tutti gli effetti che vede le due contendenti divise solamente da due punti: all’andata, come nella stagione 2020-21, il match si concluse con la equa suddivisione della posta in palio.

Capitolo classifica marcatori: l’exploit di Mari Tomova delle ultime tre settimane vale il balzo nella Top 3 con 135 reti (7.1 reti/gara) a sole due lunghezze di ritardo dall’ala di Bressanone e della Nazionale Giada Babbo. Una classifica che vede scalare le posizioni anche alla capitana Katia Soglietti. Con 92 reti, l’ala destra dell’Ariosto, è ad un passo dal toccare le 100 marcature in questa stagione.

 

Ariosto Ferrara

Posizione: 5°

Punti: 20 (9V; 2P; 8S)

Gol segnati: 590 (31.0 reti/gara)

Gol subiti: 552  (29.0 reti/gara)

Handball Erice

Posizione: 7°

Punti: 18 (7V; 4P; 8S)

Gol segnati: 467 (24.5 reti/gara)

Gol subiti: 466 (24.5 reti/gara)

 

Carlos Britos (Coach Ariosto Ferrara): “La gara di Erice ci da la possibilità di mettere la parola fine sul discorso salvezza. Nel girone di ritorno siamo stati protagonisti, sin quì, di un percorso praticamente perfetto. A dispiacerci, quello molto invece, è l’aver perso tutti quei punti nel girone d’andata che ci impedisce di essere a contatto con la zona play off. Faccio i complimenti alle mie ragazza per la vittoria di Mezzocorona: in questo finale di stagione le necessità di classifica e le motivazioni giocano una componente fondamentale nello sviluppo delle partite. Le mie ragazze continuano a non sbagliare l’approccio e la concentrazione nell’arco dei 60 minuti. Spero in un “Boschetto” caldo sabato che ci possa spingere verso una grande prestazione: Erice ha completamente cambiato volto e ora con le due straniere a pieno regime se la giocherà senza esclusione di colpi per provare a far propria l’intera posta in palio.”

 

PROGRAMMA 9^GIORNATA DI RITORNO

Brixen vs Pontinia

Ariosto Ferrara vs Erice (Ore 16.30 – Diretta Eleven Sport)

Mestrino vs Casalgrande

Leno vs Mezzocorona

Cellini Padova vs Salerno

Cassano Magnago vs Malo

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 35, Salerno 32, Mestrino 28, Pontinia 28, Ariosto Ferrara 20, Casalgrande 20, Erice 18, Cellini Padova 17, Cassano Magnago 15, Malo 6, Leno 5, Pallamano Mezzocorona 4.

L’Ariosto Ferrara espugna Mezzocorona e aggancia Casalgrande al 5° posto

MEZZOCORONA (TN) – Sesta vittoria consecutiva per l’Ariosto che manda a referto il settimo risultato utile ed aggancia Casalgrande al 5° posto, approfittando del pareggio delle reggiane contro Padova. In terra trentina, contro il “fanalino di coda” della massima serie è sfida delicata, considerando le assenze di Vuklis e Crosta. L’Ariosto sopperisce alla grande ed ora guarda con rinnovata serenità ad una corsa alla salvezza diretta, senza passare per i play out, che passa dallo scontro diretto interno contro Erice di sabato prossimo.

 

IL MATCH: Coach Carlos Britos, privo di Darjana Vuklis e Martina Crosta, opta per uno “starting seven” formato da Gabriela Vitale fra i pali, Marjana Tanic, Martina De Santis e Mari Tomova sugli esterni, Capitan Soglietti e Luciana Fabbricatore in ala e Fernanda Marrochi in pivot.

La partenza sorride a Mezzocorona che “sprinta”, trascinata dalla Top scorer del match Saranovic (15 reti per lei), e fissa il primo parziale di 2-0, chiuso poi dalla recuperata di De Santis e dal contropiede di Fabbricatore. Tomova, dalla tacca dei 7 metri, fissa la parità sul 2-2. Mezzocorona, ha assoluta necessità di fare punti, per non rischiare di ritrovarsi all’ultimo posto al termine dell’ottava giornata di ritorno, ma è Ferrara, sino al 16′ ad avere quasi sempre il “naso avanti”. L’Ariosto tocca anche il +2 (8-10 e poi 13-15) prima di patire il rientro delle locali: 5′ di pura intensità permettono a Mezzocorona di “piazzare” il break di 4-0 che vale il 17-15 che chiude la prima frazione di gioco con la rete di Gislimberti.

