Articoli

Mestrino vince nel finale, tutto invariato per la corsa salvezza diretta: sarà verdetto negli ultimi 60′

MESTRINO (PD) – Ferrara dimostra tutto il proprio valore in una sfida complessa, rivelatasi sfortunata a causa della limitazione di Tomova (prevista) e di Tanic, uscita malconcia dopo un primo tempo combattuto e rientrata solo nelle battute conclusive. A lenire l’amarezza per un punto sfuggito solamente per un soffio, i risultati dagli altri campi che lasciano completamente invariata la lotta alla salvezza diretta, rimandando ogni verdetto agli ultimi, decisivi, sessanta minuti.

 

IL MATCH 

Coach Carlos Britos, che non ha potuto avere nemmeno per un allenamento Tomova in settimana, opta per uno starting seven composto da Darjana Vuklis fra i pali, Marjana Tanic, Martina Crosta e Paula Visentin sugli esterni, Capitan Soglietti e Luciana Fabbricatore in ala e Fernanda Marrochi a completare in pivot.

Dopo una breve schermaglia iniziale è Mestrino a tentare il primo allungo con l’ex Nahomi Marquez e Giovanna Lucarini (mvp del match) a fissare il primo break sul 4-1 al 7′. E’ capitan Soglietti a chiudere l’emorragia con una rete personale e un assistenza per Fabbricatore che chiude efficacemente un perfetto contropiede. Mestrino tenta continuamente di ritrovare margine ma l’Ariosto si difende con ordine e quando riparte fa sempre male. Put e Lucarini riportano le venete sul +2 (8-6) al 16′ ma Ferrara, pur perdendo temporaneamente Tanic per una botta al ginocchio, resta in scia grazie alla neo entrata De Santis che fissa il 9-9 al 21′. Sempre Lucarini, al 26′ riporta Mestrino sul +2, e successivamente sul +3 (14-11), che manda le squadre negli spogliatoi per l’intervallo.

Nella ripresa Soglietti e la neo entrata Tomova ricuciono sul 15-14 nei primi 4′. E’ un’illusione, quella di poter riportare la gara in equilibrio per le emiliane: Tomova e Crosta pagano dazio con un’esclusione a testa e Mestrino ne approfitta per volare sul +5 (19-14) trascinata da Lucarini, Brunetti e Biondani. Le padrone di casa toccano anche il +6 (Brunetti al 45′ per il 22-16) prima che l’Ariosto inizi una lenta ma inesorabile rimonta nell’ultimo quarto d’ora prima del gong. Vuklis chiude la porta, solo 6 reti negli ultimi 15 giri di lancette, e Tomova (8 reti anche con una caviglia sola) inizia a sparare sino al 28-27 che frena la voglia di punti dell’Ariosto.

Termina con un 28-27 la rincorsa di Ferrara che ora, in una “bagarre” micidiale con quattro squadre coinvolte, si giocherà la salvezza diretta nello scontro interno contro Pontinia. Appuntamento al “Pala Boschetto” Sabato 16 Aprile alle ore 17.30.

 

TABELLINO 

Pallamano Mestrino vs Ariosto Ferrara – (15-12)

Mestrino: Biondani 2, Put 5, Lucarini 6, Vinci, Zikulari, Marcon, Sabbion, Marquez 6, Brunetti 6, Luchin, Campagnaro, Shima, Pugliese, Pugliese  3, Rauli. All. Lucarini

Ariosto Ferrara: Vitale, Manfredini, Tanic 3, Crosta 2, Vuklis, De Santis 2, Lo Biundo, Fabbricatore 7, Visentin, Marrochi 1, Angelini, Tomova 8, Pavanini, Soglietti 4. All. Britos

 

ALTRI RISULTATI 

Pontinia vs Leno 38-23

Malo vs Salerno 23-37

Erice vs Cassano Magnago (rinviata)

Casalgrande vs Brixen 22-37

Mezzocorona vs Cellini Padova 32-35

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 39, Salerno 36, Mestrino 32, Pontinia 30, Ariosto Ferrara 20, Erice 20*, Padova 19, Cassano Magnago 15**, Malo 6*, Mezzocorona 6, Leno 5.

