Articoli

Furlanetto piega l’Ariosto: le 17 reti della reggiana regalano il primato a Casalgrande

“PALA KEOPE” (CASALGRANDE /RE) – L’Ariosto non riscatta la sconfitta interna contro Bressanone ed anzi crolla nel finale, cedendo il passo a Casalgrande nel derby dell’Emilia.

Ariosto che, priva di Visentin e Poderi, con De Santis in panchina solamente ad onor di firma, parte con le giuste intenzioni trovandosi in vantaggio anche di tre reti (5-8). La gara, che si intuisce poter svilupparsi ad altissimo punteggio, sembra poter vedere le ospiti prendere il largo. A mancare tuttavia è il parere della dominatrice del match: Ilenia Furlanetto. La terzina reggiana, che chiuderà la propria sensazionale prestazione con ben 17 reti, prima aiuta la sua squadra a reggere l’urto chiudendo il primo tempo a contatto (17-19 in favore di Ferrara), per poi scatenare tutto il proprio bagaglio tecnico nella ripresa. Casalgrande prima effettua l’aggancio poi, sfruttando il netto calo fisico dell’Ariosto, mette la freccia chiudendo la contesa con un 37-32 che vale seconda vittoria consecutiva e primato in coabitazione con Mestrino e Brixen.

Per l’Ariosto, che tornerà in campo Sabato 25 Settembre nello scontro diretto in casa di Leno. Nonostante i soli 120′ giocati di campionato, quella in terra bresciana rappresenta una sfida sparti-acque: per ambe le contendenti una sconfitta potrebbe complicare, e non poco, i piani per il resto della stagione.

 

TABELLINO 

Casalgrande Padana vs Ariosto Ferrara 37-32 (17-19)

Casalgrande: Bonacini, Rondoni, Giombetti, Sausa Mueller 1, Franco 2, Furlanetto 17, Bordon, Apostol, S. Artoni 8,  Mutti, A. Artoni 1, Orlandi 5, Mattioli, Lusetti 3, Lassouli. All. Agazzani

Ariosto Ferrara: Vitale, Villoslada, De Santis, Ferrara 1, Manfredini 1, Tanic, Crosta 4, Lo Biundo 2, Fabbricatore 4, Irone, Marrochi 4, Tomova 6, Travagli, Soglietti 10. All. Britos

 

ALTRI RISULTATI 

Pontinia vs Salerno 31-31

Erice vs Padova 21-21

Casalgrande vs Ariosto Ferrara 37-22

Mestrino vs Cassano Magnago 21-20

Mezzocorona vs Malo 28-25

Brixen vs Leno 36-25

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA FEMMINILE: Mestrino 4, Brixen 4, Casalgrande 4, Salerno 3, Erice 3, Pontinia 3, Mezzocorona 2, Padova 1, Cassano Magnago 0, Malo 0, Ariosto Ferrara 0, Leno 0.

Ariosto ad un nulla dall’impresa: al “Boschetto” passa Brixen grazie al rigore di Giorgia Di Pietro

“PALA BOSCHETTO” (FERRARA) – Nell’esordio stagionale dell’Ariosto arriva una sconfitta amara ed immeritata, al termine di una gara condotta per buona parte dei 60′. La prima uscita stagionale delle ragazze di coach Carlos Britos presenta innumerevoli segnali positivi, non confermati da un solo zero, quello della casella punti racimolati. Assenze pesantissime da entrambi i lati: l’Ariosto è priva di Paula Visentin e Martina De Santis – Nossing deve fare a meno della top scorer del passato campionato Arassay Duran.

IL MATCH– Coach Carlos Britos, per l’esordio stagionale opta per uno starting seven composto da Villoslada fra i pali, Crosta, Fabbricatore e Tanic sugli esterni, capitan Soglietti e Chiara Ferrara in ala e Fer Marrochi a completare in pivot.

