Articoli

Mercato: Marinela Panayotova è una nuova giocatrice della Suncini Ariosto Ferrara

La società Suncini Ariosto Ferrara è lieta di annunciare di aver trovato l’accordo per portare, alla corte di coach Carlos Britos, il terzino destro classe ‘2001 Marinela Panayotova.

Giocatrice giovane, duttile, forte e talentuosa, Panayotova inizia a muovere i primi passi sul perimetro all’età di otto anni nella compagine bulgara dell’Haskovo. Mancina naturale, sin dalle prime stagioni diventa palese la sua predilezioni per i ruoli di ala destra e terzino. A partire dalla stagione 2010-2011, nei campionati giovanili bulgari, inizia a fare incetta di titoli personali, laureandosi in più occasioni capocannoniere e miglior difensore del campionato. Seppur giovanissima, Marinela inizia ad entrare nelle rotazioni della Nazionale Bulgara, con la quale si distingue anche nella specialità relativa al beach handball. Nella stagione 2018-19 ben figura, nella massima serie bulgara, fra le fila dello Shumen: una maturazione che le vale, nella passata stagione, la chiamata di Oderzo. In terra veneta mette a segno 53 reti rivelandosi un prezioso elemento per la coppia di tecnici formata da Nasta/Cavallaro.

Per l’Ariosto si tratta di un colpo di mercato molto importante, realizzato in perfetta armonia con la politica varata per la stagione 2020-2021 volta alla costruzione di un roster giovane, competitivo e futuribile. Il mercato dell’Ariosto rimane aperto con le conferme di varie atlete, attorno alla capitana Katia Soglietti, che saranno rese note nelle prossime giornate.

 

 

Mercato Suncini Ariosto: Antonella Piantini in uscita, firma con il CB Lanzarote

La società Suncini Ariosto Pallamano Ferrara rende nota la non conferma dell’estremo difensore Antonella Piantini in vista della stagione 2020-2021.

Il portiere, con doppio passaporto italiano e cileno, proseguirà la propria carriera fra le fila del CB Lanzarote Puerto del Carmen.

Ad Antonella va un sincero ringraziamento per quanto fatto nella stagione 2019-2020 a difesa della porta dell’Ariosto ed un augurio di un vincente proseguo di carriera.

La “Quarantena dei Capitani”, ultimo appuntamento con Mattia Bolognesi (U13): “libri di Harry Potter e film sugli alieni per far passare questa attesa”

Ultimo capitolo della nostra rubrica, istituita in questo periodo di forti limitazioni, che ci ha permesso di entrare nelle case di tutti i capitani dell’Ariosto. Oggi conosciamo meglio Mattia Bolognesi, portiere classe ‘2008 e capitano di una delle due selezioni Under 13 “griffate” Ariosto.

Come stai vivendo questa quarantena forzata? Come passi le tue giornate?

“Passo le mie giornate in modo molto organizzato, partendo con le videolezioni ed i compiti che mi occupano tutta la mattina. Al pomeriggio gioco a racchettoni, salto la corda per tenermi in allenamento, come dice sempre il mio allenatore “Eddy” (Scalabrin ndr”) e prima che faccia sera faccio una passeggiata per i campi dietro casa”.

Pensi cambierà qualcosa nel mondo della pallamano dopo questa emergenza?

“Mi manca moltissimo la pallamano, non vedo l’ora di riprendere gli allenamenti per rincontrare tutti i miei compagni di squadra ed allenatori. Secondo me questa emergenza porterà qualche cambiamento anche se non saprei dire quale… forse gli allenamenti saranno aperti a un numero massimo di giocatori o forse fare allenamento all’aperto: soluzione che sarebbe più semplice e che potremmo sostenere a Masi Torello”.

Che stile di alimentazione hai applicato?

“Non seguo una dieta specifica “mi piace troppo mangiare”.