*una gara in meno

**due gare in meno

Ariosto a Mestrino, senza Tomova, a caccia dell’immediato riscatto

L’Ariosto Ferrara torna in campo a caccia di una prestazione di livello in casa di una delle compagini più solide di tutta la massima serie: la miglior difesa del torneo, il Mestrino. La compagine allenata da coach Lucarini è apparsa, nell’arco di tutta la stagione, solida e mentalizzata nonostante il grave infortunio occorso ad una giocatrice importante del calibro di Stefanelli. Anche Ferrara recrimina per gli infortuni: assente certa Tomova, uscita malconcia dalla gara interna contro Erice, coach Carlos Britos dovrebbe recuperare Martina Crosta e punta ad un ulteriore conferma da parte di Paula Visentin, fra le migliori nello scorso fine settimana.

 

Carlos Britos (Coach Ariosto Ferrara): “L’infortunio di Tomova rappresenta per noi un grave handicap. La ragazza ha risposto bene ai primi esami e contiamo di recuperarla il prima possibile ma contro Mestrino non sarà della contesa. Ho un roster largo con ampie scelte e i recuperi di Visentin e Crosta mi semplificano la preparazione di una gara complessa contro la difesa più solida di tutto il torneo. Sarà una sfida fra due compagini diverse per filosofia pallamanistica ma che amano giocare e provare a fare la partita. A noi servono punti per difendere il quinto posto ed evitare i play out: daremo battaglia”.

 

Pallamano Mestrino

Posizione: 3°

Punti: 30 (15V; 0P: 5S)

Gol segnati: 536 (26.8 reti/gara)

Gol subiti: 440 (22.0 reti/gara)

 

Ariosto Pallamano Ferrara

Posizione: 5°

Punti: 20 (9V; 2P; 9S)

Gol segnati: 615 (30.8 reti/gara)

Gol subiti: 582 (29.1 reti/gara)

 

PROGRAMMA 10^ GIORNATA DI RITORNO 

Pontinia vs Leno

Malo vs Salerno

Erice vs Cassano Magnago

Mestrino vs Ariosto Ferrara (ore 18.30 diretta ELEVEN SPORT)

Casalgrande vs Brixen

Mezzocorona vs Cellini Padova

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 37, Salerno 34, Mestrino 30, Pontinia 28, Ariosto Ferrara 20, Erice 20, Casalgrande 20, Cellini Padova 17, Cassano Magnago 15, Malo 6, Mezzocorona 6, Leno 5.

L’Ariosto Ferrara espugna Mezzocorona e aggancia Casalgrande al 5° posto

MEZZOCORONA (TN) – Sesta vittoria consecutiva per l’Ariosto che manda a referto il settimo risultato utile ed aggancia Casalgrande al 5° posto, approfittando del pareggio delle reggiane contro Padova. In terra trentina, contro il “fanalino di coda” della massima serie è sfida delicata, considerando le assenze di Vuklis e Crosta. L’Ariosto sopperisce alla grande ed ora guarda con rinnovata serenità ad una corsa alla salvezza diretta, senza passare per i play out, che passa dallo scontro diretto interno contro Erice di sabato prossimo.

 

IL MATCH: Coach Carlos Britos, privo di Darjana Vuklis e Martina Crosta, opta per uno “starting seven” formato da Gabriela Vitale fra i pali, Marjana Tanic, Martina De Santis e Mari Tomova sugli esterni, Capitan Soglietti e Luciana Fabbricatore in ala e Fernanda Marrochi in pivot.

La partenza sorride a Mezzocorona che “sprinta”, trascinata dalla Top scorer del match Saranovic (15 reti per lei), e fissa il primo parziale di 2-0, chiuso poi dalla recuperata di De Santis e dal contropiede di Fabbricatore. Tomova, dalla tacca dei 7 metri, fissa la parità sul 2-2. Mezzocorona, ha assoluta necessità di fare punti, per non rischiare di ritrovarsi all’ultimo posto al termine dell’ottava giornata di ritorno, ma è Ferrara, sino al 16′ ad avere quasi sempre il “naso avanti”. L’Ariosto tocca anche il +2 (8-10 e poi 13-15) prima di patire il rientro delle locali: 5′ di pura intensità permettono a Mezzocorona di “piazzare” il break di 4-0 che vale il 17-15 che chiude la prima frazione di gioco con la rete di Gislimberti.