La partenza è tutta delle altoatesine: dopo 6′ Babbo e Di Pietro fissano il parziale sullo 0-3. La reazione è immediata e porta alla partità (5-5) all’altezza del 15′ grazie al rigore trasformato da Soglietti. Ridotto l’impatto di Babbo l’Ariosto trova, anche grazie alle parate di Villoslada, il giusto slancio per mettere la freccia e toccare il massimo vantaggio sul 9-7 (22′) ancora con Soglietti. Bressanone, trascinata da una Giorgia Di Pietro da 8 in pagella, non si arrende e trova la nuova parità sul 12-12 che manda le squadre negli spogliatoi.

Nella ripresa l’Ariosto prova l’allungo, nonostante un contrasto in attacco complichi le condizioni della caviglia di una Crosta imponente in difesa. Al 40′, sul 18-16,annullato a Soglietti il gol del possibile +3. E’ un episodio che condanna la gara all’equilibrio sino all’ultimo respiro. Tomova, dopo uno 0/4 al tiro, con tre reti prova a spingere Ferrara che rimane attaccata al match nonostante l’uno-due micidiale “griffato” Ucchino-Di Pietro. Grazie alla doppietta di Martina Crosta, Ariosto si ritrova in vantaggio sul 27-26. Sempre la scatenata Di Pietro decide il match: prima coglie la parità poi, approfittando di una sanguinosa palla persa in attacco e di un rigore fischiato allo scadere, chiude i conti per il definitivo 27-28.

 

Prossimo impegno per l’Ariosto è calendarizzato per sabato 18 Settembre alle ore 18.30 al “Pala Keope” di Casalgrande per il “derby” tutto emiliano contro la neopromossa compagine reggiana,.

 

TABELLINO 

Ariosto Pallamano Ferrara vs SSV Brixen 27-28 (12-12)

Ariosto Ferrara: Vitale, Villoslada, Ferrara 2, Manfredini 1, Tanic 5, Crosta 4, Poderi, Lo Biundo 1, Fabbricatore 2, Marrochi 3, Tomova 3, Travagli, Angelini, Soglietti 6. All. Britos

Brixen: Pruenster, Pernthaler, Eder 1, Hilber, Di Pietro 11, Nothdurfter 4, Ucchino 3, Babbo 4, Ghilardi 5, Di Carlantonio, Sozio, Vikoler. All. Nossing

 

ALTRI RISULTATI 

Malo vs Erice 21-24

Ariosto Ferrara vs Brixen 27-28

Cassano Magnago vs Casalgrande 14-18

Jomi Salerno vs Mezzocorona  46-25

Cellini Padova vs Pontinia 22-23

Leno vs Mestrino 19-33

CLASSIFICA SERIE A BERETTA FEMMINILE: Salerno 2, Brixen 2, Casalgrande 2, Pontinia 2, Mestrino 2, Ariosto 0, Cellini Padova, Cassano Magnago, Leno, Mezzocorona.

Serie A2: l’Ariosto batte Musile e chiude al terzo posto una stagione molto positiva

“PALA BOSCHETTO” (FERRARA) –  Gara di carattere e tenuta fisica quella vinta, nell’ultimo turno di regular season, dalla seconda selezione dell’Ariosto Pallamano Ferrara. Al “Pala Boschetto”, le ragazze allenate dai coach Carlos Britos e Katia Soglietti, vincono una gara in rimonta contro Musile, chiudendo sul 27-25 un campionato decisamente positivo chiuso al 3° posto.

Particolarmente sottolineabile l’impegno di un gruppo impegnato su due/tre fronti: gran parte del nucleo di questa Serie A2 infatti è stato costantemente aggregato alla prima squadra ed in corsa anche nel campionato Under 17. Grande segnale di attaccamento per le componenti di un vivaio storicamente produttivo e ricco di qualità.

