Articoli

Darjana Vuklis si presenta: “A Ferrara per una nuova sfida. Devo ringraziare l’Ariosto per avermi voluto con tanta forza”

Primo allenamento con le sue nuove compagne di squadra ma idee chiare, anzi chiarissime. Darjana Vuklis non è approdata a Ferrara per recitare un ruolo marginale. Giocatrice abituata a vincere in Patria, Vuklis si è presentata ai suoi nuovi tifosi la sciando trasparire grande entusiasmo e voglia di far crescere la squadra nella seconda parte di stagione.

 

Cosa ti ha convinto ad accettare la sfida italiana e la proposta dell’Ariosto Ferrara, specialmente in piena stagione? 
“Era qualche tempo che pensavo ad una nuova sfida per la mia carriera. Si tratta di un salto importante, che mi estromette da una zona di “confort” ma al contempo mi fornisce tanti stimoli nuovi. Mi sono informata molto prima di accettare: l’Ariosto è una società importante, strutturata e di grande tradizione nel movimento della pallamano italiana. Insomma una sfida si, ma con basi importanti”.

Che idea ti sei fatta della Serie A Beretta e, più in generale, del Campionato Italiano? 
Sto studiando per recuperare quante più informazioni possibili su giocatrici e squadre. Ritengo sia un movimento in evoluzione, con tante squadre importanti infarcite di giocatrici giovani. Ci sono pochissime partite “non combattute” e questo è chiaro sintomo di un livello importante. Conosco alcune giocatrici che hanno giocato e giocano nella Serie A Beretta e mi hanno confermato che la competitività è alta in questo movimento“.

Il tuo palmares parla chiaro. Sei una giocatrice vincente, abituata a competere per trofei e risultati importanti. Che tipo di portiere sei e che obiettivi di proponi nella tua avventura italiana? 
Sino ad ora ho vissuto gran parte della mia carriera in Patria, vincendo molto, sia a livello di squadra che per quanto riguarda i riconoscimenti personali. Avevo voglia di nuove sfide, nuovi stimoli e nuovi trofei. Per questo ho scelto di “dire sì” alla proposta dell’Ariosto. Anzi, sono molto motivata, e non vedo l’ora di giocare la prima gara ufficiale, poichè voglio ripagare tanta fiducia e interesse nei miei confronti. Sono una giocatrice che ama vivere lo spogliatoio: per questa ragione voglio dare il mio contributo per integrarmi il prima possibile. Sono certo che, se remeremo tutta dalla stessa parte, potremo toglierci delle belle soddisfazioni. Già dalle prime ore in palestra ho notato qualità importanti“.

 

 

 

 

Mercato: Darjana Vuklis è il nuovo portiere dell’Ariosto Pallamano Ferrara

La Società Ariosto Pallamano Ferrara è lieta di comunicare di aver trovato l’accordo, ed esplicato tutte le pratiche necessarie, per assicurarsi le prestazioni sportive dell’estremo difensore classe ’95 Darjana Vuklis.

 

Dotata di doppio passaporto, serbo e bosniaco, il nuovo estremo difensore a disposizione di coach Carlos Britos (180cm x 72Kg) vanta una prestigiosa esperienza con le compagini della Stella Rossa di Belgrado (Crvena Zvezda) e nelle selezioni bosniache del Mira Prijedor e HRK Grude. Nella stagione 2020-21 Vuklis si mette in enorme evidenza, sollevando al cielo la Coppa di Bosnia con la maglia del Borac e vincendo nello stesso anno anche la Coppa Nazionale. Due titoli ed un ruolo da protagonista assoluta che gli è valso anche il riconoscimento come miglior portiere della stagione 2020-21. Da quattro anni egemone in patria, con un en-plein di trofei vinti con le maglie di Gride e Borac, Darjana approda in Italia con l’obiettivo di confermare tutto il proprio pedigree anche nella Serie A Beretta.