Nella ripresa l’Ariosto cambia completamente volto e fa meritatamente sua la contesa: Glislimberti fissa il massimo vantaggio locale di rigore sul 19-16 al 33′. Ferrara ritrova la parità, a quota 22, al 41′ con Marrochi. Tomova, scatenata top scorer emiliana con 14 reti e sempre più protagonista in classifica generale marcatori, segna la rete del 24-25 al 44′ che propizia l’allungo finale. La partita appare sempre più in controllo delle emiliane che segnano il +3 (25-28) con De Santis per poi toccare il +5 (25-30) con Tanic al 50′. La gara la chiude Tomova al 52′ segnando in contropiede la rete del +6 (26-32) che di fatto rende gli ultimi 9 minuti pura accademia.

 

Prossimo incontro in calendario per le ragazze di coach Carlos Britos è previsto per Sabato 2 Aprile alle ore 16.30 nello scontro diretto interno contro Erice.

 

TABELLINO 

Pallamano Mezzocorona vs Ariosto Pallamano Ferrara 33-37 (17-15)

Mezzocorona: Terrana, Gisliberti 9, Fusina, Betta 1, Agostini, Pedron, Saranovic 15, Ratsika, Veni, Dalla Valle 1, Verones, Italiano, Girlanda 2, Pilati, Campestrini 5, Buratti. All. Giovannini

Ariosto Ferrara: Vitale, Domi, Ferrara, Manfredini, Tanic 7, De Santis 4, Lo Biundo, Fabbricatore 5, Irone, Visentin 1, Marrochi 3, Janni, Tomova 14, Guidicini, Soglietti 3. All. Britos

 

ALTRI RISULTATI 

Erice vs Mestrino 28-27

Pontinia vs Cassano Magnago 35-29

Malo vs Leno 28-17

Casalgrande vs Padova 31-31

Salerno vs Brixen 31-26

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA FEMMINILE: Brixen 35, Salerno 32, Mestrino 28, Pontinia 28, Ariosto Ferrara 20, Casalgrande 20, Erice 18, Cellini Padova 17, Cassano Magnago 15, Malo 6, Leno 5, Mezzocorona 4.

Blitz Ariosto in terra veneta: Padova si inchina nel finale e subisce il sorpasso in classifica

“PALA FARFALLE”  (PADOVA) – L’Ariosto a marce veloci del girone di ritorno non da scampo a Padova, superata a domicilio col punteggio di 31-30, e sorpassa proprio le venete al 6° posto alle spalle delle corregionali di Casalgrande.

 

IL MATCH

Coach Carlos Britos opta per uno starting seven formato da Darjana Vuklis fra i pali, Marjana Tanic, Mari Tomova e Martina Crosta sugli esterni, Luciana Fabbricatore e capitan Soglietti in ala e Fernanda Marrochi a completare in pivot.

 

Due squadre in salute, in piena “bagarre” nella lotta al 5° posto, sprintano sin dai primi minuti dando vita ad un match dai ritmi alti e ricco di gol. Al 15′ l’Ariosto avvicenda fra i pali Vuklis con Vitale e trova, al 18′, il massimo vantaggio sul 11-13 con la rete di Tomova. La rete di Soglietti dalla tacca dei 7 metri, tre minuti più tardi per il 12-14 convince coach Saadi a chiamare il suo primo time out. Ferrara ritocca il massimo vantaggio (12-15) ancora con Tomova al 24′. Proprio quando pare imminente la “fuga”, Padova reagisce e, trascinata da Vanessa Djiogap, piazza un controparziale di 5-2 che chiude il primo tempo sulla perfetta parità a quota 17.

Marrochi apre la ripresa con la rete del 17-18. Padova, trascinata dalle sorelle Djiogap, allunga sino al +2 (22-20) al 38′. Eghianruwa segna il 25-22 che costringe coach Carlos Britos a chiamare time out. E’ una sospensione balsamica, che cambia completamente l’incedere del match: Soglietti (top scorer del match con 9 reti) guida la carica sino al 25-25 messo a segno in contropiede al 48′. De Santis mette la freccia con la rete, dall’ala, del 28-27 al 51′. Maffo pareggia per Padova sul 29-29 al 55′. Padova allunga nuovamente con Djopgap al 58′ (30-29), prima che Soglietti e Tomova decidano la contesa con il break di 0-2 per il definitivo 30-31. Padova gestisce male l’ultimo possesso e per l’Ariosto è festa e due punti preziosissimi.

