Articoli

Mercato: Fernanda Marrochi torna a vestire la maglia dell’Ariosto Pallamano Ferrara

La società è lieta di comunicare di aver trovato l’accordo per riportare in maglia Ariosto l’atleta italo-uruguaiana Fernanda Marrochi.

Atleta di grande talento ed esperienza, classe ’88, Fernanda è un'”utility” in grado di ricoprire più ruoli sul play-ground con grande qualità ed efficacia. Giocatrice dal curriculum importante, ha giocato in Italia con le maglie di Ariosto (2014/2016), Estense (2016/2017) ed infine Olimpica Dossobuono nella stagione 2017-2018.

Fer Marrochi: “Prima di tutto volevo ringraziare L’Ariosto per avermi dato la possibilità di ritornare a giocare dopo un anno molto difficile, a livello personale, ed una stagione abbondante di inattività sportiva. La pallamano è sempre stata la mia passione fin da piccola e Ferrara in questi anni è diventata la mia città. Conosco già buona parte delle ragazze che faranno parte del roster 2020-2021, avendoci giocato assieme o incontrate in campo da avversarie, di conseguenza sono sicura che mi ambienterò rapidamente con il nuovo gruppo.

Sono davvero carica per l’inizio della preparazione e mi auguro di poter dare un buon contributo e disputare un bel campionato. La pallamano e il mio primo amore, è il primo amore non si scorda mai!!!”

CARRIERA 

2000-2004 -> Club Union Santa Rosa Shangrilà (Uru)

2004-2005 -> Club Union La Paz (Uru)

2008-2011 -> Club Nautico Montevideo (Uru)

2012-2014 -> Colègio Scuola Italiana Montevideo (Uru)

2014-2016 -> Ariosto Pallamano Ferrara

2016-2017 -> Estense Ferrara

2017-2018 -> Olimpica Dossobuono

2018- -> Free Agent

 

Mercato: Marinela Panayotova è una nuova giocatrice della Suncini Ariosto Ferrara

La società Suncini Ariosto Ferrara è lieta di annunciare di aver trovato l’accordo per portare, alla corte di coach Carlos Britos, il terzino destro classe ‘2001 Marinela Panayotova.

Giocatrice giovane, duttile, forte e talentuosa, Panayotova inizia a muovere i primi passi sul perimetro all’età di otto anni nella compagine bulgara dell’Haskovo. Mancina naturale, sin dalle prime stagioni diventa palese la sua predilezioni per i ruoli di ala destra e terzino. A partire dalla stagione 2010-2011, nei campionati giovanili bulgari, inizia a fare incetta di titoli personali, laureandosi in più occasioni capocannoniere e miglior difensore del campionato. Seppur giovanissima, Marinela inizia ad entrare nelle rotazioni della Nazionale Bulgara, con la quale si distingue anche nella specialità relativa al beach handball. Nella stagione 2018-19 ben figura, nella massima serie bulgara, fra le fila dello Shumen: una maturazione che le vale, nella passata stagione, la chiamata di Oderzo. In terra veneta mette a segno 53 reti rivelandosi un prezioso elemento per la coppia di tecnici formata da Nasta/Cavallaro.

Per l’Ariosto si tratta di un colpo di mercato molto importante, realizzato in perfetta armonia con la politica varata per la stagione 2020-2021 volta alla costruzione di un roster giovane, competitivo e futuribile. Il mercato dell’Ariosto rimane aperto con le conferme di varie atlete, attorno alla capitana Katia Soglietti, che saranno rese note nelle prossime giornate.

 

 

Mercato Ariosto: salutano i terzini Marquez, Saronjic e la centrale Gioia

La società Suncini Ariosto comunica l’interruzione del rapporto con le atlete Maria Victoria Gioia, Nahomi Marquez ed Elena Saronjic.

Per quanto concerne la centrale italo-argentina i motivi della separazione sono da ascrivere a ragioni di natura personale dell’atleta, la quale ha manifestato la volontà di tornare in Argentina.

A tutte e tre va un sentito ringraziamento per quanto fatto indossando la maglia dell’Ariosto ed un sincero augurio di un proseguo di carriera vincente e soddisfacente.

Mercato: Marijana Tanic è una nuova giocatrice dell’Ariosto Pallamano Ferrara

La società Suncini Ariosto Pallamano Ferrara è lieta di comunicare a stampa, tifosi, sponsor ed appassionati di aver positivamente concluso le trattative per portare alla corte di coach Carlos Britos la centrale serba Marijana Tanic.

Classe ’93, nata a Belgrado in Serbia, la talentuosa centrale approda a Ferrara dopo una positiva stagione vissuta in Italia fra le fila del Casalgrande (A1). Dotata di grande duttilità in campo, poichè in grado di giocare su tutte e tre le posizioni esterne offensive, Tanic sa distinguersi anche in fase di non possesso sia nella difesa 6.0 che in punta nella 5+1.

