Articoli

Leno indigesta per l’Ariosto: arriva un ko 28-26

LENO (BS) – Ko difficile da digerire per la Suncini Ariosto Ferrara che in casa di Leno, incappa nell’ottava sconfitta stagionale in campionato.

IL MATCH 

Coach Carlos Britos e le sue ragazze vanno a caccia di una vittoria in terra bresciana al fine di blindare il sesto posto, con la celata speranza di poter agganciare il Cassano Magnago sulla quinta piazza. L’illusione di poter cogliere la seconda vittoria in serie dura quasi 40′: dopo un primo tempo combattuto, ma chiuso avanti 13-15, la Suncini allunga e trova il massimo vantaggio sul 15-19 al 38′. Fatali gli ultimi 22 minuti: Leno, lentamente ma inesorabilmente, impatta la gara (sul 22-22) per poi mettere la freccia e piazzare un pesante parziale di 13-7 sino al 28-26 finale.

Prossimo appuntamento con il campo per l’Ariosto è calendarizzato per il prossimo sabato 29 Febbraio alle ore 17 al “Boschetto” nello scontro diretto con la corregionale Casalgrande Padana. Contro le reggiane, che dovranno recuperare il prossimo 18 Febbraio la gara interna contro Brixen, capitan Soglietti e compagne di giocheranno grosse chance per difendere il sesto posto.

TABELLINO

Pallamano Leno vs Suncini Ariosto Ferrara 28-26 (13-15)

Leno: Andreani 2, Anelli, Bravi, Burgio 2, Costanzo 12, De Angelis, Francesconi 7, Kojc 2, Lanfredi, Lavagnini, Mesaros 3, Olivieri, Pedrotti, Ramazzotti, Tisato, Toninelli. All. Bravi

Ariosto Ferrara: Pernthaler, Piantini, Soglietti 4, Fabbricatore 1, Crosta 1, Marquez 4, Gioia 8, Saronjic 5, Meccia 2, Lo Biundo 1, Buhna, Ottani. All. Britos

ALTRE GARE 

Nuoro vs Oderzo 24-28

Mestrino vs Brixen  21-24

Cassano Magnago vs Salerno (Dom 16 Febbraio alle ore 17)

Riposa: Casalgrande

CLASSIFICA SERIE A1F: Brixen 22, Oderzo 21, Salerno 19*, Mestrino 17, Cassano Magnago 14*, Ariosto Ferrara 10, Casalgrande 9, Leno 4, Nuoro -1.

*una gara in meno

L’Ariosto attende Nuoro fra le proprie “mura amiche”, Piantini: “Dobbiamo vincere a tutti i costi”

Gara da non fallire per la Suncini Ariosto Ferrara che sabato 8 Febbraio, con inizio alle ore 17, ospita il “fanalino di coda” Nuoro. Reduci dal ko interno contro Oderzo, le ragazze di coach Carlos Britos, senza vittorie interne dallo scorso 22 Ottobre, hanno l’assoluta necessità di muovere la classifica in vista della fase finale della stagione. Al “Pala Boschetto” arriverà una compagine ancora a ferma a quota zero in classifica, con la necessità di dare un segnale forte al campionato per provare a riprendere il Leno, penultimo, a quota due punti.

Antonella Piantini: “Sappiamo che sabato sarà una partita difficile, Nuoro è una squadra che non molla e hanno anche giocatrici da non sottovalutare. Ci siamo preparando bene per affrontare questa partita nel migliore dei modi. Il mercato ha modificato tanto la squadra, ma stiamo lavorando anche su questo, perchè le assenze hanno un loro peso. C’è grande voglia di mettersi a disposizione con tante giocatrici sempre pronte a mettersi a disposizione. Siamo cariche è abbiamo voglia di dimostrare quello che sappiamo fare. – Infine una chiosa sull’arrivo di Melanie Pernthaler – “Davvero sono molto felice con la arrivata di Melanie mi trovo molto bene, so che faremmo una bella coppia. Lei è una brava giocatrice è ha tanto da dare alla squadra”.