 

Prossimo impegno per le ragazze dell’Ariosto è in calendario per Sabato 19 Marzo alle ore 17.30 al “Pala Boschetto” contro Malo.

 

TABELLINO 

Cellini Padova vs Ariosto Ferrara 30-31 (17-17)

Padova: Y. Djiogap, C. Djiogap 8, B. Eghianruwa 4, Nitcheu 1, Aroubi, Zannoni, V. Djiogap 9, Broch, Meneghini 3, Prela 1, S. Eghianruwa, Enabulele, Danieli, Maffo 4. All. Saadi

Ariosto Ferrara: Vitale, Vuklis, Ferrara, Manfredini, Tanic 5, Crosta 1, Lo Biundo, De Santis 2, Fabbricatore 1, Irone, Marrochi 5, Angelini, Tomova 8, Soglietti 9. All. Britos

 

ALTRI RISULTATI 

Salerno vs Cassano Magnago 32-21

Malo vs Brixen 26-39

Erice vs Leno 38-22

Casalgrande vs Mezzocorona 30-29

Mestrino vs Pontinia 24-33

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 31, Salerno 28, Mestrino 26, Pontinia 24, Casalgrande 19, Ariosto Ferrara 16, Erice 16, Cellini Padova 15, Cassano Magnago 14, Leno 5, Malo 4, Mezzocorona 4.

Serie A2: Ariosto beffata nel finale a Chiaravalle

Nel recupero di Chiaravalle arriva un doloroso stop per la seconda selezione Ariosto, fermata sul 28-27. Dopo un primo tempo caratterizzato dai tanti errori al tiro, Ferrara prova a reagire ma è costretta ad arrendersi ad un rigore battuto a tempo scaduto. Nota positiva il continuo miglioramento di Visentin, top scorer con 12 reti ed apparsa in totale ripresa.

 

TABELLINO 

Chiaravalle vs Ariosto Ferrara 28-27 (14-9)

Chiaravalle: Tanfani, Lombardelli 8, Rivera 3, Garau, Ricci, Paialunga, Cipolloni 7, Manfredi 2, Cuello 2, Mariniello 5, Battenti, Cappelli, Ciattaglia 1, Cristalli, Danti. All. Fradi

Ariosto Ferrara: Vitale, Ferrara 8, Pavanini, Manfredini 1, Miafo 1,  Domi, De Santis 4, A. Peccenini, Irone, Visentin 12, Angelini 1, Janni, V. Peccenini, Taddei, Travagli. All. Britos – Soglietti

 

 

CLASSIFICA SERIE A2 – GIRONE C: Prato 24, Cellini Padova 16, Marconi Jumpers 15, Mugello 15, Ariosto Ferrara 15, Chiaravalle 12, Camerano 6, Mestrino 4, Grosseto 1, Sportinsieme -3.

Partenza lanciata Ariosto, poi vince Brixen

BRESSANONE – Una buona prestazione ed un super primo tempo non bastano all’Arioso per inanellare la seconda impresa consecutiva e superare, a domicilio, le fresche vincitrici della Coppa Italia di Bressanone.

 

IL MATCH: Coach Carlos Britos opta per uno starting seven composto da Darjana Vuklis fra i pali, Mari Tomova, Marjana Tanic e Martina Crosta sugli esterni, Luciana Fabbricatore e capitan Katia Soglietti in ala ed Angelica Manfredini a completare in pivot.

Palle perse ed errori di frenesia al tiro impediscono all’Ariosto di approcciare correttamente alla gara: Brixen ne approfitta e piazza il primo netto parziale di 4-0 dopo soli 5′. E’ Fabbricatore, in contropiede, a chiudere l’emorragia offensiva e sbloccare il tabellino emiliano. La frustata di Tomova, al 15′, vale il pareggio meritato per un’Ariosto rigenerata capace di evitare palle perse e giocare in maniera efficace e ragionata nella metà campo altoatesina. Tanic e Manfredini trovano spazi e permettono l’allungo sul 10-12 al 21′. Soglietti rimarca il +2 (13-15) al 23′, prima che Tomova fissi il parziale dei primi 30′ sul 15-18, massimo vantaggio ospite.