 

Si interrompe il rapporto a “gettone” con Michela Zanotto. All’estremo difensore vanno i più sentiti ringraziamenti per la professionalità dimostrata e per le ottime prestazioni offerte nel periodo di permanenza in maglia Ariosto.

 

CURRICULUM

2008-15 Crvena Zvezda (Serie A – SRB)

2015-17 ZRK Mira Prijedor (Serie A – BIH)

2017-20 HRK Grude (Serie A – BIH)

2020-2021 ZRK Borac (Serie A – BIH)

 

PALMARES 

2017-18  1° Bosnian 1st League

2018-19 1° Bosnian 1st League / Vittoria Bosnian Cup

2019-2020 1° Bosnian 1st League

2020-21  1° Bosnian 1st League / Vittoria Bosnian Cup

 

 

Mercato: Saluta Marta Villoslada, tesserata l’ex Malo e Pallamano Futura Michela Zanotto

La società Ariosto Pallamano Ferrara rende noto di aver compiuto un avvicendamento fra i pali della propria porta. Saluta l’Emilia Marta Villoslada, alla quale vanno i più sinceri auguri della dirigenza per un soddisfacente futuro sportivo e professionale, ed al suo posto viene aggiunta al roster di coach Carlos Britos l’estremo difensore Michela Zanotto.

 

Zanotto, portiere classe ’94, vanta una vasta esperienza consolidata nelle esperienze di Malo, Civitavecchia e con la Pallamano Futura, selezione azzurra di matrice federale impegnata come “wild card” una decade fa in campionati stranieri. Recentemente senza contratto, si aggregherà con effetto immediato alla squadra in viaggio verso Erice e sarà regolarmente a disposizione del tecnico Carlos Britos per la gara valevole per la 9^ giornata della Serie A Beretta.

 

Mercato: Ufficiale l’ingaggio della centrale classe ’95 Carlotta Poderi

La Società Ariosto Pallamano Ferrara è lieta di annunciare di aver positivamente concluso le trattative per assicurarsi le prestazioni sportive della centrale classe ’95 Carlotta Poderi.

Proveniente dalla Pallamano Oderzo, per Poderi si tratta di un ritorno in città dopo aver vestito la casacca dell’Ariosto sino alla stagione 2014/15. In questi anni Poderi si è distinta con le maglie di Dossobuono e Oderzo.

 

Carlotta Poderi, il mercato dell’Ariosto si è chiuso con il tuo annuncio. Per te a Ferrara si tratta di un ritorno, com’è nata la trattativa per riportarti al “Pala Boschetto”?

“Ero già rientrata a Ferrara praticamente subito dopo la fine del campionato con l’intento di studiare e lavorare in città. Non era nemmeno nei miei piani giocare quest’anno: amo giocare a pallamano, ma un campionato di questo livello porta a sempre ad un dispendio di energie e di tempo importante e mi ero quasi convinta di dedicarmi, momentaneamente, solo allo studio ed alle future scelte di vita personali. Sono stata contattata alla fine del mese di luglio: abbiamo avuto modo di parlare in maniera approfondita, trovando celermente un accordo. In questo senso devo ringraziare sentitamente la società che, per avermi, ha trovato una soluzione che mi permettesse di gestire le mie forze sui due fronti: c’erano altre offerte ma questo passaggio, oltre alla voglia di tornare all’Ariosto, ha fatto la differenza nella mia scelta”.

Sei una giocatrice esperta e in queste ultime stagioni sei stata abituata a lottare per il vertice della classifica, che idea ti sei fatta sul livello generale del campionato?

“Il campionato, più o meno, mi pare ricalcare gli equilibri dell’anno scorso. Immagino che anche quest’anno il campionato riserverà qualche sorpresa che mette sempre un po’ di pepe alle classifiche. Mi auguro solo che, rispetto alla passata stagione, si riesca a dare più continuità al campionato con la speranza che possano trovare risoluzione i problemi dettati dall’emergenza sanitaria: situazioni che decisamente condizionato il campionato e creato non pochi disagi alle società ed a noi atlete”.

