Tag Archivio per: Serie A1F

La Securfox piega Cassano Magnago e muove la classifica

“PALA BOSCHETTO” (FERRARA) – Serviva una vittoria, ad ogni costo, e vittoria è stata. La Securfox Ariosto Ferrara scaccia i fantasmi e supera – non senza qualche brivido – una coriacea Cassano Magnago con il punteggio di 30-27.

 

IL MATCH: Coach Carlos Britos opta per uno “starting seven” composto da Elisa Ferrari fra i pali, Marjana Tanic, Sandra Radovic e Stefani Petrova sugli esterni, Capitan Soglietti e Chiara Ferrara in ala e Fernanda Marrochi in pivot.

L’Avvio di gara è uno shock per tutto il palazzetto: Cassano carica a testa bassa e, approfittando di un approccio inaccettabile delle locali, vola sullo 0-5 dopo soli 6′ di gioco. La pessima partenza, se non altro, ha il merito di svegliare l’Ariosto che lentamente ma inesorabilmente, inizia una vincente rimonta. Tanic e Marrochi provano a caricarsi la squadra sulle spalle: 4-7 al 10′. Il primo vantaggio locale arriva al 16′ e lo mette a segno Soglietti per il 13-12. E’ un “vento” che regge e, nonostante i tentativi di Brogi, viene formalizzato dalla sirena che, al 30′, manda le squadre negli spogliatoi sul 15-13. Nella ripresa è la Securfox a partire lanciata: Ferrari – mvp della contesa – chiude letteralmente la porta a Gozzi, Montoli e Barbosu, mentre dall’altra parte del campo anche Radovic e Petrova si sbloccano. Un mix che crea i presupposti per il 5-2 che vale il massimo vantaggio Ariosto (20-15 al 36′). La gara appare indirizzata, grazie anche all’intelligenza di Carlotta Poderi particolarmente preziosa nelle situazioni di inferiorità numerica, ed invece Cassano reagisce. Ne nasce una gara incerta e ricca di colpi di scena che, al 58′, rimette in gioco il verdetto: Petrova perde ingenuamente un pallone nella metà campo lombarda; dalla palla persa nasce un contropiede nel quale Gozzi si procura – infortunandosi – un rigore e l’espulsione di Tanic. Sembra l’ennesimo episodio catalizzante della gara ma Cobianchi, fallendo il penalty, consegna la vittoria a Ferrara.

Due punti pesanti e sudati, che hanno svariati effetti benefici. La Securfox muove la classifica e si regala una sosta più serena che terminerà con il ritorno in campo il prossimo sabato 8 Ottobre con la trasferta in casa di Erice.

 

TABELLINO

Securfox Ariosto Ferrara vs Cassano Magnago 30-27 (15-13)

Securfox Ferrara: Ferrari, Vitale, Ferrara, Pavanini, Manfredini, Tanic 6, Poderi 1, Lo Biundo 3, Marrochi 6, Angelini, Ottani, Soglietti 6, Petrova 4, Radovic 4. All. Britos

Cassano Magnago: Bertolini, A- Milan, Ferrazzi 4, Montoli 1, Cobianchi 5, Gozzi 5, Laita, Zanellini 6, Brogi 3, Macchi, Zizzo, Barbosu 2, G. Milan 1. All. Onelli

 

RISULTATI 3^ GIORNATA

Pontinia vs Prato 33-18

Salerno vs Erice 31-25

Casalgrande vs Brixen 26-22

Mestrino vs Teramo 30-28

Cellini Padova vs Mezzocorona 30-30

 

CLASSIFICA SERIE A1F: Salerno 4, Pontinia 4, Brixen 4, Erice 4, Casalgrande 4, Tushe Prato 4, Padova 3, Securfox Ariosto Ferrara 2, Cassano Magnago 2, Mestrino 2, Mezzocorona 1, Teramo 0.