Quando non ti alleni come impegni il tempo? Hai un libro o una serie tv da consigliare ai nostri tifosi?

“Leggo i libri di Harry Potter, non guardo tanto la tv ma adoro i telefilm sugli alieni”.

Un Gol o una giocata che ricordi con particolare affetto e perchè?

“Ricordo chiaramente il rigore che ho parato contro il Romagna che ci ha permesso di classificarci terzi in campionato. Nel mio primo campionato, quando nella categoria Under 11, mi sono anche tolto la soddisfazione del primo gol con un tiro, da porta a porta, il campo era sicuramente più piccolo di quello di quest’anno, ma io mi sono sentito importante!

Un giocatore che stimi o al quale ti ispiri?

“Non ho ancora avuto molte occasioni di guardare i grandi della pallamano ma un portiere mi ha colpito: Domenico Ebner durante la partita della Nazionale a Faenza contro la Slovacchia, ha fatto delle parate che sembravano impossibili.

La “Quarantena dei Capitani”, Alessio Giovannelli (Under 13 maschile): “Aiuto papà col lavoro e mi alleno studiando Timur Dibirov”

Giovanissimo ma con le idee molto chiare: Alessio Giovannelli, capitano di una delle due selezioni Under 13 maschili “griffate” Ariosto, si allena con costanza e sogna di emulare le orme del suo idolo, l’ala russa Timur Dibirov.

Come stai vivendo questa quarantena forzata? Come passi le tue giornate?

“Alla mattina ed al pomeriggio seguo le video-lezioni della mia scuola, una volta terminate approfitto delle belle giornate per allenarmi nel giardino di casa.”

Quanto ti manca il campo e il poter condividere allenamenti e gare assieme ai tuoi compagni di squadra?

“Secondo me non cambierà molto, per lo meno lo spero… sarebbe troppo difficile allenarsi e giocare con le mascherine”.

Come ti stai mantenendo in forma? Che tipo di allenamento stai seguendo e che stile di alimentazione hai applicato?

“Mi sento spesso con i miei compagni attraverso whapp e video-chiamate. Un pomeriggio ci siamo anche incontrati su Cisco Webex per una lezione teorica di pallamano sulla difesa 3-2-1: difesa che abbiamo utilizzato in questa stagione”.

Pensi cambierà qualcosa nel mondo della pallamano dopo questa emergenza?

“Mi alleno tutti i giorni, salto con la corda, corro, faccio gli addominali e stretching in movimento. Mangio un pochino di più rispetto al periodo pre-Covid ma visto il mio peso credo anche che sia la cosa migliore!”.

Sei rimasto in contatto con i tuoi compagni di squadra? Se si, come vi state sentendo (con quale applicazione)?

“Gioco alla Play on line con il videogioco FIFA, con i miei compagni di squadra Molesini e Camerani, guardo dei film e mi piace molto aiutare mio padre a fare dei lavoretti con il legno”.

Quando non ti alleni come impegni il tempo? Hai un libro o una serie tv da consigliare ai nostri tifosi?

“Il campo mi manca tantissimo, divertirsi e stare insieme dal vivo (e non dietro a un pc) è tutta un’altra cosa”.

La partita che in carriera non potresti mai dimenticare e perchè?

“La partita del girone di andata contro Faenza: alla fine del 2° tempo, sotto nel punteggio di ben 8 goal, siamo riusciti a vincere di uno! La nostra squadra è capace di fare i miracoli!”

Un Gol o una giocata che ricordi con particolare affetto e perchè?

“Sempre nella sopracitata gara contro Faenza quando, a 10 secondi dalla fine sul 22 pari, ho tenuto la palla attraversando tutto il campo e segnando il goal della vittoria: è stato molto emozionante”.

Hai un giocatore al quale ti ispiri o un campione che stimi particolarmente? 

“Beh non per volare molto alto ma il mio idolo e l’ala della Nazionale Russa, Timur Dibirov”.

