GRANDE SODDISFAZIONE PER AZZURRI A EUROPEI DI WHEELCHAIR

gif-italpress-468x60-es

GRANDE SODDISFAZIONE PER AZZURRI A EUROPEI DI WHEELCHAIR

Si è conclusa l’8 dicembre scorso, col quarto posto finale, la prima e storica partecipazione della Nazionale italiana di Wheelchair Handball ai Campionati Europei, manifestazione alla sua seconda edizione e organizzata dalla EHF (European Handball Federation) a Solvesborg, in Svezia. La compagine azzurra ha chiuso la manifestazione in quarta posizione, alle spalle di Olanda, Portogallo e Svezia. Proprio contro gli svedesi, nel Preliminary Round, è giunta la prima vittoria italiana in questa disciplina, col risultato di 12-11. Altra grande soddisfazione riservata ai colori azzurri al termine della manifestazione, la nomina dell’atleta Massimo Cagiola nell’All Star Team e dunque tra i migliori 7 atleti d’Europa. Responso del campo a parte, il debutto internazionale della Nazionale di Wheelchair Handball ha rappresentato un passaggio storico per il movimento della pallamano italiana. Lo ha sottolineato il Presidente Federale, Francesco Purromuto, che al rientro della squadra in Italia ha fatto giungere le proprie congratulazioni, anche a nome del Consiglio Federale e del movimento tutto, per l’impegno delle atlete, degli atleti, dei tecnici e dello staff che ha seguito la squadra in terra svedese. Un debutto europeo, quello di Solvesborg, possibile in primo luogo grazie allo sforzo profuso sul territorio dalla società ASDA Superteam Libertas Perugia, la realtà nata tre anni fa e portata avanti dal Presidente, Carlo Cioccoloni, e del vice-presidente, Roberto Pierassa, ai quali il presidente Purromuto ha voluto rivolgere uno speciale ringraziamento ed un incitamento a proseguire nel percorso intrapreso. Con la partecipazione della Nazionale di Wheelchair Handball ai Campionati Europei entra dunque nel vivo il protocollo FIGH (Federazione Italiana Giuoco Handball) – CIP (Comitato Italiano Paralimpico), stipulato nell’ottobre 2015 e attraverso il quale, nello specifico, la Federazione è stata riconosciuta quale unico organismo autorizzato alla promozione, organizzazione e disciplina della pallamano per atleti con disabilità fisica, compreso il Wheelchair Handball, e delegata ad espletare tutte le attività sportive, promozionali, nazionali ed internazionali, dell’handball paralimpico in Italia. Un protocollo che, soprattutto, apre le porte, ora più che mai, ad altre realtà virtuose come quella dell’ASDA Superteam Libertas Perugia, anche con l’obiettivo di ampliare e diffondere la pratica del Wheelchair Handball e accendere, con il pieno sostegno della Federazione, il sogno azzurro di atlete e atleti in tutta Italia.
(ITALPRESS).

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es