QUALIFICAZIONI MONDIALI. PARI TRA ITALIA E ISRAELE

gif-italpress-468x60-es

QUALIFICAZIONI MONDIALI. PARI TRA ITALIA E ISRAELE

Un pareggio al termine di 60′ altalenanti, ma utilissimo ai fini della classifica. Italia e Israele impattano sul 26-26 (p.t. 12-12) nella gara che ha aperto questa sera, al Pala Lo Bello di Siracusa, il Gruppo 4 di qualificazione ai Campionati Mondiali di Germania 2017. Sotto lo sguardo del pubblico siracusano e del Portogallo – terza squadra impegnata nel raggruppamento -, le azzurre giocano una partita altalenante, annullando in più di un occasione, e in particolare nel primo tempo, i buoni vantaggi costruiti nei minuti precedenti. Israele parte meglio e sorprende subito l’Italia con un vantaggio iniziale di 3-0 al 3′. Le azzurre entrano in partita coi gol di Fanton e Cappellaro, ma le israeliane tengono il risultato dalla propria parte fino al 13′, minuto in cui si verifica la prima situazione di parità del match (5-5). Si sblocca Niederwieser, Prunster tra i pali fa registrare una serie di interventi importanti e l’Italia, avanti 11-8 al 23′, dà l’impressione di poter prendere in mano l’andamento della sfida. Israele però non sta a guardare, mette a referto un break di 3-0 e solo Niederwieser allo scadere fissa il parziale di metà gara in parità (12-12). Pronti-via della ripresa e Cappellaro e compagne provano subito a mettere la freccia. Il parziale è di quelli importanti: 7-2 e risultato fissato sul 21-15 con la rete di Rotondo al 43′. Ma la gara è tutt’altro che chiusa. L’intensità difensiva delle azzurre cala, Israele ne approfitta e recupera reti, minuto dopo minuto e con pazienza. Al 49′ è tutto da rifare: 22-22, vantaggio italiano annullato. Le israeliane ribaltano il trend della gara, si portano in vantaggio sul +1 e vi restano sino al 55′, sul 25-24. Reazione dell’Italia: Gheorghe prende per mano la squadra e prima serve Cappellaro per il pareggio, poi realizza il gol del momentaneo vantaggio (26-25). Col cronometro che segna 58’37” le ospiti vanno in gol con Vakrat e pareggiano. Sul rovesciamento l’Italia spreca, ma regge nel finale. È 26-26 al Pala Lo Bello. Un punto per parte e tutto ancora apertissima in ottica qualificazione. Domani (ore 20:00) turno di riposo per la Nazionale femminile, spettatrice del match fra Portogallo e Israele, che dirà tanto sull’evoluzione della classifica. Le azzurre torneranno in campo il 27 novembre (ore 16:30) contro il Portogallo, in un match dal sapore di un’autentica finale. Entrambe le sfide saranno trasmesse in diretta su PallamanoTV (www.pallamano.tv).
(ITALPRESS).

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es