Dai primi allenamenti e dalle prime settimane con la tua nuova squadra quali obiettivi di squadra pensi sia possibile raggiungere, ed a livello personale ti sei prefissata qualcosa?

“Per quello che riguarda gli obbiettivi di squadra penso sia sempre importante cercare di partire bene, provare a fare punti sin dalle prime giornate. Migliorarsi settimanalmente, a mio parere, farebbe bene al progetto messo in campo dalla società.  Essendo ambiziosa la mia speranza sarebbe quella di contribuire a migliorare il posizionamento della passata stagione, il che significa provare a qualificarci per le “Finals” di Coppa Italia, che resta una bellissima e suggestiva manifestazione. Il sogno sarebbe qualificarci per i playoff: è un obbiettivo ambizioso, perché i campionati sono lunghi e dispendiosi, ma penso valga la pena provarci.

Per quello che riguarda gli obbiettivi personali, sto cercando di tenermi con i piedi per terra: per il momento penso solo a mettermi a disposizione di coach Britos, provando a dare il massimo per le mie compagne di squadra. Voglio tornare ad allenarmi al 100%, con serietà e entusiasmo, riassaporando il gusto di indossare la maglia della mia città. Insomma, ai proclami preferisco far parlare i fatti…”

Mercato: Martina De Santis è ufficialmente una nuova giocatrice dell’Ariosto Pallamano Ferrara

La Società Ariosto Pallamano Ferrara è lieta di annunciare di aver positivamente concluso le trattative per assicurarsi le prestazioni sportive della talentuosa “utility” classe ‘2003 Martina De Santis.

Proveniente dalla Jomi Salerno Campione d’Italia in carica, De Santis rappresenta il prototipo di giocatrice moderna, capace di coprire almeno cinque “slot” sul 40×20. Giocatrice giovanissima ma già in grado di vantare una buona esperienza con i “senior”, ha saputo ritagliarsi un ruolo da protagonista nella selezione Azzurra Under 19, recentemente affermatasi a Chieti nell’EHF Championship.

 

Martina com’è nata la trattativa che ti ha portato a Ferrara?

“L’Ariosto Ferrara mi ha contattato subito dopo gli Europei Under 19, presentandomi un progetto tecnico che mi garantiva la possibilità di avere modo di mettermi in competizione in un campionato da vivere con ambizioni e fornendomi contestualmente la possibilità di continuare a crescere e prepararmi al meglio per le qualificazioni per i prossimi Mondiali. Due prospettive che hanno reso la mia decisione rapida e convinta”.

Sei una giocatrice giovane ma duttile formata negli anni nel poter interpretare più ruoli. In quali ti senti maggiormente a tuo agio e in che casella ti vedremo a Ferrara?

“Devo ancora crescere tanto: indubbiamente, ance grazie alla mia duttilità tattica, credo che il ruolo in cui meglio mi esprimo sia sugli esterni con licenza di potermi muovere sulla linea dei nove metri”.

Quali sono gli obbiettivi personali e di squadra che ti aspetti di provare a raggiungere in questa tua nuova avventura?

“Al momento posso solo confessare che il mio obbiettivo personale sia quello di crescere e migliorare come giocatrice, provando a dare un mio contributo alla squadra. Non vedo l’ora di raggiungere le mie nuove compagne nei prossimi giorni ma la mia testa è già alla prossima stagione ed alla mia nuova avventura con la maglia di Ferrara: ne è la prova che, a vittoria di Chieti messa in bacheca, mi sono rimessa al lavoro qui in Romania con la squadra della Dinamo Bucarest”.

Recentissima la tua impresa a Chieti con la Nazionale Under 19: ritroverai Angelica Manfredini come compagna di squadra, questa volta nel club. Vi siete già sentite?

“E’ stata una grande gioia, condivisa con un grande gruppo di lavoro. Sì, Angelica (Manfredini n.d.a) mi ha già raccontato tanto sulle dinamiche della squadra e sull’ambiente che c’è a Ferrara: non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura”.