Sbocciata pallamanisticamente nel club serbo del Vozdovac nel ‘2003, Marijana  matura definitivamente fra le fila del Cepelin. Il salto di qualità arriva con il Radnički Kragujevac con la quale vince due scudetti ed una Coppa Nazionale. Una maturazione che le vale la chiamata nel prestigioso campionato spagnolo dal parte dell’ Alcobendas. In Italia dal 2017 (approdata a Brescia a campionato in corso), Tanic è stata fra le protagoniste della parziale stagione appena conclusa con la maglia del Casalgrande. Soddisfazioni arrivate anche con la maglia della Nazionale serba con la quale, da protagonista, ha vinto i “Giochi del Mediterraneo” organizzati in Turchia nello scorso 2013.

PALMARES

Titoli: Radnički Kragujevac (Campione di Serbia 2014, 2105, Coppa Nazionale 2015)

 

Mercato: Celeste Meccia passa alla Pallamano Aretusa

La società Suncini Ariosto Pallamano Ferrara rende nota la partenza della pivot italo/argentina Celeste Meccia in direzione Sicilia, fra le fila della Pallamano Aretusa (Serie A2).

A Celeste vanno i più sinceri ringraziamenti per l’impegno profuso nella stagione 2019-2020 e l’augurio per un vincente proseguo di carriera.

 

Mercato Suncini Ariosto: Antonella Piantini in uscita, firma con il CB Lanzarote

La società Suncini Ariosto Pallamano Ferrara rende nota la non conferma dell’estremo difensore Antonella Piantini in vista della stagione 2020-2021.

Il portiere, con doppio passaporto italiano e cileno, proseguirà la propria carriera fra le fila del CB Lanzarote Puerto del Carmen.

Ad Antonella va un sincero ringraziamento per quanto fatto nella stagione 2019-2020 a difesa della porta dell’Ariosto ed un augurio di un vincente proseguo di carriera.

Melanie Pernthaler: “Torno a casa, era quello che volevo!”

Torna a Ferrara, dopo una parentesi semestrale a Salerno, l’estremo difensore Melanie Pernthaler. La giocatrice ha preso la parola alla vigilia della sfida interna contro l’Oderzo, visibilmente emozionata dalla possibilità di tornare a giocare a Ferrara, davanti al pubblico del “Boschetto”.

“Appena ho avuto la possibilità di tornare a Ferrara, ho accettato immediatamente – chiosa l’alteta altoatesina – Questa è una città che mi era rimasta nel cuore e sono felice di essere tornata. La trattativa è stata molto rapida ed ora non vedo l’ora di poter tornare in campo con questa maglia e mettermi a disposizione di coach Carlos Britos. Domani saremo al cospetto di Oderzo: una compagine forte, rinnovata dopo le defezioni di Poderi e Duran, ma ad ogni modo altamente competitiva. Il nostro obiettivo deve essere quello di accorciare l’orizzonte, concentrandoci su una gara per volta, senza ma darci per battute”.

Mercato Ariosto: Bentornata a casa Melanie!!

La società Suncini Agribiochimica Ariosto Ferrara rende noto il ritorno in Emilia dell’estremo difensore classe ’95 Melanie Pernthaler.  Già ammirata a Ferrara nella passata stagione, Penthaler affiancherà Antonella Piantini nel reparto portieri sino al termine della stagione.

Nell’operazione di mercato che riporta la nativa di Tiso (Bz) alla corte di coach Carlos Britos, la società comunica di aver ceduto a Salerno la pivot italo-argentina Lucilla Stettler.

Mercato: Elena Saronjic è una nuova giocatrice della Suncini Ariosto Ferrara

La società Suncini Ariosto Ferrara è lieta di comunicare, a stampa, sponsor, tifosi ed addetti ai lavori, di aver perfezionato l’arrivo del terzino serbo Elena Saronjic.

Classe ‘1996, nata nella cittadina serba di Krusevac, Elena è alla prima esperienza lontano dalla sua patria. Giocatrice talentuosa ed esplosiva, Saronjic ha nel tiro fulmineo e nell’uno contro uno le sue qualità offensive più sviluppate.

Già aggregata al gruppo della prima squadra, allenato da coach Carlos Britos, Saronijc sarà già a disposizione della gara in casa di Brixen, valevole per la prima giornata del girone di ritorno.

Elena Saronjic com’è nata l’idea di un tuo arrivo a Ferrara e com’è stata condotta la trattativa? 

“E’ stata una trattativa lampo. Il primo contatto ci fu due settimane fa: un paio di telefonate sono state sufficienti poichè ho trovato grande voglia di chiudere la trattativa e di conseguenza è stato semplice trovare un accordo. Ferrara ha poi lavorato magnificamente a livello burocratico ed ora eccomi quì…”

Che tipo di giocatrice ti ritieni e qual’è la tua collocazione in campo? 

“Nasco centrale ma in carriera, nonostante i miei 23 anni, ho ricoperto praticamente tutti i ruoli sugli esterni. Sono pronta a mettermi a completa disposizione dell’allenatore e delle necessità tattiche della squadra. Mi piace sfidare i difensori nell’uno contro uno e cerco sempre di tarare il mio gioco sul momento della partita e sulle necessità della mia squadra”.