TABELLINO 

Ariosto Ferrara vs Pallamano Musile 27-25 (14-15)

Ariosto: Angelini , Buhna 5, Chirollo 9, Domi, Vitale, Ferrara 4, Irone 2, Manfredini 2, Ottani 2, Pavanini 3, Travagli. All. Britos-Soglietti

Musile: Bruseghin 3, Carrer 2, Colletto 3, Colombo 8, Dipalma 4, Gerhard, Lolli 2, Lorenzon, Sciano, Soldera 3. All. Reghellin

 

ALTRE GARE 

Chiaravalle vs Grosse 30-22

Mugello vs Prato 29-34

Pallamano Arcobaleno vs Cellini Padova (rinviata)

 

CLASSIFICA FINALE SERIE A2 – GIRONE C: Tushe Prato 22, Cellini Padova 22, Ariosto Ferrara 20, Mugello 18, Oderzo Musile 10, Chiaravalle 9, Grosseto 4, Pallamano Arcobaleno 1.

La “pazza” Ariosto acciuffa il pareggio sulla sirena con Pontinia. Soglietti chiude con 12 reti

“PALA BOSCHETTO” (FERRARA) – Provare una marcata sensazione di dominio sul parquet, cedere di schianto ed infine  reagire e riuscire ad impattare. Sembrerebbe il trailer di un film d’azione, ed invece sono stati i 60′ messi in campo dall’Ariosto nell’ultima apparizione interna stagionale.

Coach Carlos Britos opta per uno starting seven composto da Anja Rossignoli fra i pali, Marjiana Tanic, Martina Crosta e Marinela Panayotova sugli esterni, capitan Soglietti e Luciana Fabbricatore sulle ali e Fer Marrochi in pivot a completare.

L’avvio di gara è una lezione di pallamano da parte dell’Ariosto: Dopo 6′ di sostanziale equilibrio (5-5) la formazione emiliana prende il largo allungando sul 8-5 prima e sul 11-5 poi con Soglietti e Marrochi sugli scudi ed abili a chiudere un parziale di 6-0. La lenta reazione delle ospiti è guidata dalla sola Squizzato (11 reti per lei alla sirena) che con le sue 9 reti messe a referto nella prima frazione di gioco permette a Pontinia di chiudere i primi 30′ in ritardo di sole tre reti (14-11).

Nella ripresa l’Ariosto prova a chiudere la partita: i primi 5′ sono un’estensione naturale del primo tempo e vedono le ragazze di coach Carlos Britos toccare nuovamente il +5 sul 20-15. Poi l’improvviso black out: in 14′ Pontinia, trascinata dalle reti di Bassanese, Judge, Podda e dalle parate di Bordon, mette e segno un terrificante parziale di 4-14 che ribalta completamente l’inerzia del match. L’Ariosto appare nervosa e fa incetta di palle perse ma il match, nonostante il 24-29 del 49′, non ha ancora scritto la sua parola fine. Capitan Soglietti, che con le sue 12 reti tocca il personale “season high”, suona la carica e lentamente le emiliane riprendono a “macinare” gioco: sul 31-32 Podda fallisce il rigore che avrebbe dato la vittoria alle laziali e sul ribaltamento di fronte la stessa giovane ala commette il fallo su Crosta che le costa il rosso ed il rigore: Soglietti non vacilla e trasforma il penalty del definitivo 32 pari.

Prossimo ed ultimo impegno della stagione è previsto per il prossimo 5 maggio con il recupero della trasferta di Nuoro. Per l’Ariosto il campionato, qualunque risultato maturi nell’isola, si chiuderà con un positivo 7° posto.