Securfox a caccia di riscatto: al “Pala Boschetto” arriva il Cassano Magnago

Dopo due ko consecutivi la Securfox Ariosto Ferrara ha l’obbligo di andare a caccia dei primi punti stagionali nella sfida interna contro il Cassano Magnago, che segna il ritorno al “Pala Boschetto”. Le varesine, del confermato tecnico Salvatore Onelli, sono state protagoniste di una partenza positiva – contraddistinta dalla vittoria esterna sul campo del Mestrino e da una gara punto a punto, persa solamente nel finale contro un’attrezzatissima Salerno. Una compagine molto ben bilanciata, che fa dell’organizzazione difensiva una delle armi più pericolose, Cassano arriva in terra emiliana con l’obiettivo di non interrompere il percorso di continuità intrapreso. Ferrara, dal canto suo, parte dalla consapevolezza di dover migliorare nella gestione dei possessi e nella necessità di trovare un proprio ordine difensivo.

 

Carlos Britos: (Coach Securfox Ariosto Ferrara): “Abbiamo la necessità di alzare i ritmi e riuscire a tradurre in partita quello che proviamo in settimana, in allenamento. A Casalgrande abbiamo mollato la presa nel secondo tempo: non possiamo permetterci – in questo campionato – di non giocare da squadra. Per vincere le partite abbiamo, come unica soluzione, quella di cercarci in campo e giocare da squadra: tanto in attacco quanto nella fase passiva. Altro tasto dolente sono le palle perse: la gestione dei possessi deve diventare più precisa perchè ogni palla regalata agli avversari ci espone al rischio del contropiede e del gol subito”.

 

PROGRAMMA 3^GIORNATA

Securfox Ariosto Ferrara vs Cassano Magnago (Ore 17.30 – Eleven Sport)

Pontinia vs Prato

Salerno vs Erice

Casalgrande vs Brixen

Mestrino vs Teramo

Cellini Padova vs Mezzocorona

 

CLASSIFICA SERIE A1F: Brixen 4, Salerno 4, Erice 4, Tushe Prato 4, Cellini Padova 2, Pontinia 2, Cassano Magnago 2, Casalgrande 2, Mestrino 0, Securfox Ariosto 0, Mezzocorona 0, Teramo 0.

Il Derby a Casalgrande: al “Pala Keope” finisce +11 per le reggiane

CASALGRANDE (RE) – Sconfitta pesante per la Securfox Ariosto Ferrara che cede di schianto nella ripresa a Casalgrande (35-24) e si interroga su un ko che rappresenta una brusca frenata per quanto visto sino ad ora. Dopo un primo tempo equilibrato, con le reggiane avanti solo nel finale, nella ripresa cala il sipario e si materializza un passivo pesante.

 

IL MATCH

Coach Carlos Britos opta per uno starting seven composto da Elisa Ferrari fra i pali, Marjana Tanic, Sandra Radovic e Stefani Petrova sugli esterni, Chiara Ferrara e Katia Soglietti in ala e Fernanda Marrochi in pivot.

Dopo una partenza lanciata di Casalgrande, le reti di Radovic e Soglietti permettono a Ferrara di mettere la freccia al 7′ sul 4-3. Furlanetto spinge ma l’Ariosto rimane avanti sino al 10-9 segnato da Tanic al 18′ in transizione. Il time out di mister Agazzani cambia l’incedere della contesa: dal 22′ si scatena definitivamente Furlanetto e per Casalgrande è più semplice mettere la freccia e chiudere il primo tempo in vantaggio sul 17-13, con la rete di Marquez a mandare negli spogliatoi le due contendenti.

Nella ripresa non c’è gara ma la partenza illude: un 90” l’Ariosto ricuce sino al -2 (17-15), buttando alle ortiche la possibilità di ritornare, a contatto, sul -1. Sino al 40′ la gara resta in equilibrio (21-18) poi, nella fase centrale della ripresa, Casalgrande prende il largo e chiude la partita sino al 35-24 che manda in archivio la seconda giornata.