Nella ripresa Brixen coordina una partenza lanciata ad una gestione più attenta ed oculata e fa suoi i due punti in palio.  Hiber segna dall’ala per l’aggancio a quota 19 al 37′, prima che Durnwalder metta a referto il gol del sorpasso un minuto più tardi. L’Ariosto cede di colpo e Bressanone, compagine di rango, ne approfitta per mettere a segno un nuovo parziale chiuso dalla rete di Hiber per il 23-20 che costringe coach Britos al time out. Al rientro dalla sospensione si accende definitivamente la top scorer dell’incontro Arasay Duran: la terzina, che chiuderà con 14 reti, trova a ripetizione la via della rete e guida Bressanone sino al 34-29 che chiude il match.

 

Le ragazze di coach Carlos Britos torneranno in campo, dopo la sosta, il prossimo sabato 12 Marzo in casa di Padova. Un match di fondamentale importanza per poter proseguire la corsa alla salvezza diretta.

TABELLINO 

SSV Brixen vs Ariosto Pallamano Ferrara 34-29 (15-18)

Bressanone: Eder, S. Durnwalder 4, Shatzer, N. Abfalterer, Hiber 4, Pruenster, Di Pietro 2, Nothdurfter, Duran 14, Ucchino, Pernthaler, Babbo 3, Ghilardi 7, Di Carlantonio, Vikoler. All. Nossing

Ariosto Ferrara: Vitale, Vuklis, Ferrara, Manfredini 2, Tanic 2, Crosta 4, De Santis 2, Lo Biundo, Fabbricatore 5, Marrochi 1, Angelini, Tomova 8, Janni, Soglietti 5. All. Britos

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen 29, Mestrino 26, Salerno 24, Pontinia 22, Casalgrande 15, Padova 15, Ariosto Ferrara 14, Erice 14, Cassano Magnago 14, Leno 5, Mezzocorona 4, Malo 4.

Ariosto nella tana della “corazzata Salerno”, Carlos Britos: “Giocare la nostra pallamano con coraggio”

Ferrara contro Salerno. Davide fa visita nella casa del gigante Golia con la serenità di chi ha colto il massimo ottenibile nelle gare disputate dalla ripresa post festività natalizie. I cinque punti incamerati nei tre scontri interni fungono da prezioso tesoretto, che ha cambiato il volto di una classifica che tuttavia rimane interlocutoria. Le emiliane imboccano ora un rettilineo composto da scontri dall’alto coefficiente di difficoltà, ma si affacciano con fiducia ad uno scontro che, specialmente in terra campana, ha nella storia recente portato pochissimi sorrisi e tanti ko.  Coach Carlos Britos non ha defezioni particolari con le quali dover combattere nella preparazione del match e potrà dunque presentarsi al completo allo scontro valevole per la 4^ giornata di ritorno. Nella gara d’andata, disputata al “Pala Boschetto”, netta affermazione (26-36) di Salerno trascinata di Ramona Manojilovic (9 reti) ed Ilaria Dalla Costa (8 reti).

 

Carlos Britos (Coach Ariosto Ferrara): “Salerno è a squadra maggiormente abituata, in Italia, a giocare più partite e più competizioni in stagione potendo contare su un roster ampio e composto da rotazioni di estrema qualità. Noi siamo in crescita, arriviamo in casa della capolista da imbattute nel 2022 e proveremo a mettere sul 40×20 la nostra idea di pallamano. Ferrara è cambiata, rispetto al girone d’andata: in sole tre gare disputate abbiamo praticamente raccolto tutto il bottino incamerato nell’interno girone d’andata. Abbiamo Casalgrande come riferimento in classifica, e dovremo provare a cogliere il maggior numero di punti possibile anche in questa fase di calendario che ci opporrà alle migliori selezioni di questa massima serie.”