TABELLINO 

Ariosto Ferrara vs Cassa Rurale Pontinia 32-32 (14-11) 

Ariosto Ferrara: Rossignoli, Vitale, Buhna, Crosta 8, Fabbricatore 1, Ferrara, Manfredini 2, Marrochi 6, Ottani, Panayotova 2, Soglietti 12, Tanic 1, Verrigni. All. Britos

Cassa Rurale Pontinia: Bordon, Galletti, Barbosu, Bassanese 6, Bianchi, Conte 3, Di Prisco, Guidi, Judge 5, Podda 5, Rueda 1, Squizzato 11. All. Nasta

CLASSIFICA SERIE A BERETTA FEMMINILE: Salerno 42, Oderzo 39, Erice 36, Brixen 34, Mestrino 29, Pontinia 27, Ariosto Ferrara 23, Malo 20, Cassano Magnago 14, Leno 11, Padova 9, Nuoro 6, Cingoli 4.

Non basta una grande Ariosto per espugnare Oderzo: tra poche ore il recupero contro Pontinia

ODERZO (TV) – Non basta una grande prova all’Ariosto per espugnare il palazzo della seconda forza della classe. Le ragazze di coach Britos, pur dovendo gestire ben due impegni in meno di 24 ore, non lesinano energie ed impongono in massimo degli sforzi ad Oderzo per prendersi l’intera posta in palio e rimanere saldamente al secondo posto alle spalle di Salerno.

Specialmente la ripresa, sul -2 (21-19), fa sognare un incredibile colpaccio: il sogno sfuma sotto i colpi della solita Duran che chiude la propria gara con 9 reti. Nessuna possibilità di respiro: Domenica alle ore 15.30 Ariosto in campo al “Pala Boschetto” per affrontare Pontinia nell’ultimo impegno della stagione.

TABELLINO 

Pallamano Oderzo vs Ariosto Pallamano Ferrara 28-23 (11-8)

Oderzo: Brunetti 1, Colloredo 3, Costa 3, Di Pietro 4, Duran 9, Felet, Meneghin, Oyesvold 4, Paraschiv, Pizzuto, Poderi 2, Pugliara 2, Radici,  Traini, Vitobello. All. Cavallaro

Ariosto Ferrara: Rossignoli, Vitale, Buhna 1, Crosta 5, Fabbricatore 1, Ferrara 1, Manfredini, Marrochi 4, Ottani, Soglietti 5, Tanic 2, Verrigni, Visentin 4. All. Britos

ALTRI RISULTATI 

Salerno vs Cassano Magnago 25-21

Erice vs Cingoli 38-27

Malo vs Pontinia 34-27

Oderzo vs Ariosto Ferrara 28-23

Leno vs Nuoro 28-23

Mestrino vs Padova (rivniata)

CLASSIFICA SERIE A BERETTA FEMMINILE: Salerno 42, Oderzo 39, Erice 36, Brixen 34, Mestrino 29, Pontinia 26, Ariosto Ferrara 22, Malo 20, Cassano Magnago 14, Leno 11, Padova 9, Nuoro 6, Cingoli 4.

Ariosto batte Leno al “Pala Boschetto” e apre la caccia al 5° posto

“PALA BOSCHETTO” (FERRARA) – Vittoria in rimonta per l’Ariosto Ferrara che, al “Pala Boschetto”, parte bene, salvo poi lasciarsi superare da una Leno all’affamata ricerca di punti salvezza, per poi infine reagire e chiudere portando a casa l’intera posta in palio.

Coach Carlos  Britos opta per uno “starting seven” composto da Rossignoli fra i pali, Crosta, Visentin e Panayotova sugli esterni, capitan Soglietti e Fabbricatore in ala e Buhna a completare in pivot. L’avvio di gara è tutto a tinte emiliane con Ferrara abile a “strappare” sul 3-1 grazie ad una Panayotova che, al termine dei 60′, sarà Mvp del match con 8 reti. In una gara ricca di gol e giocata a ritmi alti, Leno perviene alla parità (10-10) al 15′ grazie a Francesconi. Le ospiti riescono a chiudere la porta con Ramazzotti e, approfittando di due esclusioni consecutive per l’Ariosto potendo giocare per 4′ in superiorità numerica, allungano sino al 12-15 (23′) che costringe coach Britos a chiamare il primo time out. Visentin, Fabbricatore e Panayotova ritrovano la via della rete ed il primo tempo si chiude sul punteggio di 16 pari.