 

 

TABELLINO 

Casalgrande vs Securfox Ariosto Ferrara 35-24 (17-13)

Casalgrande: Bonacini, Rondoni, Mangone 2, Giombetti 1, Franco 5, Cappellini, Furlanetto 15, Bordon, Apostolo 2, S. Artoni 1, Giubbini, A. Artoni 4, Giovannini, Marquez 3, Mattioli, Lusetti 2. All. Agazzani

Securfox Ferrara: Ferrari, Vitale, Ferrara 4, Pavanini, Tanic 1, Lo Biundo 1, Irone, Marrochi, Angelini, Ottani, Soglietti 8, Petova 6, Radovic 4. All. Britos

 

ALTRI RISULTATI 

Brixen vs Mezzocorona 36-27

Cassano Magnago vs Salerno 27-31

Erice vs Mestrino 27-20

Teramo vs Pontinia 21-34

Casalgrande vs Securfox Ariosto Ferrara 35-24

Prato vs Padova

 

CLASSIFICA SERIE A1F: Padova 2, Salerno 4, Brixen 4, Prato 2, Erice 4, Cassano Magnago 2, Mestrino 0, Pontinia 2, Securfox Ferrara 0, Mezzocorona 0, Casalgrande 0, Teramo 0.

Derby emiliano su Eleven Sport: la Securfox Ariosto Ferrara fa visita a Casalgrande

Incrocio importante per la Securfox Ariosto Ferrara che, dopo la sconfitta interna contro le Campionesse d’Italia di Bressanone, ha necessità di provare a muovere la classifica. Il calendario, non particolarmente benevolo, propone il derby del “Pala Keope” contro la Casalgrande dell’ex Nahomi Marquez. Un match dall’alto coefficiente di difficoltà poichè le reggiane, storicamente, rappresentano uno scoglio complesso per le ferraresi. Dal canto suo coach Carlos Britos potrà contare sull’intero organico a disposizione e con altri 60′ di duro rodaggio effettuati contro le Campionesse d’Italia di Bressanone. Fondamentale sarà per la Securfox serrare le fila in difesa: un atteggiamento granitico – in fase passiva – potrebbe esaltare ulteriormente Elisa Ferrari, apparsa fra le più avanti di condizione in questo inizio di stagione.

 

Carlos Britos: (Coach Securfox Ariosto Ferrara): “Casalgrande è reduce da una sconfitta in casa del Salerno, arrivata dopo aver giocato per 45′ perfettamente alla pari. Con l’arrivo di Nahomi Marquez, giocatrice che conosciamo bene, le reggiane hanno acquisito performance sia in attacco che in difesa. Per noi rappresenta una gara importante per provare a sbloccare la nostra classifica ma siamo perfettamente consci che troveremo una squadra forte che proverà a metterci in difficoltà per tutti i 60′”.

 

 

PROGRAMMA 2^GIORNATA

Brixen vs Mezzocorona

Cassano Magnago vs Salerno

Erice vs Mestrino

Teramo vs Pontinia

Casalgrande vs Securfox Ariosto Ferrara (Diretta Eleven Sport – ore 18.30)

Prato vs Padova

 

CLASSIFICA SERIE A1F: Padova 2, Salerno 2, Brixen 2, Prato 2, Erice 2, Cassano Magnago 2, Mestrino 0, Pontinia 0, Securfox Ferrara 0, Mezzocorona 0, Casalgrande 0, Teramo 0.

Pruenster respinge gli assalti della Securfox. Bressanone espugna il “Pala Boschetto”

“PALA BOSCHETTO” (FERRARA) – Partenza lanciata poi un  black out negli ultimi 10′ di primo tempo che cambia l’inerzia della partita. L’Ariosto non sfigura e dimostra, pur con la consapevolezza di dover registrare qualcosa in difesa, di avere già i ritmi giusti per affrontare le gare che mettono punti in palio.