La “Quarantena dei Capitani”, Sofia Taddei (Under 15): “Guardo “La Casa di Carta” e aspetto con ansia di poter tornare in palestra”

La società Suncini Ariosto Ferrara prosegue nelle interviste ai capitani delle proprie selezioni giovanili, approfittando di questo periodo di astinenza dalla pallamano giocata, al fine di conoscere meglio i volti delle ragazze che tengono alto il nostro nome, in tutte le categorie che vedono le nostre squadre impegnate. E’ il turno di Sofia Taddei, capitana delle squadre Under 15.

Come stai vivendo questa quarantena forzata? Come passi le tue giornate?

“Questa quarantena la sto passando, credo, come molte altre persone.  Ho imparato a cucinare tante nuove cose, ho fatto tante lezioni online e ho preso il sole: in poche parole ho cercato di non stare mai ferma perché non è nella mia personalità stare in casa a non fare nulla. Il fare qualcosa è stata la chiave per tenere la mente impegnata in questi giorni”.

Quanto ti manca il campo e il poter condividere allenamenti e gare assieme alle tue compagne di squadra?

“Il campo mi manca davvero tanto: lo sport e la pallamano sono sempre stati il mio sfogo. Non andare più in campo a sudare ed a concentrarmi per migliorare mi manca sul serio. Mi mancano inoltre le mie compagne di squadra.  Il gruppo che abbiamo creato è davvero speciale: siamo tutte unite e insieme stiamo bene, ridendo e scherzando continuamente: devo dire che questo è uno dei pregi principali dello sport: legare con altre persone”

Come ti stai mantenendo in forma? Che tipo di allenamento stai seguendo e che stile di alimentazione hai applicato?

“Non essendoci la possibilità di allenarmi in palestra, mi alleno a casa: faccio allenamento online con la squadra, a volte mi alleno anche per conto mio al fine di mantenermi ancora più in forma. Cerco anche di evitare merendine e dolci vari, ma purtroppo la tentazione a volte è più forte del volere. Sono diventata abbastanza brava a controllare cosa mangio e quanto mangio.”

Pensi cambierà qualcosa nel mondo della pallamano dopo questa emergenza?

“Di certo sarà complesso riprendere alcune abitudini. Tuttavia credo che ritroveremo aumentata ulteriormente la voglia di giocare a pallamano: ritengo le giocatrici nè capiranno pienamente il suo valore e penso non si staccheranno più dal pallone. Penso e spero che, grazie a tutto quello che sta succedendo, i giocatori e le giocatrici non ricorreranno più a nessuna scusa per saltare un allenamento, dando pieno valore di uno sport così bello”.

Sei rimasta in contatto con le tue compagne di squadra? Se si, come ci sentite (con quale applicazione)

“Con le mie compagne di squadra mi sento quotidianamente: abbiamo un gruppo whatsapp nel quale siamo solite scriverci e scherzare assieme. A volte ci menzioniamo nelle storie di instagram: a dire il vero non risulta difficile, al giorno d’oggi, comunicare e direi per fortuna”.

Quando non ti alleni come impegni il tempo? Hai un libro o una serie tv da consigliare ai nostri tifosi?

“Io al momento sono attaccata al computer in ogni “buco” della giornata a mia disposizione. Sto guardando una serie, denominata “La Casa di Carta”: devo dire che la trovo un capolavoro di serie. La trovo fatta benissimo e la storia è veramente coinvolgente, la consiglierei a chiunque.”

La partita che in carriera non potresti mai dimenticare e perchè?

“La partita che non posso dimenticare l’ho giocata a Misano, due anni fa. Affrontavamo il Faenza, squadra con la quale non avevamo mai vinto prima, e ci stavamo giocando la finale terzo-quarto posto. La gara fu molto equilibrata, caratterizzata da un continuo ribaltamento di fronte. Sul finire del match, con la gara ancora in equilibrio, sono stata lanciata in contropiede… riuscendo a rimanere fredda ed a segnare la rete del decisivo sorpasso. Grazie ad un grande sforzo di squadra abbiamo poi vinto quel match, aumentando notevolmente la convinzione nei nostri mezzi”.