Nella ripresa Ferrara alza i ritmi della propria difesa, concedendo solamente 4 reti nei primi 15′ e fa sua la gara. Il break decisivo lo piazza ancora Panayotova che, con tre reti ed una palla recuperata, permette l’allungo sino al 25-21 al 47′. Gli ultimi 13′ sono pura gestione e permettono un nuovo break sino al 34-28 finale. Due punti preziosi che permettono si accorciare a sole 3 lunghezze la distanza dal 5° posto.

Prossimo match in calendario è previsto per il prossimo 24 Aprile nella 13^ ed ultima giornata di ritorno contro Oderzo. Possibile che in precedenza venga calendarizzato almeno uno dei due recuperi delle gare contro Nuoro e Pontinia.

 

TABELLINO

Ariosto Ferrara vs Pallamano Leno 34-28 (16-16)

Ariosto: Vitale, Rossignoli, Buhna 5, Crosta 7, Fabbricatore 5, Ferrara 1, Manfredini, Marrochi 3, Ottani, Panayotova 8, Soglietti 2, Verrigni, Visentin 3. All. Britos

Leno: Andreani 3, Anelli, Convalle, Costanzo 2, De Angelis 3, Francesconi 9, Kyryllova 8, Lanfredi, G. Lavagnini, M. Lavagnini, Pedrotti, Ramazzotti, Toninelli, Turina 3. All. Bravi

 

IL POST PARTITA – Paula Visentin: “E’ una vittoria frutto di una reazione corale e di squadra. Mi sto ambientando velocemente e devo ringraziare le mie compagne di squadra per avermi accolto con affetto ed entusiasmo. Ero reduce da una lunga inattività ma sto lavorando duramente per colmare il “gap” con le altre giocatrici in rosa e poter dare il mio contributo alla squadra. Tornando alla gara di oggi sono felice della mia prestazione e della vittoria. Proviamo a vincere tutte le gare che rimangono ed a fine mese tireremo le somme”.

 

PROGRAMMA 12^ GIORNATA DI RITORNO 

Ariosto Ferrara vs Leno 34-28

Cingoli vs Oderzo 19-29

Cassano Magnago vs Malo 23-21

Padova vs Salerno (Dom 11/4)

Brixen vs Mestrino (Dom 11/4)

Pontinia vs Erice (Mer 21/4)

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Salerno 38*, Oderzo 37, Brixen 35, Erice 32, Mestrino 25**, Pontinia 22*****, Ariosto Ferrara 22**, Malo 18, Cassano Magnago 14, Padova 9*, Leno 9*, Nuoro 6***, Cingoli 4***.

*una gara in meno

**due gare in meno

***tre gare in meno

****quattro gare in meno

*****cinque gare in meno

L’Ariosto espugna Cingoli e inguaia la compagine marchigiana

CINGOLI (MC) – Ripartire dopo una lunghissima sosta comporta, spesso, una sorta di “reset”. Un azzeramento evidentemente positivo per l’Ariosto Ferrara che espugna il palazzetto di Cingoli e si rimette in scia alle pretendenti al 6° posto.

Coach Carlos Britos opta per uno “starting seven” composto da Anja Rossignoli fra i pali, Tanic, Visentin (preferita a Panayotova nello slot di seconda straniera) e Crosta sugli esterni, Fabbricatore e Soglietti sulle ali e Marrochi a completare in pivot.