Coach Carlos Britos opta per uno “starting seven” composto da Elisa Ferrari fra i pali, Marjana Tanic, Stefani Petrova e Sandra Radovic sugli esterni, Chiara Ferrara e capitan Katia Soglietti in ala e Fernanda Marrochi a completare in pivot.

 

IL MATCH 

Difese ancora molto molto leggere, ne guadagna lo spettacolo. Nel primo tempo sia Ferrara che Bressanone partono forte ma la “verve” di Soglietti e Marrochi – protagoniste anche di qualche efficace scambio pregevole – permette alle emiliane di allungare sul 6-4 (8′) e sul 9-8 al 13′. Sul 10 pari coach Britos chiama time out, ma all’uscita dallo stesso lo strappo di Muratovic e Habicher vale il +4 (13-17 al 23′) che poi accompagna le squadre sino all’intervallo (15-18 al 30′).

La ripresa è tutta di marca altoatesina. Giada Babbo e compagne rientrano meglio dagli spogliatoi e piazzano un ulteriore break di 4-0 (15-22) – con Muratovic e Habicher protagoniste – che costringe coach Britos al time out dopo soli 3′. Soglietti e Petrova suonano la carica e riportano le emiliane sotto di 5 reti (17-22). Marrochi suona la carica ed accorcia ulteriormente, prima correggendo una  ribattuta di Luchin su Soglietti – al 41′ – e due minuti più tardi, in fotocopia, lucrando dello sforzo di Poderi per il 22-25 che riapre il match.  Negli ultimi 10′ minuti accade di tutto: Tanic, sotto fallo, segna il -2 che fa esplodere il “Pala Boschetto” per il 27-29 che costringe i campioni d’Italia in carica al time out: negli ultimi minuti l’ingresso di Pruenster al posto di Luchin chiude la porta ospite con un paio di interventi – specialmente su Ferrara – che direzionano definitivamente il match. Dall’altra parte è Vegni a mettere il sigillo definitivo per il 29-37 che chiude il match e manda a referto i primi due punti stagionali per Bressanone.

Prossimo impegno per capitan Soglietti e compagne è in calendario per Sabato 17 Settembre al “Pala Keope” nel derby esterno contro Casalgrande

 

TABELLINO 

Securfox Ariosto Ferrara vs Brixen 29-37 (15-18)

Securfox Ferrara: Ferrari, Vitale, Ferrara 2, Pavanini, Tanic 4, Janni, Poderi, Lo Biundo 1, Irone, Marrochi 7, Angelini, Ottani, Travgli, Soglietti 9, Petrova 5, Radovic 1. All. Britos

Brixen: Luchin, Pruenster, Gruber, Muratovic 6, Hilber 8, Di Pietro 7, Norhdurfter 1, Vegni 5, Put 5, Habicher 2, Babbo 2, Rabanser, Sozio, Vikoler 1. All. Nossing

 

ALTRE GARE 

Pontinia vs Erice 28-33

Mezzocorona vs Prato 27-35

Salerno vs Casalgrande 33-22

Mestrino vs Cassano Magnago 25-29

Padova vs Teramo 38-25

 

CLASSIFICA SERIE A1F: Padova 2, Salerno 2, Brixen 2, Prato 2, Erice 2, Cassano Magnago 2, Mestrino 0, Pontinia 0, Securfox Ferrara 0, Mezzocorona 0, Casalgrande 0, Teramo 0.

Serie A1F, Ufficiale il calendario 2021-2022: per l’Ariosto esordio interno contro Brixen

Un flashback nel recente passato sarà il battesimo della stagione 2021-2022 dell’Ariosto Pallamano Ferrara. Come nella stagione 2019-20 sarà la sfida interna del “Pala Boschetto” contro Brixen, Sabato 11 Settembre alle ore 17.30, il primo test ufficiale della stagione. Due stagioni orsono le ragazze di coach Carlos Britos ebbero la meglio, di misura, sulle altoatesine al termine di una spericolata rimonta per il 23-22 che fece esplodere l’impianto emiliano.