Un Gol o una giocata che ricordi con particolare affetto e perchè?

“Un gol che per me è davvero importante l’ho realizzato con la squadra regionale, la scorsa stagione (2018-2019). Eravamo in Piemonte, ed era il primo raduno con le altre regioni: pur giocando in posizione di ala destra, un ruolo a me non convenzionale, sono riuscita ad andare in gol contro la Rappresentativa della Toscana. E’ stata un’emozione incredibile. Uno stimolo incredibile nel cercare continuamente di migliorarmi, a livello tecnico e non solo”.

Stagione 2019-2020 ufficialmente conclusa: Ariosto salva, ripartirà dalla Serie A1

La società Suncini Ariosto Pallamano Ferrara apprende quanto contenuto nel comunicato emanato dalla Figh, nella giornata di ieri (Domenica 5 Aprile) a seguito del Consiglio Federale, e rende note le decisioni direttamente riguardanti.

  • La stagione 2019-2020 è, a tutti gli effetti, da ritenersi conclusa;
  • L’Ariosto ha ottenuto la salvezza e la conseguente permanenza in categoria;
  • Nella stagione 2020-2021 la prima squadra sarà regolarmente inserita in Serie A1;
  • La Serie A1 Femminile, salvo mancate iscrizioni, sarà composta da 13 squadre, dato il blocco delle retrocessioni e la promozione in prima categoria di Leonessa Brescia, Cingoli, Erice e Malo;

Arriva lo stop ai campionati: Serie A1 ferma sino al 15 Marzo, Serie A2 e giovanili sino al prossimo 3 Aprile

La Figh (Federazione Italiana Giuoco Handball), attenendosi alle indicazioni del DCPM 8 Marzo 2020, ha comunicato alla società ed a tutti gli operatori il provvisorio blocco del campionato. Tale provvedimento, entrato in vigore con formula immediata, avrà effetto per la Serie A1 sino al prossimo 15 Marzo (incluso), mentre per la Serie A2 sino al 3 Aprile (compreso).

Anche la gara della nostra Serie A2, prevista per il pomeriggio di oggi (8/3/2020), è da considerarsi rinviata a data da destinarsi.

Ariosto pronta alla trasferta in casa del Cassano Magnago: si gioca a porte chiuse

La Suncini Ariosto Ferrara si appresta a tornare in campo, dopo la sosta forzata a causa dell’emergenza Coronavirus, nella ostica trasferta in casa del Cassano Magnago. La gara, prevista per sabato 7 Marzo alle ore 20.30, sarà disputata a porte chiuse on ottemperanza alle ordinanze governative e regionali. La compagine di coach Carols Britos, che ha approfittato della sosta per recuperare gli acciacchi e rodare il meccanismo, sale in terra lombarda con l’obiettivo di continuare il percorso di crescita e prepararsi alla decisiva post season.

STATISTICHE 

CASSANO MAGNAGO (5°)

14 pti -> 6V 2P 6S

Gol fatti: 374 (26.7/gara)

Gol subiti: 366 (26.1)

ARIOSTO FERRARA (6°)

10pti -> 5V8S

Gol fatti: 333 (25.6/gara)

Gol subiti: 330 (25.3/gara)

ALTRI RISULTATI 

Casalgrande vs Nuoro

Brixen vs Salerno

Oderzo vs Leno

Cassano Magnago vs Ariosto Ferrara (Nguyen Huu Chinh – Panetta Niccolò)

CLASSIFICA SERIE A1F: Brixen 24, Salerno 21, Oderzo 21, Mestrino 17, Cassano Magnago 14, Ariosto Ferrara 10, Leno 4, Nuoro -1.