STATISTICHE ARIOSTO 

7° posto: 9 punti (4V; 7P)

Reti segnate: 283 (25.7/gara)

Reti subite: 281 (25.5/gara)

STATISTICHE NUORO 

9° posto (0V; 11S)

Reti segnate: 229 (20.8/gara)

Reti subite: 330 (30/gara)

PROGRAMMA 5^ GIORNATA DI RITORNO 

Brixen vs Cassano Magnago 24-16

Suncini Ariosto Ferrara vs Nuoro (Colombo Alessandro – Fabbian Stefano)

Oderzo vs Mestrino

Salerno vs Casalgrande

CLASSIFICA SERIE A1 FEMMINILE: Brixen 20, Oderzo 17, Salerno 17, Mestrino 17, Cassano Magnago 14, Casalgrande 9, Ariosto Ferrara 8, Leno 2, Nuoro -1.

Mercato: Elena Saronjic è una nuova giocatrice della Suncini Ariosto Ferrara

La società Suncini Ariosto Ferrara è lieta di comunicare, a stampa, sponsor, tifosi ed addetti ai lavori, di aver perfezionato l’arrivo del terzino serbo Elena Saronjic.

Classe ‘1996, nata nella cittadina serba di Krusevac, Elena è alla prima esperienza lontano dalla sua patria. Giocatrice talentuosa ed esplosiva, Saronjic ha nel tiro fulmineo e nell’uno contro uno le sue qualità offensive più sviluppate.

Già aggregata al gruppo della prima squadra, allenato da coach Carlos Britos, Saronijc sarà già a disposizione della gara in casa di Brixen, valevole per la prima giornata del girone di ritorno.

Elena Saronjic com’è nata l’idea di un tuo arrivo a Ferrara e com’è stata condotta la trattativa? 

“E’ stata una trattativa lampo. Il primo contatto ci fu due settimane fa: un paio di telefonate sono state sufficienti poichè ho trovato grande voglia di chiudere la trattativa e di conseguenza è stato semplice trovare un accordo. Ferrara ha poi lavorato magnificamente a livello burocratico ed ora eccomi quì…”

Che tipo di giocatrice ti ritieni e qual’è la tua collocazione in campo? 

“Nasco centrale ma in carriera, nonostante i miei 23 anni, ho ricoperto praticamente tutti i ruoli sugli esterni. Sono pronta a mettermi a completa disposizione dell’allenatore e delle necessità tattiche della squadra. Mi piace sfidare i difensori nell’uno contro uno e cerco sempre di tarare il mio gioco sul momento della partita e sulle necessità della mia squadra”.

Perchè Ariosto Ferrara? 

“Perchè gode di un’ottima reputazione e ha mostrato sin dal primo contatto di volermi fortemente. Una società seria, che vive quotidianamente immersa nella pallamano senza mai far mancar nulla alle giocatrici. Era la destinazione ideale per la mia prima avventura lontano dalla Serbia”.

Che idea ti sei fatta della pallamano italiana e quali sono i tuoi obiettivi per questa seconda parte di stagione?

“Non posso dire di conoscerla approfonditamente ma ho guardato tante partite. Vedo un livello buono, con tante giocatrici interessanti. Per me l’Ariosto rappresenta una ghiotta opportunità di imparare uno stile differente di gioco e voglio ricambiare la fiducia con il massimo dell’impegno, provando a vincere il maggior numero di partite possibili”.

Quali sono state le sensazioni al primo allenamento ed il primo impatto con il nuovo spogliatoio?

“Ho trovato un gruppo tremendamente concentrato e desideroso di risalire la classifica. Lo spogliatoio mi ha stupita: sono stata accolta con grande curiosità ed affetto dalle mie compagne: motivo in più per non voler sbagliare l’approccio con questa nuova avventura e dare il mio contributo. Non vedo l’ora di scendere in campo con la mia nuova maglia”.

CARRIERA

2005-2010 WHC Zupa Aleksandrovac

2011-2013 WHC Radnicki Belgrade

2013-2015 WHC Radnicki Svilanjac

2016- 2019 WHC Jagodina

 

Pre Suncini Ariosto vs Cassano Magnago, Carlos Britos: “I prossimi dieci giorni decisivi per la nostra stagione”

E’ il tecnico della Suncini Agriobiochimica Ariosto Ferrara Carlos Britos a presentare la delicata sfida interna (Mercoledì 6 Novembre alle ore 19 al “Pala Boschetto”) contro il Cassano Magnago:

Tre vittorie di fila hanno completamente mutato la classifica dell’Ariosto. Qual’è l’umore delle sue ragazze e quali consapevolezze ha portato questo trend positivo?