Una sfida suggestiva, contro una delle compagini meglio assortite e competitive delle ultime cinque stagioni a caccia di una vera e duratura “bagarre” con le confermate campionesse d’Italia di Salerno.

Le date più importanti della Serie A1 femminile:

Inizio di stagione: 11 settembre 2021
Fine girone di andata: 18 dicembre 2021
Fine regular season: 16 aprile 2022
Semifinali Scudetto: 4, 7 e 8 maggio 2022
Finale Scudetto: 11, 15 e 17 maggio 2022

1^ GIORNATA – SERIE A1 FEMMINILE (11/9/21)

Guerriere Malo – AC Life Style Erice
Leno – Mestrino
Cassano Magnago – Casalgrande Padana
Ariosto Ferrara – Brixen Südtirol
Jomi Salerno – Mezzocorona
Cellini Padova – Cassa Rurale Pontinia

2^ GIORNATA: Casalgrande vs Ariosto Ferrara (18/9 ore 18.30)

3^ GIORNATA: Leno vs Ariosto Ferrara (25/9 ore 19.30)

4^ GIORNATA: Ariosto Ferrara vs Salerno (16/10 ore 17.30)

5^ GIORNATA: Cassano Magnago vs Ariosto Ferrara (23/10 ore 18.30)

6^ GIORNATA: Ariosto Ferrara vs Cellini Padova (30/10 ore 17.30)

7^ GIORNATA: Malo vs Ariosto Ferrara (6/11 ore 18)

8^ GIORNATA: Ariosto Ferrara vs Mezzocorona (13/11 ore 17.30)

9^ GIORNATA: Erice vs Ariosto Ferrara (4/12 ore 18)

10^ GIORNATA: Ariosto Ferrara vs Mestrino (11/12 ore 17.30)

11^ GIORNATA: Pontinia vs Ariosto Ferrara (18/12 ore 18)

12^ GIORNATA: Brixen vs Ariosto Ferrara (15/1 ore 19)

13^ GIORNATA: Ariosto Ferrara Casalgrande (22/1 ore 17.30)

14^ GIORNATA: Ariosto Ferrara vs Leno (29/1 ore 17.30)

15^ GIORNATA: Salerno vs Ariosto Ferrara (5/2 ore 18.30)

16^ GIORNATA: Ariosto Ferrara vs Cassano Magnago (12/2 ore 17.30)

17^ GIORNATA: Cellini Padova vs Ariosto Ferrara (12/3 ore 18)

18^ GIORNATA: Ariosto Ferrara vs Malo (19/3 ore 17.30)

19^ GIORNATA: Mezzocorona vs Ariosto Ferrara (26/3 ore 19)

20^ GIORNATA: Ariosto Ferrara vs Erice (2/4 ore 17.30)

21^ GIORNATA: Ariosto Ferrara Mestrino vs Ariosto Ferrara (9/4 ore 18.30)

22^ GIORNATAAriosto Ferrara vs Pontina (16/4 ore 17.30)

 

 

Ariosto impatta in terra siciliana: Rossignoli e Panayotova sugli scudi all’esordio

ERICE (TP) – L’Ariosto parte col piede giusto e impatta, con il punteggio di 21-21, in casa della Handball Erice. Una gara “pazza” che ha visto che le ospiti inseguire sino al 49′ per poi rischiare di portar a casa l’intera posta in palio. Un buon punto, colto su un campo storicamente ostico, che permette all’Ariosto di iniziare sin dalla prima giornata a mettere “fieno in cascina”.

IL MATCH – Coach Carlos Britos, ancora privo di Tanic, opta per uno starting seven composto da Rossignoli fra i pali, Fabbricatore, Crosta e Panayotova sugli esterni, Ottani e capitan Soglietti sulle ali e Fernanda Marrochi in posizione di pivot.