Perchè Ariosto Ferrara? 

“Perchè gode di un’ottima reputazione e ha mostrato sin dal primo contatto di volermi fortemente. Una società seria, che vive quotidianamente immersa nella pallamano senza mai far mancar nulla alle giocatrici. Era la destinazione ideale per la mia prima avventura lontano dalla Serbia”.

Che idea ti sei fatta della pallamano italiana e quali sono i tuoi obiettivi per questa seconda parte di stagione?

“Non posso dire di conoscerla approfonditamente ma ho guardato tante partite. Vedo un livello buono, con tante giocatrici interessanti. Per me l’Ariosto rappresenta una ghiotta opportunità di imparare uno stile differente di gioco e voglio ricambiare la fiducia con il massimo dell’impegno, provando a vincere il maggior numero di partite possibili”.

Quali sono state le sensazioni al primo allenamento ed il primo impatto con il nuovo spogliatoio?

“Ho trovato un gruppo tremendamente concentrato e desideroso di risalire la classifica. Lo spogliatoio mi ha stupita: sono stata accolta con grande curiosità ed affetto dalle mie compagne: motivo in più per non voler sbagliare l’approccio con questa nuova avventura e dare il mio contributo. Non vedo l’ora di scendere in campo con la mia nuova maglia”.

CARRIERA

2005-2010 WHC Zupa Aleksandrovac

2011-2013 WHC Radnicki Belgrade

2013-2015 WHC Radnicki Svilanjac

2016- 2019 WHC Jagodina

 

Mercato: Martina Crosta è ufficialmente una giocatrice della Pallamano Ariosto Ferrara

La società Pallamano Ariosto Ferrara è lieta ed orgogliosa di comunicare di aver positivamente concluso la trattativa per portare alla corte di coach Carlos Britos la centrale/terzino classe ’93 Martina Crosta, proveniente dall’Olimpica Dossobuono.

La dirigenza Ariosto si avvicina così al completamento di una rosa ampia e completa, pronta per affrontare una stagione che la vedrà impegnata su tre fornti: Serie A1, Ehf Challenge Cup ed una Final Four di Coppa Italia, che diviene uno degli obiettivi stagionali.

Entusiasta della sua nuova destinazione Martina Crosta ha dichiarato: “Mi sono avvicinata a questo sport all’età di 11 anni e da allora, penso si possa parlare di amore a prima vista. La pallamano rappresenta gran parte della mia vita e le scelte prese nel corso degli anni sono sempre state fatte in funzione di essa: sono ormai quindici anni che pratico questo meraviglioso sport. Mi reputo una giocatrice determinata, ambiziosa, con tanta passione, voglia di fare, di imparare e di dimostrare. La tenacia e la grinta sono gli elementi che più di tutti mi caratterizzano in campo: sono una ragazza che non molla mai e che lotta sempre fino alla fine.

Ho militato per quattordici stagioni nell’ Asd Handball Flavioni Civitavecchia, società nella quale sono nata e cresciuta, società che mi ha formata ed indirizzata. In questi anni tante emozioni, tante delusioni, tanti sacrifici, duro lavoro, ma ripagata da belle soddisfazioni! Sono partita,come tutte, campionati giovanili (che ricordo con piacere), per poi passare con la prima squadra in serie A2, disputando vari campionati, prima da ala sinistra, passando poi a terzino destro, sino a guadagnarmi il posto in campo, con il ruolo di centrale. Fra promozioni e qualche retrocessione, anno dopo anno, mi sono tolta tante soddisfazioni, raggiungendo gli obiettivi che mi ero prefissata sino a realizzare il mio più grande sogno: indossare per la prima volta nella vita la maglia della nazionale.

Dovendo fare una classifica, le emozioni sportive più belle in assoluto sono state: la promozione in Serie A1 nella stagione 2015/2016 e la convocazione in nazionale nella stagione 2016/2017. L’ esperienza in nazionale più unica che rara, 3 raduni intensi e ricchi di emozioni fino alla convocazione per la qualificazione al mondiale. Piansi dall’emozione durante l’inno nazionale e tremai come una foglia quando entrai in campo per la prima volta in una partita ufficiale. In Serbia segnai le mie prime 2 reti con la maglia azzurra il giorno del mio compleanno. Certe emozioni non si scordano mai!

Lo scorso anno mi contattò l’Olimpica Dossobuono, proponendomi un buon progetto per la stagione 2018/2019: decisi di lasciare la mia squadra e la mia società per andare alla ricerca di nuovi stimoli e obiettivi.

Ecco ora arrivare la proposta dell’ Asd Ariosto Pallamano: chiamata prestigiosa ed entusiasmante, un buon progetto composto da persone armate da tanta voglia di fare: proprio come piace a me. Mi sono presa qualche giorno per pensare, poi, dopo aver valutato attentamente, ho deciso di accettare con entusiasmo, aprendo un nuovo capitolo della mia carriera.

Ringrazio la società per la stima e fiducia riservatami e spero togliermi grandi soddisfazioni con le mie nuove compagne di squadra”.