 

STATISTICHE 

Salerno 

Posizione: 1°

Punti: 24 (11V; 2P; 1P)

Gol segnati: 462 (33 reti/gara)

Gol Subiti: 337 (24 reti/gara)

Ariosto Ferrara

Posizione: 7°

Punti: 12 (5V; 2P; 7S)

Gol segnati: 427 (30.5 reti/gara)

Gol Subiti: 411 (29.3 reti/gara)

 

PROGRAMMA 4^ GIORNATA DI RITORNO (19/2)

Salerno vs Ariosto Ferrara

Mezzocorona vs Pontinia

Erice vs Casalgrande

Malo vs Mestrino

Cassano Magnago vs Leno

Padova vs Brixen (Domenica 20 Febbraio)

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA FEMMINILE: Salerno 24, Brixen 23*, Mestrino 22, Pontinia 20, Casalgrande 15, Ariosto Ferrara 12, Cassano Magnago 12, Erice 12, Leno 5, Malo 4, Mezzocorona 4.

*due gare in meno

Serie A2: Ariosto non demerita, pur rimaneggiata in casa di Mugello

MUGELLO – Ariosto grintosa e sempre in partita nella tana di Mugello. Nella terza giornata di ritorno, con rotazioni ultra limitate a causa del concomitante impegno della Serie A Beretta al “Pala Boschetto” con Cassano Magnago, le ragazze di coach Neli Dobreva mettono sul 40×20 una prova di grande quantità e qualità chiudendo a testa alta un match ben giocato.

Top scorer dell’incontro la scatenata toscana Gargani con 14 reti.

 

TABELLINO 

Mugello vs Ariosto Ferrara 29-24 (15-12)

Mugello: Gigli, Simoni 3, Salemme 4, Incagli, Gargani 14, Lapi 2, Gorelli 2, Matini, Santoni 5, Zoppi, Landi, Gori. All. Lucii

Ariosto Ferrara: Domi, Tasinato, Guidicini, A. Peccenini 2, Irone 1, Miafo, Janni 5, V. Peccenini, Taddei 6, Lavaud, Travagli 3, Hoxha 7. All. Dobreva

 

ALTRI RISULTATI 

Mestrino vs Marconi Jumpers 13-31

Prato vs Grosseto 41-16

Sportinsieme vs Chiaravalle (Rinviata)

Padova vs Camerano 37-23

 

SERIE A2 – GIRONE C: Prato 20, Padova 16, Marconi Jumpers 13, Ariosto Ferrara 13, Mugello 13, Chiaravalle 8, Camerano 6, Mestrino 2, Grosseto 1, Sportinsieme -3

Pontinia vince e ricuce con Mestrino, l’Ariosto dice addio alla Coppa Italia

PONTINIA (LT) – Un ko che non ridimensiona ma lascia l’amaro in bocca. L’Ariosto Pallamano Ferrara esce sconfitta da Pontinia col punteggio di 34-30, abbandonando i tardivi sogni di partecipazione alla prossime Finals di Coppa Italia, peraltro in programma in Regione.

Coach Carlos Britos opta per uno starting seven composto da Michela Zanotto fra i pali, Marjana Tanic, Martina Crosta e Mari Tomova sugli esterni, Katia Soglietti e Chiara Ferrara sulle ali e Fernanda Marrochi a completare in pivot.

Avvio di gara ricco di gol ed errori: dopo 5′ di sostanziale equilibrio (4-3), Pontinia piazza il break di 3-0 chiuso da Barbosu che costringe coach Britos al primo time out della gara. Ferrara tocca in più occasioni, a cavallo fra il 12′ e il 16′ il -5 salvo poi rientrare sino al -2 (12-10) grazie alla rete di Martina Crosta. Colloredo, con astuzia in mischia, chiude il contro break emiliano e riapre la volata locale sino al 18-12 che chiude la prima frazione di gioco con Tomova a segnare, in ordine cronologico, l’ultima rete dei primi 30.

Ad inizio ripresa Pontinia direziona la gara nei primi 5′: una nervosa Tomova lascia, con il suo terzo 2” la propria squadra in doppia inferiorità numerica senza più possibilità di rientrare in campo. Il rosso per la bulgara condanna Ferrara ad una generosa gara di rincorsa. La ex di turno Marinela Panayotova (7 reti per lei) fallisce al 38′ il rigore del possibile +6, lasciando il punteggio sul 22-17. E’ l’episodio che pare riaprire la gara: Ferrara, ben servita da Crosta in contropiede, segna la rete del -3 (26-23) che costringe al 46′ coach Nasta a chiamare la sospensione. Il time out sortisce l’effetto sperato e Pontinia mette a segno il break che la porta sul nuovo +6 (29-23) a 9′ dalla fine. Negli ultimi 5′ non basta una precisissima Soglietti (Top scorer con 9 reti) per riaprirla. Alla sirena il tabellone recita un 34-30 che indirizza tutta la posta in palio verso il Lazio.