L’avvio di gara è shock per le ospiti: Erice gioca sulle ali dell’entusiasmo, esce meglio dal riscaldamento e piazza un break di 4-0 dopo soli 5′. La reazione dell’Ariosto si concretizza nei cinque minuti successivi e grazie ad un contro parziale di 1-4 accorcia sino al -1. Ne nasce una seconda parte di prima frazione ad elastico con Erice sempre alla ricerca costante della fuga e l’Ariosto, anche grazie ad una Rossignoli in stato di grazia, attaccata al match con il minimo scarto di -2 con il quale si chiude la prima frazione (11-9).

Nella ripresa il baricentro del match cambia: Panayotova impatta sul 11-11, per lo 0-2 con la quale si apre la ripresa. Erice riprova l’allungo (+2) ma la gara è ormai inevitabilmente orientata verso l’equilibrio assoluto. Panayotova e Buhna illudono l’Ariosto con un “uno-due micidiale” in contropiede a 10′ dal termine per l’incredibile sorpasso emiliano sul 17-19. Capitan Soglietti mette a segno il 19-20, tenendo le ferraresi avanti a 5′ dalla sirena conclusiva. Coppola guida l’ultimo assalto siciliano che, ad 1′ dalla fine permette il nuovo sorpasso interno sul 21-20. Negli ultimi 50” accade di tutto: l’Ariosto rischia un incredibile persa prima che Panayotova si inventi un potente sottomano in doppio appoggio che si insacca violentemente sotto all’icrocio. Sul ribaltamento di fronte Rossignoli chiude per l’ennesima volta la porta mandando i titoli di coda ad una gara equilibrata, ben giocata la cui posta in palio viene giustamente divisa.

Prossimo impegno per Capitan Katia Soglietti e compagnie è calendarizzato per sabato 19 Settembre alle 17.30 al “Pala Boschetto” contro Malo.

TABELLINO 

Handball Erice vs Ariosto Pallamano Ferrara 21-21 (11-9) 

Erice: Barreiro 6, Benincasa 2, Burgio 1, Coppola 4, Iacovello, Krnic 5, Losio, Marino, Martinez 1, Nangano, Natale 1, Podariu, Priolo, Put, Terenziani, Tisato 1. All. Kljaic

Ariosto: Rossignoli, Vitale, Buhna 1, Crosta 3, Fabbricatore 3, Manfredini 1, Marrochi 2, Ottani 1, Panayotova 7, Soglietti 2, Travagli, Verrigni 1. All. Britos

Serie A1F 2020-2021: tredici squadre ai nastri di partenza ed un nuovo partner per il campionato

Con il Consiglio Federale dello scorso 15 Luglio ha preso ufficialmente forma la Serie A1 femminile 2020-2021. Un campionato che vedrà ai nastri di partenza quattro compagini in più rispetto alla stagione conclusa e che vedrà il noto brand alimentare “Beretta” come partner istituzionale.

Preso atto delle rinunce pervenute dei club Casalgrande e Leonessa Brescia, il Consiglio Federale ha ritenuto di accogliere le richieste di reintegro delle società Cellini Padova e Pontinia. Ciò darà vita ad un campionato a 13 squadre, il cui inizio è fissato per il prossimo 12 settembre. Il termine della regular season giungerà il 24 aprile 2021. A seguire i Play-Off Scudetto con semifinali (8, 12 ed eventualmente 15 maggio 2021) e serie di finale (22, 26 ed eventualmente 29 maggio 2021).
Come per gli uomini, previste tre retrocessioni a fronte di due promozioni dalla Serie A2, con la finalità di riportare nella stagione 2021/22 il campionato alla originaria formula a 12 squadre.

