Valentina Landri guida la Nazionale di Beach Handball in terra greca nei “Mediterranean Beach Games”

La cerimonia di apertura del 25 agosto nell’area di gioco intitolata alla dea greca Artemide, aprirà ufficialmente la 2^ edizione dei Mediterranean Beach Games quest’anno di scena a Patrasso, in Grecia. Sarà il taglio del nastro di un evento che coinvolgerà 26 nazioni e oltre 700 atlete e atleti.

Dopo la partecipazione agli Europei del mese scorso in Polonia e, soprattutto, a meno di un anno dai Campionati Mondiali in programma dal 28 giugno al 4 luglio 2020 a Pescara, l’Italia torna dunque a misurarsi all’interno di un contesto internazionale prestigioso.

Al femminile si disputerà un unico Preliminary Round con 5 squadre iscritte: l’Italia sarà opposta alla Grecia – medaglia d’oro ai Mondiali del 2018 a Kazan (Russia) –, a Tunisia, Portogallo e Cipro. In questo caso la formula prevede direttamente le semifinali per le prime quattro squadre della classifica, per giungere al final day con l’assegnazione delle medaglie. 

LE AZZURRE

PORTIERI: Prunster Monika (1984), Rossignoli Anja (1999). IN CAMPO: Landri Valentina (1992), Kobilica Diana (2001), Lauretti Matos Cyrielle (1997), Djiogap Vanessa (2001), Djiogap Carelle (2001), Gheorghe Cristina (1986), Lucarini Giovanna (2001), Tisato Matilde (1998) 
TECNICO: Luigi Toscano
CAPO DELEGAZIONE: Daniele Sonego
DELEGATO FIGH: Silvano Seca
STAFF MEDICO: Dario Fioravanti, Gabriele Caliendo