“La classifica è cambiata anche perché noi abbiamo giocato più partite rispetto alle altre. Abbiamo perso due partite e dobbiamo giocare ancora con Cassano e Mestrino che non sono squadre da sottovalutare, ma anzi da rispettare. Quindi la squadra è consapevole dei punti che ha fatto ma concentrata su quelli che deve ancora provare ad ottenere. ”

Contro il Cassano Magnago la ghiotta possibilità di mantenere il fattore casa e consolidare una posizione importante di classifica. Quali sono le incognite del match?

“Cassano Magnago è una squadra che gioca una bella pallamano, veloce in attacco e aggressiva in difesa. Per questo si dovrà lottare, e non poco, per fare punti. Il fattore casa ci deve aiutare anche perché giocheremo solo tre delle partite del girone di andata al “Pala Boschetto”.”

Ariosto segna mediamente 29 reti per gara. E’ l’attacco il vero punto di forza della tua squadra in questa stagione? Le 24 reti di media per gara possono essere un dato migliorabile?

“Le partite si vincono difesa e ci piace prendere pochi goal. Quelli presi a Casalgrande non sono nella nostra media e stiamo lavorando per questo. La quantità dei goal in attacco è importante ma quello che mi lascia più soddisfatto è che sempre tutte le giocatrici riescono a segnare e che non dobbiamo dipendere da una solo giocatrice”.

Quanto sta incidendo questo tour de force nella condizione atletica delle sue ragazze?

“Non penso che il tour de force di partite sia il problema, cambia solamente il modo di allenare e di programmare gli allenamenti. Abbiamo una rosa ampia e questo ci permette di giocare sempre ad una buona intensità. La cosa certa è che nei prossimi 10 giorni ci giochiamo una parte importante della nostra stagione”.

Suncini Ariosto all’esame Cassano Magnago al “Pala Boschetto” Mercoledì 6 Novembre alle ore 19

La Suncini Agribiochimica Ariosto Ferrara, reduce da tre vittorie consecutive in campionato che ha permesso l’aggancio in vetta alla classifica, anticipa anche l’ottava giornata, affrontando al “Pala Boschetto” il Cassano Magnago (Mercoledì 6 Novembre alle ore 19).

Le lombarde, protagoniste di un avvio di campionato caratterizzato da un avvio di campionato positivo esemplificato dalla vittoria in casa del Leno e dal pareggio interno contro Casalgrande, sono reduci da tre sconfitte consecutive colte contro tre delle cinque attuali capoliste (Oderzo, Brixen e Mestrino). Le varesine nelle prime cinque gare disputate viaggiano ad una media di 24.4 reti segnate e 26.4 subite.

L’Ariosto dal canto suo punta a mantenere inviolato il “Pala Boschetto” che, nelle due gare disputate, ha sempre vinto contro Brixen all’esordio e Leno lo scorso 22 Ottobre.

LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

La FIGH ha stabilito che, a dirigere la sfida fra Suncini Ariosto Ferrara e Cassano Magnago, prevista per Mercoledì 6 Novembre alle ore 19 al “Pala Boschetto” e valida per l’anticipo dell’ottava giornata di Serie A1F, sia diretta dalla coppia di fischietti formata da Roberto Zancanella e Daniele Testa.

CLASSIFICA SERIE A1F: Jomi Salerno 8, Oderzo 8, Brixen 8, Mestrino 8, Ariosto Ferrara 8, Cassano Magnago 3, Casalgrande 1, Leno 0, Nuoro.

Nahomi Marquez Jabique è una nuova giocatrice dell’Ariosto Pallamano Ferrara

La società Ariosto Pallamano è lieta di comunicare di aver positivamente concluso le pratiche per portare a Ferrara l’atleta cubana classe ‘2000 Nahomi Marquez Jabique.

Terzino nata il 20/09/2000 (18 anni) all’Havana, inizia a giocare in nazionale nel 2017 con la quale partecipa alla “Coppa Caribe” per la qualificazione ai Giochi Centroamericani, ai quali partecipa nel 2018. Nel 2019 partecipa al “Torneo Norca” per la qualificazione al campionato del Mondo. Ad Agosto 2019 partecipa ai giochi Panamericani a Lima in Perù. Atleta giovane, in piena formazione, Nahomi è dotata di qualità fisiche importanti che ottimizza in entrambe le fasi. 

La Società, approfittandone per dare un caloroso benvenuto alla neo arrivata, dichiara di aver voluto, acquisendo un profilo con le sue caratteristiche, scommettere sull’atleta, vedendo in lei grandi potenzialità nonostante la giovane età.