Le squadre iscritte alla Serie A1 femminile:

Brixen, Cingoli, Salerno, Oderzo, Cassano Magnago, Leno, Mestrino, Nuoro, Guerriere Malo, Ariosto Ferrara, Erice, Cellini Padova, Pontinia

Mercato: Marijana Tanic è una nuova giocatrice dell’Ariosto Pallamano Ferrara

La società Suncini Ariosto Pallamano Ferrara è lieta di comunicare a stampa, tifosi, sponsor ed appassionati di aver positivamente concluso le trattative per portare alla corte di coach Carlos Britos la centrale serba Marijana Tanic.

Classe ’93, nata a Belgrado in Serbia, la talentuosa centrale approda a Ferrara dopo una positiva stagione vissuta in Italia fra le fila del Casalgrande (A1). Dotata di grande duttilità in campo, poichè in grado di giocare su tutte e tre le posizioni esterne offensive, Tanic sa distinguersi anche in fase di non possesso sia nella difesa 6.0 che in punta nella 5+1.

Sbocciata pallamanisticamente nel club serbo del Vozdovac nel ‘2003, Marijana  matura definitivamente fra le fila del Cepelin. Il salto di qualità arriva con il Radnički Kragujevac con la quale vince due scudetti ed una Coppa Nazionale. Una maturazione che le vale la chiamata nel prestigioso campionato spagnolo dal parte dell’ Alcobendas. In Italia dal 2017 (approdata a Brescia a campionato in corso), Tanic è stata fra le protagoniste della parziale stagione appena conclusa con la maglia del Casalgrande. Soddisfazioni arrivate anche con la maglia della Nazionale serba con la quale, da protagonista, ha vinto i “Giochi del Mediterraneo” organizzati in Turchia nello scorso 2013.

PALMARES

Titoli: Radnički Kragujevac (Campione di Serbia 2014, 2105, Coppa Nazionale 2015)

 

Mercato Suncini Ariosto Ferrara: Ufficiale per la porta l’arrivo di Anja Rossignoli

La Società Suncini Ariosto Ferrara è lieta di comunicare alla stampa di aver concluso positivamente le trattative per portare alla corte di coach Carlos Britos l’estremo difensore Anja Rossignoli.

Nata a Bolzano il 14 Dicembre del 1999, Rossignoli rappresenta il prototipo perfetto di portiere moderno, unendo qualità tecniche sopra la media ad una struttura fisica importante.

Il 2019 si è rivelato un anno molto importante per Anja, avendo ricevuto l’immensa soddisfazione della sua prima chiamata nella Nazionale senior italiana. Chiusa a Bressanone, società che l’ha lanciata nel panorama pallamanistico nazionale e nella quale milita da tre stagioni, dalla presenza di Monika Pruenster, Rossignoli ha scelto di sposare il Progetto Ariosto che la vedrà ricoprire un ruolo di prim’ordine, in un progetto pluriennale contraddistinto da un “restyling” della rosa.

La società annuncia contestualmente la partenza di Melanie Pernthaler, la quale compirà il percorso inverso sottoscrivendo un accordo con la società bianco verde altoatesina.

Anja Rossignoli: “Ero già in contatto da qualche settimana con la società. Il motivo principale che mi ha portato a scegliere di trasferirmi a Ferrara è stato il fascino di una proposta che mi ha visto considerata come prima scelta per la difesa della porta e contestualmente la possibilità di potermi giocare le mie chance in una città con una grande tradizione nel campo della pallamano. In più, situazione non secondaria per me, potrò continuare il mio percorso di studi in una facoltà molto prestigiosa.

In questa stagione mi pongo l’obiettivo personale di crescere, a livello tecnico ed umano, con la grande voglia di mettermi a disposizione del tecnico e delle mie compagne di squadra. Non ho un idolo in particolare: per me é importante imparare qualcosa da ogni allenamento e migliorarmi costantemente per poter aumentare, di anno in anno, il mio bagaglio di esperienza”.