LA NAZIONALE IN VISITA AL BAMBINO GESÙ

gif-italpress-468x60-es

LA NAZIONALE IN VISITA AL BAMBINO GESÙ

Regali, foto, autografi e soprattutto tanti sorrisi. La Nazionale italiana di calcio ha fatto visita al Bambino Gesù di Roma in occasione dei 150 anni dell’ospedale pediatrico per regalare un sorriso ai bambini malati. Gli Azzurri, accolti dalla presidente Mariella Enoc e guidati dal numero uno della Federcalcio Gabriele Gravina, dal commissario tecnico Roberto Mancini e dall’ambasciatore dei volontari di Euro2020 Gianluca Vialli, si sono suddivisi in gruppi per incontrare bambini e ragazzi ricoverati, entrando nei diversi reparti dell’Ospedale: dal Pronto Soccorso alle Terapie intensive, dalla Neonatologia alla Pediatria, dalla Cardiologia all’Oncologia, dove Bonucci, Verratti, Gollini e Jorginho hanno giocato a carte con un piccolo paziente e hanno poi consegnato la cena ad altri bambini. A tutti i bimbi sono stati consegnati dei pacchetti con blocco e matite per colorare e un cappellino della Nazionale, mentre i giovani pazienti hanno regalato agli Azzurri un cartellone colorato con la scritta: “Il vostro gol più bello è stato venire da noi in Ospedale”.

Tanti sorrisi tra i bambini ricoverati nella struttura romana: Bonucci ha autografato la maglia della Juve fatta trovare da un piccolo paziente sul proprio letto, poi tutti i calciatori sono scesi in ludoteca dove hanno giocato con altri bimbi a calcio balilla, hanno cantato insieme, scherzato e anche tirato qualche calcio al pallone. “Queste sono le esperienze più belle, indimenticabili – ha sottolineato Mancini – Siamo qui per portare un po’ di sollievo a questi bambini che vedono i loro idoli da vicino: è una giornata straordinaria. Quando vedi un bimbo malato ti domandi perché: purtroppo questa è la vita, ma questi bambini ci insegnano che bisogna lottare e non fermarsi mai. Vedere loro così piccoli e inermi, con tanta forza, ci può migliorare come persone”. “Oggi abbiamo ricevuto tanta energia da questi splendidi bambini – ha dichiarato Gravina – Credo che che questa testimonianza di affetto ci aiuti a crescere e faccia capire al nostro mondo quanto sia importante la dimensione del calcio che riesce a dare un sorriso a questi bambini anche in un momento così difficile”.

La visita al Bambino Gesù rientra nelle iniziative promosse dalla Nazionale e finalizzate a sostenere la realizzazione dell’Istituto dei Tumori e dei Trapianti. Tra 48 ore, sabato sera, la grande comunità del Bambino Gesù sarà ospite della Federcalcio allo Stadio Olimpico per la partita di qualificazione a Euro2020 contro la Grecia. Oltre 5 mila tra pazienti, familiari, dipendenti e volontari dell’Ospedale saranno sulle tribune a sostenere la Nazionale. La Federcalcio ha messo a disposizione 20 pass VIP sulla piattaforma online Charity Stars per vivere il match in maniera più coinvolgente: un walkabout all’interno dello Stadio Olimpico, con un tour guidato che permetterà di scoprire l’Area Media, la Media Working Area e la Mixed Zone fino all’area Hospitality per cenare a “Casa Azzurri”. Il ricavato della raccolta fondi sarà devoluto proprio al Bambino Gesù per il progetto dell’Istituto dei Tumori e dei Trapianti. Successivamente sarà attiva un’altra asta con alcune maglie autografate degli Azzurri e la Figc integrerà il ricavato con un proprio contributo. Ma non è tutto, perché durante Italia-Grecia sarà possibile contribuire all’attività di raccolta fondi promossa dal Bambino Gesù attraverso il numero solidale 45535, effettuando una donazione di due euro con sms e di 5/10 euro da rete fissa grazie agli operatori di telefonia Tim, Vodafone, Wind 3, PosteMobile, iliad, Coopvoce, Tiscali, TWT, Convergenze, Fastweb. La campagna di raccolta fondi “Ogni storia merita un lieto fine” è attiva già dai mesi scorsi grazie anche alla collaborazione di Lorenzo Jovanotti, che ha prestato la voce e il brano ‘Oh Vita!’ per video e spot radio. l progetto ha l’obiettivo di promuovere la ricerca contro i tumori, l’attività trapiantologica e l’accoglienza delle famiglie. La campagna di raccolta fondi vivrà un evento culminante con “Una serata di stelle per il Bambino Gesù”, spettacolo di beneficenza dall’Aula Paolo VI in Vaticano che avrà luogo il prossimo 20 novembre condotto dal noto presentatore Amadeus. Accanto alle stelle dello spettacolo e della musica, interverranno anche alcuni rappresentanti della Nazionale e del mondo del calcio.

(ITALPRESS).

L’articolo LA NAZIONALE IN VISITA AL BAMBINO GESÙ proviene da Italpress.

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es