NAZIONALE AL LAVORO VERSO SFIDE CON GEORGIA

gif-italpress-468x60-es

NAZIONALE AL LAVORO VERSO SFIDE CON GEORGIA

La Nazionale maschile di pallamano procede nella marcia di avvicinamento agli imminenti appuntamenti internazionali. Il 2 e il 6 novembre prossimi, tra Siracusa e Tblisi, gli azzurri faranno il loro esordio nel Gruppo C di qualificazione agli Europei di Svezia, Austria e Norvegia 2020, manifestazione che segnerà il passaggio dalle 16 alle 24 compagini partecipanti. Dal 23 al 26 ottobre prossimi il team azzurro, guidato dal tecnico Fredi Radojkovic – coadiuvato da Giuseppe Brandi -, sarà impegnato nel Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, a Roma, per un raduno di preparazione che anticiperà di pochi giorni la partenza alla volta di Siracusa, scenario della importante gara contro i georgiani. Intenso il programma di lavoro che attende Maione e compagni, con doppie sedute di allenamento quotidiane nella Capitale, prima del ‘rompete le righe’ del 26 ottobre. Nel calendario del gruppo C, l’Italia dovrà affrontare la Georgia in doppia sfida a novembre e successivamente, nel gennaio 2017, il Lussemburgo. Girone a tre squadre, dunque, che consegnerà il pass per il secondo turno di qualificazione alla sola prima classificata. Per le squadre eliminate in questa prima fase – saranno 6 delle 9 partecipanti – è prevista la partecipazione all’IHF Trophy nel giugno 2017. Questi i 16 convocati per il raduno del 2326 ottobre a Roma: Vito Fovio (Junior Fasano), Michele Rossi (Romagna), Thomas Postogna (Trieste), Demis Radovcic (Junior Fasano), Gianluca Dapiran (Bozen), Martin Sonnerer (Bozen), Carlo Sperti (Käerjeng), Dean Turkovic (Bozen), Francesco Volpi (Käerjeng), Giulio Venturi (Terraquilia Carpi), Riccardo Stabellini (Pressano), Alessio Moretti (Cassano Magnago), Ardian Iballi (Conversano), Pasquale Maione (Junior Fasano), Umberto Giannoccaro (Conversano), Andrea Parisini (Angers Noyant).
(ITALPRESS).

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es