Il match vede un avvio ricco di capovolgimenti di fronte con le locali intente nel provare a spingere il piede sull’acceleratore a caccia di una vittoria che riaprirebbe il discorso salvezza. L’Ariosto non si scompone e trascinata da Crosta e Fabbricatore chiude il primo tempo avanti sul 14-12. Nella ripresa Cingoli prova a mettere la freccia ma le emiliane non concedono il fianco. Il finale, pur teso ed incerto, vede l’allungo definitivo delle ospiti che capitalizzano le palle perse marchigiane e gli errori al tiro nelle reti che permettono di fissare il definitivo 27-33. Due punti preziosi che permettono a Ferrara di rimanere in scia al 6° posto. Per Cingoli salvezza sempre più tortuosa e complessa.

Prossimo match in calendario per le ragazze di coach Carlos Britos è in programma al “Pala Boschetto” sabato 10 Aprile alle ore 17.30 contro Leno.

TABELLINO 

Santarelli Cingoli vs Ariosto Ferrara 27-33 (12-14) 

Cingoli: C. Bartolucci 1, S. Bartolucci 7, Battenti, Cappelli, Ciattaglia, Cipolloni 4, Cristalli, Danti, Faris, Giambartolomei, Lenardon 2, Mariniello 2, Torelli 3, Velieri 4, Yudica 4. All. Analla

Ariosto Ferrara: Buhna, Crosta 7, Fabbricatore 7, Ferrara 1, Manfredini 1, Marrochi 6, Ottani, Pavanini, Rossignoli, Vitale, Soglietti 5, Tanic 3, Visentin 3. All. Britos

 

ALTRI RISULTATI 

Mestino vs Nuoro (rinviata)

Pontinia vs Leno (rinviata)

Cassano Magnago vs Oderzo 28-32

Brixen vs Malo 34-24

Erice vs Padova 41-28

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Salerno 37, Brixen 34, Oderzo 34, Erice 32, Mestrino 25, Pontinia 22, Ariosto Ferrara 20, Malo 18, Cassano Magnago 10, Padova 9, Leno 9, Nuoro 6, Cingoli 4.

Serie A2: vittoria di misura e di prestigio in casa di Mugello. Decisiva Domi sulla sirena

BORGO SAN LORENZO (FI) – Nel “big match” della 3^ giornata di ritorno la seconda squadra dell’Ariosto, militante nel Girone C della Serie A2, si gode una giornata di grande soddisfazione, espugnando il campo della capolista con il punteggio di 34-35.

IL MATCH: In un match equilibrato, come d’altronde lo era stata per 50′ anche la gara d’andata vinta dalle toscane, l’Ariosto ha la meglio nel finale anche grazie all’apporto sempre maggiore delle giovani e talentuose Chiara Chirollo, Emma Travagli e di una Alessia Domi che si prende la copertina del match disinnescando la conclusione ospite che poteva valere la parità al “fotofinish”. Una scelta, quella di provare ad accelerare i tempi di maturazione di giovani pallamaniste già protagoniste in Under 17, permettendogli di affrontare un campionato senior di Serie A2 in un girone così competitivo e ricco di valori, che continua a rivelarsi vincente. Un percorso reso accessibile anche grazie al costante lavoro negli allenamenti settimanali che coach Carlos Britos ha voluto impostare in modalità congiunta alla prima squadra (militante nel campionato di Serie A Beretta). Un collettivo giovane e di belle speranze che, pur senza poter disputare i play off, si sta rivelando una vera “mina vagante” ed una spina nel fianco per tutte le pretendenti al salto immediato di categoria.

Prossimo impegno per capitan Manfredini e compagne è calendarizzato per il prossimo 7 Aprile, al “Pala Boschetto”, nel recupero del match contro la Cellini Padova.