 

Per l’Ariosto si chiude una prima parte di campionato a luci ed ombre. Le ragazze di coach Carlos Britos torneranno in campo il prossimo Sabato 15 Gennaio in casa della Capolista Brixen.

 

TABELLINO

Pallamano Pontinia vs Ariosto Pallamano Ferrara 34-30 (18-12)

Pontinia: Ramazzotti, Podda 6, Francesconi 4, Squizzato 7, Costanzo 1, Di Prisco, Conte, Colloredo 4, Di Giugno 1, Cialei, Bernabei, Davoli, Rueda 1, Bassanese 1, Panayotova 7, Barbosu 2. All. Nasta

Ariosto Ferrara: Vitale, Zanotto, Ferrara 8, Manfredini, Tanic, Crosta 3, De Santis 3, Janni, Irone, Marrochi 3, Angelini, Tomova 4, Travagli, Soglietti 9. All. Britos

 

RISULTATI ULTIMA GIRNATA  – GIRONE D’ANDATA (18/12/2021)

Pontinia vs Ariosto Ferrara 34-30

Malo vs Padova 24-30

Erice vs Salerno 22-31

Casalgrande vs Leno 32-22

Mestrino vs Brixen 22-24

Mezzocorona vs Cassano Magnago 26-30

 

CLASSIFICA SERIE A BERETTA: Brixen Südtirol 21 pti, Jomi Salerno 20, Alì-Best Espresso Mestrino 16, Cassa Rurale Pontinia 14, Casalgrande Padana 12, Cassano Magnago 12, Cellini Padova 11, AC Life Style Erice 8, Ariosto Ferrara 7, Leno 5, Mezzocorona 4, Guerriere Malo 2

 

Serie A2 – Ariosto a forza 40: Ferrara si prende il secondo posto nel Girone C

“PALA BOSCHETTO” (FERRARA) – Vittoria larga e piena per le ragazze dell’Ariosto, impegnate nel secondo campionato nazionale. Un 40-14 che ben esemplifica una superiorità assoluta che porta in dote due punti, utili a rimanere in scia della capolista Prato, vincente con margine a Camerano. In grande evidenza Emma Travagli, top scorer del match del “Pala Boschetto” con 8 reti. Weekend ultra positivo per la società che, dopo la bella vittoria interna della prima squadra contro Mezzocorona, si gode anche il “centro” delle “millennials” impegnate nel campionato di Serie A2.

 

Prossimo impegno per le ragazze dei coach Carlos Britos e Katia Soglietti è calendarizzato per Domenica 5 Dicembre alle ore 18 in casa della capolista Tushe Prato.

 

TABELLINO 

Ariosto Pallamano Ferrara vs Sportinsieme 40-14 (21-5)

Ariosto Ferrara: Vitale, Domi, Ferrara 7, Manfredini 4, De Santis 5, Guidicini 4, An. Peccenini, Irone 4, Miafo, Angelini 1, Janni 3, Au. Peccenini 2, Ottani 2, Travagli 8. All. Britos-Soglietti

Sportinsieme: Mascolo, Messori, Bruni 1, Cocchi 3, Guarino 2, Predieri 2, S. Ravazzini 2, Valentini, Impemba 1, Pugnaghi 2, Ferri, D. Ravazzini, Borelli 1. All. Esposito

 

RISULTATI 5^GIORNATA 

Marconi Jumpers vs Cellini Padova 32-20

Mugello vs Mestrino 29-19

Chiaravalle vs Grosseto 38-21

Camerano vs Prato 22-42

Ariosto Ferrara vs Sportinsieme 40-14

 

CLASSIFICA SERIE A2 – GIRONE C: Prato 10, Ariosto Ferrara 7, Mugello 6, Marconi Jumpers 6, Chiaravalle 4, Mestrino 2, Camerano 2, Grosseto -1, Sportinsieme -3