 

Mercato: Paula Maria Visentin Kerper è una nuova giocatrice dell’Ariosto Pallamano Ferrara

La società Ariosto Pallamano Ferrara è lieta di comunicare di aver perfezionato la trattativa per portare alla corte di coach Carlos Britos il terzino sinistro Paula Maria Visentin Kerper.

 

L’atleta, classe ’93, prelevata dal club argentino Municipalidad De San Miguel (Serie A2), è un terzino tiratore di 178cm ed ha  scelto la maglia numero 93 per la sua prima esperienza nel campionato italiano.

 

La giocatrice, per la quale la società ha già avviato le pratiche per ottenere la cittadinanza italiana, andrà a ricoprire momentaneamente la casella di terza straniera.

 

Paula Maria Visentin Kerper: “Finalmente è tutto ufficiale. Arrivo a Ferrara con grande entusiasmo anche se con qualche mese di ritardo a causa di comprensibili complicazioni da ascrivere alle restrizioni Covid. L’accordo era già stato trovato verso la fine dello scorso Settembre 2020, ma solamente pochi giorni fa è stato possibile definire il tutto.

Ho trovato al “Pala Boschetto” un gruppo molto coeso, che lavora sodo tutti i giorni e mette in campo una pallamano veloce e caratterizzata da un ritmo incessante. L’inserimento è stato facile, grazie alla splendida accoglienza delle ragazze ed al fatto che io ed il coach parliamo la stessa lingua. Sono un’esterna che si adatta alle esigenze dell’allenatore: in Argentina ho giocato anche centrale ma nasco terzina tiratrice.

Quella italiana è una pallamano molto veloce, forse meno fisica di quella argentina ma molto molto più veloce sia nei movimenti che nella gestione dei possessi. Approfittando di questa esperienza vorrei lavorare su me stessa fisicamente per cercare di essere più veloce ed esplosiva.

Sto studiando anche l’italiano: l’Italia è un paese che mi piace moltissimo e spero di potermi fermare a lungo quì… “.

Mercato: Fernanda Marrochi torna a vestire la maglia dell’Ariosto Pallamano Ferrara

La società è lieta di comunicare di aver trovato l’accordo per riportare in maglia Ariosto l’atleta italo-uruguaiana Fernanda Marrochi.

Atleta di grande talento ed esperienza, classe ’88, Fernanda è un'”utility” in grado di ricoprire più ruoli sul play-ground con grande qualità ed efficacia. Giocatrice dal curriculum importante, ha giocato in Italia con le maglie di Ariosto (2014/2016), Estense (2016/2017) ed infine Olimpica Dossobuono nella stagione 2017-2018.

Fer Marrochi: “Prima di tutto volevo ringraziare L’Ariosto per avermi dato la possibilità di ritornare a giocare dopo un anno molto difficile, a livello personale, ed una stagione abbondante di inattività sportiva. La pallamano è sempre stata la mia passione fin da piccola e Ferrara in questi anni è diventata la mia città. Conosco già buona parte delle ragazze che faranno parte del roster 2020-2021, avendoci giocato assieme o incontrate in campo da avversarie, di conseguenza sono sicura che mi ambienterò rapidamente con il nuovo gruppo.

Sono davvero carica per l’inizio della preparazione e mi auguro di poter dare un buon contributo e disputare un bel campionato. La pallamano e il mio primo amore, è il primo amore non si scorda mai!!!”

CARRIERA 

2000-2004 -> Club Union Santa Rosa Shangrilà (Uru)

2004-2005 -> Club Union La Paz (Uru)

2008-2011 -> Club Nautico Montevideo (Uru)

2012-2014 -> Colègio Scuola Italiana Montevideo (Uru)

2014-2016 -> Ariosto Pallamano Ferrara

2016-2017 -> Estense Ferrara

2017-2018 -> Olimpica Dossobuono

2018- -> Free Agent

 

Mercato: Marinela Panayotova è una nuova giocatrice della Suncini Ariosto Ferrara

La società Suncini Ariosto Ferrara è lieta di annunciare di aver trovato l’accordo per portare, alla corte di coach Carlos Britos, il terzino destro classe ‘2001 Marinela Panayotova.