Nella ripresa l’Ariosto cambia completamente volto e fa meritatamente sua la contesa: Glislimberti fissa il massimo vantaggio locale di rigore sul 19-16 al 33′. Ferrara ritrova la parità, a quota 22, al 41′ con Marrochi. Tomova, scatenata top scorer emiliana con 14 reti e sempre più protagonista in classifica generale marcatori, segna la rete del 24-25 al 44′ che propizia l’allungo finale. La partita appare sempre più in controllo delle emiliane che segnano il +3 (25-28) con De Santis per poi toccare il +5 (25-30) con Tanic al 50′. La gara la chiude Tomova al 52′ segnando in contropiede la rete del +6 (26-32) che di fatto rende gli ultimi 9 minuti pura accademia.

 

Prossimo incontro in calendario per le ragazze di coach Carlos Britos è previsto per Sabato 2 Aprile alle ore 16.30 nello scontro diretto interno contro Erice.

 

TABELLINO 

Pallamano Mezzocorona vs Ariosto Pallamano Ferrara 33-37 (17-15)

Mezzocorona: Terrana, Gisliberti 9, Fusina, Betta 1, Agostini, Pedron, Saranovic 15, Ratsika, Veni, Dalla Valle 1, Verones, Italiano, Girlanda 2, Pilati, Campestrini 5, Buratti. All. Giovannini

Ariosto Ferrara: Vitale, Domi, Ferrara, Manfredini, Tanic 7, De Santis 4, Lo Biundo, Fabbricatore 5, Irone, Visentin 1, Marrochi 3, Janni, Tomova 14, Guidicini, Soglietti 3. All. Britos

 

ALTRI RISULTATI 

Erice vs Mestrino 28-27

Pontinia vs Cassano Magnago 35-29

Malo vs Leno 28-17

Casalgrande vs Padova 31-31

Salerno vs Brixen 31-26

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA FEMMINILE: Brixen 35, Salerno 32, Mestrino 28, Pontinia 28, Ariosto Ferrara 20, Casalgrande 20, Erice 18, Cellini Padova 17, Cassano Magnago 15, Malo 6, Leno 5, Mezzocorona 4.

L’Ariosto fa visita al Mezzocorona col 5° posto nel mirino

Ferrara va a caccia della sesta vittoria consecutiva, Mezzocorona punta a cogliere punti per meglio posizionarsi nella post season che la vedrà impegnata nei play out salvezza. La sfida in terra trentina garantisce due punti importanti per ambo le franchigie con l’Ariosto, anche in questo fine settimana al completo e senza defezioni, che non vuole interrompere l’importante striscia di vittorie consecutive e si ritrova ad un solo punto di distanza da Casalgrande (impegnata al “Pala Keope” contro Padova). Ancora a secco di vittorie nel girone di ritorno, Mezzocorona ha assoluta necessità di punti, specialmente fra le proprie mura amiche, per non rischiare di attardarsi non solamente da Malo ma anche da Leno. All’andata, nella sfida del “Pala Bochetto”, fu sfida in equilibrio per tutta la prima frazione di gioco con il duello ravvicinato fra Tomova e Saranovic, vinto dalla bulgara sia per marcature (12 vs 11) che di squadra, con le emiliane impostesi con il punteggio finale di 35-27. Una sfida tutta da vivere, trasmessa in diretta sulla piattaforma Eleven Sport, in chiaro, a partire dalle ore 16.30.

 

Carlos Britos (Allenatore Ariosto Ferrara): “Siamo in enorme fiducia. L’aumento dell’efficienza difensiva e la fluidità ritrovata in attacco ci stanno portando punti e convinzione crescente. Contro Malo ho apprezzato particolarmente l’atteggiamento della ripresa che ci ha permesso di concludere la gara con ampio anticipo rispetto alla sirena. A Mezzocorona proveremo a prenderci altri due punti utilissimi per la “bagarre” per il quinto posto. Non abbiamo rammarico per i punti persi: dobbiamo vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, imparare ogni lezione impartita dal campo e lavorare ogni settimana per ridurre al minimo gli sbagli. I punti che abbiamo in classifica sono quelli che meritiamo“.

