[Beach Handball] Gli azzurrini dell’Italia U17 ricevuti in Federazione con la medaglia d’argento al collo

figh

[Beach Handball] Gli azzurrini dell’Italia U17 ricevuti in Federazione con la medaglia d’argento al collo

Con la medaglia d’argento al collo e la qualificazione ai Giochi Olimpici giovanili in tasca. È arrivata così l’Italia U17 maschile che questa mattina è stata ricevuta dal Presidente Federale, Pasquale Loria, nella Sala dei Capitani della FIGH (Federazione Italiana Giuoco Handball), a Roma.

Rientrata in Italia nella serata di ieri, la Nazionale è stata così celebrata dopo i successi ottenuti alle Mauritius nei Campionati Mondiali di Beach Handball. I primi di sempre ad assegnare un posto alle Olimpiadi giovanili – quelle di Buenos Aires 2018 – e che hanno sancito, appunto, il primo e storico accesso di un team italiano in una manifestazione a cinque cerchi.

Nella Sala dei Capitani, il Presidente Loria ha dunque rivolto i propri complimenti alla squadra, al tecnico Vincenzo Malatino e a Massimiliano Bardini, responsabile nazionale del Beach Handball. “Siete la dimostrazione di come se un obiettivo viene perseguito con grande determinazione, i risultati non possono che arrivare”, ha detto il Presidente FIGH. “Questo è un grande risultato, di valore ancora più grande perché giovanile. Noi non abbiamo colto i frutti di una situazione estemporanea, cosa che può accadere nello sport. Questo risultato è frutto di un lavoro e di una programmazione avviata lo scorso anno (bronzo agli Europei U16 ndr) ed è importantissimo perché giunge da una generazione che può arrivare agli appuntamenti olimpici seniores nell’età giusta, 23-24 anni, per essere competitiva”.

Il Movimento della Pallamano italiana sarà rappresentato per la prima volta in una Olimpiade “che seppur giovanile, rappresenta per noi un passo importantissimo, anche in ragione del fatto che i Comitati Olimpici stanno riservando grande attenzione agli YOG come trampolino di lancio per l’attività dei più grandi”.



“Per noi, poi, è un traguardo ancora più importante – ha continuato Loria – perché Buenos Aires 2018 dovrebbe rappresentare un passaggio fondamentale dal quale il Beach Handball prenderà il volo verso i Giochi Olimpici del 2024. Inutile dire, allora, che abbiamo davanti un’autostrada aperta, sulla quale dobbiamo lavorare attentamente e senza commettere l’errore di dare per scontato che questo gruppo, oggi tra i primi 2-3 più forti al mondo, resti tale senza un’adeguata preparazione. In questo senso, la Federazione riserverà grande attenzione nei vostri confronti e si spenderà anche nei confronti del CONI per far sì che questa Nazionale abbia risorse adeguate per una preparazione specifica, che possa farvi arrivare in Argentina competitivi e in forma per affrontare, in fin dei conti, le stesse squadre con cui ci siamo confrontati ai Mondiali. E questo è un motivo in più per il quale abbiamo il dovere di ambire al miglior risultato esistente”.

Menzione speciale per il tecnico della Nazionale U17, Vincenzo Malatino: “Oggi il campo ha certificato che noi abbiamo in casa uno dei migliori allenatori al mondo. Lui saprà portare avanti il discorso legato alla vostra squadra, ma anche ad altre rappresentative. Quello che vogliamo avviare è un lavoro più organico legato allo sviluppo del Beach Handball, a partire dalla creazione, nel prossimo anno, di un campionato articolato in un circuito, coinvolgendo più tornei fino ad arrivare a una fase nazionale. La collaborazione di Malatino sarà perciò ampia, a 360° e non solo vincolata alle Squadre Nazionali”.

Massimiliano Bardini, responsabile nazionale del Beach Handball: “Ci ha fatto enorme piacere registrare un grande seguito e un grande entusiasmo attorno a questi ragazzi da parte del nostro Movimento. Volevamo un risultato importante e credo che tornare da vice-campioni mondiali sia qualcosa di molto importante e prestigioso. Da qui partiamo per cercare di sviluppare il Movimento del Beach Handball in Italia e per farci sentire anche a Buenos Aires alle Olimpiadi giovanili”.

Così, poi, il tecnico Vincenzo Malatino:

Questa la delegazione azzurra che ha centrato la qualificazione olimpica:

ATLETI: Capuzzo Matteo (2000 – Koper SLO), Pavani Giovanni (2000 – Estense), Prantner Max (2000 – Meran), Cabrini Giovanni (2000 – Torri), Campestrini Davide (2000 – Pressano), Mitterrutzner Christian (2001 – Brixen), Notarangelo Davide (2000 – Putignano), Freund Alex (2000 – Meran), Mengon Marco (2000 – Pressano), Mengon Simone (2000 – Pressano)

CAPO DELEGAZIONE: Massimiliano Bardini

TECNICO: Vincenzo Malatino

STAFF MEDICO: Federico Morelli, Francesco Nativi

Fonte [Beach Handball] Gli azzurrini dell’Italia U17 ricevuti in Federazione con la medaglia d’argento al collo

Leggi articolo originale su figh.it