Giocatrice giovane, duttile, forte e talentuosa, Panayotova inizia a muovere i primi passi sul perimetro all’età di otto anni nella compagine bulgara dell’Haskovo. Mancina naturale, sin dalle prime stagioni diventa palese la sua predilezioni per i ruoli di ala destra e terzino. A partire dalla stagione 2010-2011, nei campionati giovanili bulgari, inizia a fare incetta di titoli personali, laureandosi in più occasioni capocannoniere e miglior difensore del campionato. Seppur giovanissima, Marinela inizia ad entrare nelle rotazioni della Nazionale Bulgara, con la quale si distingue anche nella specialità relativa al beach handball. Nella stagione 2018-19 ben figura, nella massima serie bulgara, fra le fila dello Shumen: una maturazione che le vale, nella passata stagione, la chiamata di Oderzo. In terra veneta mette a segno 53 reti rivelandosi un prezioso elemento per la coppia di tecnici formata da Nasta/Cavallaro.

Per l’Ariosto si tratta di un colpo di mercato molto importante, realizzato in perfetta armonia con la politica varata per la stagione 2020-2021 volta alla costruzione di un roster giovane, competitivo e futuribile. Il mercato dell’Ariosto rimane aperto con le conferme di varie atlete, attorno alla capitana Katia Soglietti, che saranno rese note nelle prossime giornate.

 

 

Mercato Ariosto: salutano i terzini Marquez, Saronjic e la centrale Gioia

La società Suncini Ariosto comunica l’interruzione del rapporto con le atlete Maria Victoria Gioia, Nahomi Marquez ed Elena Saronjic.

Per quanto concerne la centrale italo-argentina i motivi della separazione sono da ascrivere a ragioni di natura personale dell’atleta, la quale ha manifestato la volontà di tornare in Argentina.

A tutte e tre va un sentito ringraziamento per quanto fatto indossando la maglia dell’Ariosto ed un sincero augurio di un proseguo di carriera vincente e soddisfacente.

Mercato: Marijana Tanic è una nuova giocatrice dell’Ariosto Pallamano Ferrara

La società Suncini Ariosto Pallamano Ferrara è lieta di comunicare a stampa, tifosi, sponsor ed appassionati di aver positivamente concluso le trattative per portare alla corte di coach Carlos Britos la centrale serba Marijana Tanic.

Classe ’93, nata a Belgrado in Serbia, la talentuosa centrale approda a Ferrara dopo una positiva stagione vissuta in Italia fra le fila del Casalgrande (A1). Dotata di grande duttilità in campo, poichè in grado di giocare su tutte e tre le posizioni esterne offensive, Tanic sa distinguersi anche in fase di non possesso sia nella difesa 6.0 che in punta nella 5+1.

Sbocciata pallamanisticamente nel club serbo del Vozdovac nel ‘2003, Marijana  matura definitivamente fra le fila del Cepelin. Il salto di qualità arriva con il Radnički Kragujevac con la quale vince due scudetti ed una Coppa Nazionale. Una maturazione che le vale la chiamata nel prestigioso campionato spagnolo dal parte dell’ Alcobendas. In Italia dal 2017 (approdata a Brescia a campionato in corso), Tanic è stata fra le protagoniste della parziale stagione appena conclusa con la maglia del Casalgrande. Soddisfazioni arrivate anche con la maglia della Nazionale serba con la quale, da protagonista, ha vinto i “Giochi del Mediterraneo” organizzati in Turchia nello scorso 2013.

PALMARES

Titoli: Radnički Kragujevac (Campione di Serbia 2014, 2105, Coppa Nazionale 2015)