Serie A2: l’Ariosto non sbaglia e batte Flavioni 29-26

Domenica da incorniciare per la selezione Ariosto Ferrara impegnata nel campionato di Serie A2. Nella prima giornata della fase ad orologio, le ragazze di coach Carlos Britos si impongono contro la quotata Flavioni, seconda forza della classe. Dopo un primo tempo praticamente perfetto, le ferraresi resistono al tentativo di rimonta ospite completando l’opera e chiudendo sul 29-26. Top scorer dell’incontro Gioia Verrigni con sette reti. Bene anche Buhna ed Ottani con cinque marcature. Nel prossimo turno, sabato 22 Febbraio alle ore 19.30 in casa di Mugello.

TABELLINO 

Ariosto Ferrara vs Flavioni 29-26 (15-9) 

Ariosto: Buhna 5, Chirollo 2, Domi, Vitale, Lentini 3, Manfredini, Manzoni 1, Ottani 5, Savini, Stampi 4, Travagli 2, Verrigni 7. All. Britos-Soglietti

Flavioni: Bartoli 7, Bernardini, Bonomano 7, De Santis, Di Luca 1, Ferretti 3, Guida 3, Peris, Schiavo, Spizzico 5, Taduran. All. Pacifico

CLASSIFICA: Cingoli 27, Flavioni 21, Prato 20, Marconi Jumpers 18, Teramo 12, Ariosto Ferrara 9, Mugello 5, Chiaravalle 2.

Leno indigesta per l’Ariosto: arriva un ko 28-26

LENO (BS) – Ko difficile da digerire per la Suncini Ariosto Ferrara che in casa di Leno, incappa nell’ottava sconfitta stagionale in campionato.

IL MATCH 

Coach Carlos Britos e le sue ragazze vanno a caccia di una vittoria in terra bresciana al fine di blindare il sesto posto, con la celata speranza di poter agganciare il Cassano Magnago sulla quinta piazza. L’illusione di poter cogliere la seconda vittoria in serie dura quasi 40′: dopo un primo tempo combattuto, ma chiuso avanti 13-15, la Suncini allunga e trova il massimo vantaggio sul 15-19 al 38′. Fatali gli ultimi 22 minuti: Leno, lentamente ma inesorabilmente, impatta la gara (sul 22-22) per poi mettere la freccia e piazzare un pesante parziale di 13-7 sino al 28-26 finale.

Prossimo appuntamento con il campo per l’Ariosto è calendarizzato per il prossimo sabato 29 Febbraio alle ore 17 al “Boschetto” nello scontro diretto con la corregionale Casalgrande Padana. Contro le reggiane, che dovranno recuperare il prossimo 18 Febbraio la gara interna contro Brixen, capitan Soglietti e compagne di giocheranno grosse chance per difendere il sesto posto.

TABELLINO

Pallamano Leno vs Suncini Ariosto Ferrara 28-26 (13-15)

Leno: Andreani 2, Anelli, Bravi, Burgio 2, Costanzo 12, De Angelis, Francesconi 7, Kojc 2, Lanfredi, Lavagnini, Mesaros 3, Olivieri, Pedrotti, Ramazzotti, Tisato, Toninelli. All. Bravi

Ariosto Ferrara: Pernthaler, Piantini, Soglietti 4, Fabbricatore 1, Crosta 1, Marquez 4, Gioia 8, Saronjic 5, Meccia 2, Lo Biundo 1, Buhna, Ottani. All. Britos

ALTRE GARE 

Nuoro vs Oderzo 24-28

Mestrino vs Brixen  21-24

Cassano Magnago vs Salerno (Dom 16 Febbraio alle ore 17)

Riposa: Casalgrande

CLASSIFICA SERIE A1F: Brixen 22, Oderzo 21, Salerno 19*, Mestrino 17, Cassano Magnago 14*, Ariosto Ferrara 10, Casalgrande 9, Leno 4, Nuoro -1.

*una gara in meno