TABELLINO 

Euromed Mugello vs Ariosto Ferrara 34-35 (19-18) 

Mugello: Banchi, Cerchiai, Dallai, Gargani 11, Gigli, Gorelli 6, Gori, Incagli, Landi, Lapi, Matini, Salemme 11, Santoni 4, Simoni, Tubi 2. All. Lucii

Ariosto Ferrara: Vitale, Domi, Angelini 1, Buhna 6, Chirollo 6, Ferrara, Irone 5, Lapi 2, Manfredini 1, Ottani 1, Panayotova 9, Pavanini 1, Scaramuzza, Travagli 3. All. Britos-Soglietti

 

ALTRI RISULTATI 3^ DI RITORNO 

Prato vs Grosseto 27-16

Arcobaleno vs Chiaravalle 24-24

Padova vs Musile Oderzo 27-25

CLASSIFICA SERIE A2-GIRONE C: Prato 16, Ariosto Ferrara 14, Mugello 14, Padova 12, Chiaravalle 7, Oderzo 6, Grosseto 4, Pallamano Arcobaleno 1.

Under 17M: severo ko in casa della Pallamano 85

BOLOGNA – Prestazione opaca per la selezione Under 17 dell’Ariosto Pallamano che registra un passo indietro rispetto alle buone prestazioni precedenti. In partita solo per i primi 10’, gli uomini dei coach Laera e Puddu cedono alla distanza al confronto con una selezione ben allenata e già fortemente amalgamata oltre che armata da un superiore tasso tecnico.
Primo tempo che si chiude con i ragazzi di Ferrara sotto di 8 reti e seconda frazione che vede l’accelerazione definitiva della Pallamano 85. A risultato ormai deciso, i coach optano per un minutaggio elevato concesso agli under 15, i quali hanno il merito di alzare il ritmo e mostrare buone cose senza tuttavia rimettere in discussione il punteggio.

TABELLINO 

Pallamano 85 – Ariosto 31 – 19
Ariosto Ferrara: Camerani 2, Fonsati 1, Govoni 2, Guarelli 1, Lentini 2, Maccanti 3, Perra, Pezzini 5, Rossetti 3, Goreacii, Tarroni, Molesini, Trevisani A. All. Laera- Puddu

Serie A2, Girone C: L’Ariosto espugna Grosseto nel recupero della 1^ giornata di ritorno

GROSSETO – Vittoria di carattere della seconda squadra dell’Ariosto che, grazie ad una prova di grande gestione, coglie la vittoria in terra toscana e torna a premere nei confronti della vetta del Girone C della Serie A2 2020-2021.

IL MATCH:  L’avvio di gara vede l’Ariosto prendere con veemenza le redini del match: il 3-9 dopo appena 11′ indirizza fortemente un match che vede poi le emiliane allungare sino al 6-14 al 23. Gli ultimi sette giri di lancette del primo tempo sono utili per allungare ulteriormente sul + 13 (8-21) ed iniziare un marcato turnover.

Nella ripresa le ospiti non riescono a reagire e lentamente si arrendono ad un parziale finale pesante, che permette l’esultanza solamente alle ragazze di coach Carlos Britos (19-44). Mvp del match Chirollo con 9 reti messe a referto.

Prossimo Weekend (Domenica 28 Marzo alle ore 16) match d’alta classifica per capitan Manfredini e compagne con la visita al Mugello capolista in coabitazione con Prato.

TABELLINO 

Pallamano Grosseto vs Ariosto Ferrara 19-44 (8-21) 

Grosseto: Berti, Bucciantini, De Paoli 4, S. Fontani, L. Fontani 1, A. Fracchiolla, F. Fracchiolla 2, Goracci, Hika 1, Maccari 4, Marioni 1, Pepi, Ricci 1, Serravalle 1, Turchi 4. All. Chirone

Ariosto Ferrara: Vitale, Domi, Angelini 1, Buhna 5, Chirollo 9, Ferrara 7, Irone 2, Manfredini 4, Ottani 2,Panayotova 5, Pavanini 4, Scaramuzza 1, Travagli 4. All. Britos-Soglietti

 

CLASSIFICA SERIE A2 GIRONE C: Prato 14, Mugello 14*, Ariosto Ferrara 12*, Cellini Padova 10**, Oderzo Musile 6, Chiaravalle 6**, Grosseto 4, Arcobaleno 0.

*una raga in meno

**due gare in meno