PALLAMANO MEZZOCORONA

Posizione: 11°

Punti: 4 (2V; 0P; 16S)

Media Reti segnate: 456 (25.3 reti/gara)

Media Reti subite: 580 (32.2 reti/gara)

ARIOSTO FERRARA 

Posizione: 6°

Punti: 18 (8V; 2P; 8S)

Media Reti segnate: 553 (29.6 reti/gara)

Media Reti subite: 519 (28.3 reti/gara)

 

PROGRAMMA 8^GIORNATA DI RITORNO 

Erice vs Mestrino

Mezzocorona vs Ariosto Ferrara (Sabato 26 Marzo alle ore 16.30 – DIRETTA ELEVEN SPORT)

Pontinia vs Cassano Magnago

Malo vs Leno

Casalgrande vs Cellini Padova

Salerno vs Brixen

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA FEMMINILE: Brixen 35, Salerno 30, Mestrino 28, Pontinia 26, Casalgrande 19, Ariosto Ferrara 18, Erice 16, Padova 16, Cassano Magnago 15, Leno 5, Mezzocorona 4, Malo 4.

Ariosto supera nettamente Malo e mette nel mirino il 5° posto di Casalgrande

“PALA BOSCHETTO” (FERRARA) – L’Ariosto non sbaglia il primo di due scontri consecutivi con le ultime della classe e mette in cascina due punti che, in virtù del ko di Casalgrande in casa di Pontinia, vale il -1 dal 5° posto. Ferraresi capaci di cogliere ben 11 punti dei 14 in palio nelle prime sette giornate del girone di ritorno.

 

IL MATCH 

Coach Carlos Britos opta per uno starting seven composto da Darjana Vuklis fra i pali, Marjana Tanic, Martina Crosta e Mari Tomova sugli esterni, Capitan Soglietti e Luciana Fabbricatore in ala e Fernanda Marrochi nella casella di pivot.

L’avvio di gara vede la partenza lanciata delle locali che piazzano un parziale di 6-2 all’ 11′, con Martina Crosta a segnare in contropiede su assistenza di Fabbricatore. Proprio la vice capitana emiliana ritocca il massimo vantaggio sul 8-2 segnando in contropiede. La reazione di Malo arriva alla metà della prima frazione di gioco: sono Anna Pozzer e Sofia Rodriguez a tentar di destare le venete con una rete a testa che fissa il nuovo parziale sul 10-4 al 16′. E’ il principio della vera reazione che porta Malo a toccare il -4 (11-7) al 21′ con Barresi e Rodriguez sugli scudi. Antifona percepita dall’Ariosto che riprende margine grazie ad una positiva Vuklis e alle reti di Tomova, per il 17-11 che chiude la prima frazione di gioco.

Nella ripresa non c’è più partita: nei primi 5′ Malo prova con le energie residue a rientrare con Bernardelle che chiude il parziale di 2-3 in favore delle venete fissando il punteggio sul 19-14 al 35′. Poi è un monologo Ariosto: Tomova, mvp del match con 11 reti, è semplicemente immarcabile e con la rete del 22-14 fissa il nuovo massimo vantaggio protetto poi da Vuklis che para il successivo rigore concesso alle ospiti. Crosta e De Santis allargano il parziale oltre la doppia cifra con le locali che toccano il +14 (32-18) al 50′. Gli ultimi dieci minuti sono puro “garbage time” nei quali trova anche la gioia della rete la giovanissima Angelini.

 

Ariosto che tornerà in campo il prossimo sabato 26 Marzo alle ore 16.30 in casa del Mezzocorona.

 

TABELLINO

Ariosto Pallamano Ferrara vs Guerriere Malo 36-22 (17-11)

Ariosto: Vitale, Vuklis, Ferrara 2, Manfredini 1, Tanic 1, Crosta 5, Poderi, De Santis 1, Lo Biundo 1, Fabbricatore 6, Marrochi 3, Angelini 1, Tomova 11, Soglietti 4. All. Britos

Malo: Alfonzo 1, Lapo, Dalle Fusine 2, Peruzzo, Dyulgerova, A. Pozzer 1, Maistrello, Buhna 2, M. Pozzer 2, Girotto, Zanella, Bernardelle 5, Rodriguez 4, Fabris 3, Barresi 2, Zambon. All. Sabino

 

RISULTATI 7^ GIORNATA DI RITORNO 

Leno vs Salerno 21-31

Pontinia vs Casalgrande 37-32

Ariosto Ferrara vs Malo   37-22

Cassano Magnago vs Padova  29-29

Mezzocorona vs Mestrino  19-28

Brixen vs Pontinia  33-30

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 35, Salerno 30, Mestrino 28, Pontinia 26, Casalgrande 19, Ariosto Ferrara 18, Erice 16, Cellini Padova 16, Cassano Magnago 15, Leno 5, Guerriere Malo 4, Mezzocorona 4.