Festival della Pallamano, “Trofeo Topolino”: un successo a 360°

È ormai sinonimo di successo il tradizionale appuntamento a maggio con il festival regionale della pallamano, giunto quest’anno alla ventottesima edizione. Circa centrotrenta bambini, a partire dalle 8 del mattino, hanno invaso il Palaboschetto, dando vita a una combattutissima e festosa manifestazione. Suddivise nelle categorie a seconda delle fasce di età, a partire dai più piccoli di prima elementare fino ai ragazzini più grandi under 11, la giornata ha visto partite in continuità su tre campi allestiti sul parquet del Palaboschetto, ma altrettanto suggestivo l’apporto dei tanti genitori e accompagnatori al seguito dei partecipanti al festival.

CATEGORIA UNDER 9: presenti numerose scuole tra le quali Poledrelli, Bombonati, Pascoli, Tumiati e le società sportive di casa Ariosto Pallamano e Handball Estense insieme agli amici di Mordano e Bologna.

CATEGORIA UNDER 11: presenti le scuole Poledrelli, Bombonati e Tumiati insieme alla società sportive di Imola, Lugo, Mordano, Bologna 2 Agosto, Handball Estense e Ariosto Pallamano.

Ad aggiudicarsi il Festival della Pallamano, categoria under 11, la selezione di Mordano, allenata da Yuri Valli.

LA FESTA

A tutti i partecipanti è stata consegnata una medaglia offerta dal Comune di Ferrara ed una borraccia, offerta come gadget dalla Società Ariosto Pallamano in collaborazione con l’azienda Trial di Forlì.

L’occasione è inoltre stata perfetta, per premiare con una targa, Matteo Fabbri il “Tifoso numero 1 della pallamano” che sempre segue tutte le partite all’interno del Palaboschetto, prestando la sua voce e il suo carisma per incitare ragazzi e ragazze in campo. A lui un riconoscimento speciale e un grazie infinito da parte della società Pallamano Ariosto.

Grande lo sforzo delle due associazioni sportive Ariosto Pallamano e Ferrara United che hanno organizzato l’evento e gestito l’intera giornata dal punto di vista logistico per la disposizione delle squadre, il pranzo e l’accompagnamento dei giovanissimi atleti, che hanno visto il diretto coinvolgimento dei giocatori di due realtà cittadine.

Prezioso e indispensabile l’apporto dei collaboratori volontari per gestire in particolare il pranzo dei piccoli atleti che si è svolto nella mensa nella scuola elementare “Bombonati”. Location ormai consueta che, come ogni anno, viene data in concessione dal Dirigente Scolastico Massimiliano Urbinati, persona dimostratasi sempre attenta e disponibile anche in queste circostanze.

 

CAMPIONATO MEDITERRANEO. PRIMA VITTORIA AZZURRE CONTRO ALGERIA

gif-italpress-468x60-es

CAMPIONATO MEDITERRANEO. PRIMA VITTORIA AZZURRE CONTRO ALGERIA

Vittoria per la Nazionale U17 femminile, che, nell’ultimo match del Preliminary Round del 12° Campionato Mediterraneo dell’Handball, in Tunisia, concede 0.5 punti all’Algeria e porta a casa 4.5 punti da aggiungere ai 3 già conquistati nelle precedenti sfide. La gara odierna, giocata sul campo di Tazarka, termina col punteggio di 23-12 in favore delle azzurrine, che superano le avversarie nei primi due tempi e pareggiano nell’ultima frazione di gioco. Partita in discesa all’avvio per le ragazze guidate dal tecnico Micheal Niederwieser che, forti della superiorità fisica e tattica, chiudono il primo dei tre tempi di gioco con il punteggio di 6-2. Il secondo tempo conferma i valori in campo con l’Italia che non solo trova facilmente la via della rete ma è anche abile ad arginare le coetanee algerine con buoni guizzi in difesa e porta; 10-3 il risultato del secondo tempo. Più equilibrato il terzo tempo, con la formazione algerina più reattiva e azzurre che colpevoli di qualche errore di troppo al tiro chiudono il parziale pareggiando sul finale 7-7. Il Preliminary Round porta in dote all’Italia, dunque, un totale di 7.5 punti. Le azzurrine disputeranno perciò la finale 7°/8° posto, in programma domattina alle ore 10:00, affrontando ancora una volta l’Algeria.
(ITALPRESS).

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

CORSA AI PLAYOFF E LOTTA SALVEZZA NEL 23° TURNO SERIE A DONNE

gif-italpress-468x60-es

CORSA AI PLAYOFF E LOTTA SALVEZZA NEL 23° TURNO SERIE A DONNE

Si giocano domani le gare della 23^ giornata di Serie A Femminile, all’esito della quale resteranno soli 180′ prima di giungere ai Play-Off Scudetto. Ecco che, allora, le corse alle prime quattro posizioni, all’accesso in Coppa Italia e alla salvezza entrano nella loro fase conclusiva, rendendo di grande rilievo le sfide del fine settimana. Alla Jomi Salerno, capolista e imbattuta, servono due ulteriori vittorie per mettere in cassaforte il primato matematico. A partire dalla sfida in casa della Globo-Palace-Bioapta Teramo, scivolata nel turno scorso fuori dalla zona Play-Off: abruzzesi e campane si affrontano a partire dalle 18.30 al Palasannicolò (arbitri Pietraforte-Zappaterreno). Pronta ad approfittare di ogni eventuale passo falso di Salerno, c’è poi l’Indeco Conversano, protagonista assieme al Cassano Magnago, sul 40×20 del Pala Tacca, del big match di questa 22^ giornata (h 16, arbitri Nguyen–Lembo). Sempre restando nella fascia di chi lotta per l’accesso tra le prime quattro, occhi puntati su Estense-Leonessa Brescia. Al Palaboschetto le due compagini giungono rispettivamente con 39 e 33 punti. Pronti-via alle 18.30, arbitra la coppia Castagnino-Manuele.
Nel vivo anche l’inseguimento agli ultimi pass disponibili per la Final8 di Coppa Italia. Con il Brixen già sicuro della qualificazione – in quanto società ospitante della kermesse in programma dal 28 al 30 aprile -, a cercare l’accelerazione è l’Olimpica Dossobuono, i cui punti sono 30 e soprattutto 3 in meno rispetto alla 7^ posizione (h.18.30, arbitri Bocchieri-Scavone). Più lontane dalla zona calda della classifica Messana e Ariosto Ferrara, avversarie nel match delle 21 (arbitri Cozzula-Manca). I concomitanti impegni delle azzurrine al 12° MHC Championship posticipano all’11 aprile il match Casalgrande Padana-Flavioni.
(ITALPRESS).

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

BOZEN–PRESSANO IN DIRETTA SU PALLAMANOTV

gif-italpress-468x60-es

BOZEN–PRESSANO IN DIRETTA SU PALLAMANOTV

Le divide un solo punto, con tre giornate da giocare e i Play-Off Scudetto come obiettivo comune. Loacker-Volksbank Bozen e Pressano si sfidano sabato (1 aprile ndr) nel Match of the Week della Poule Play-Off di Serie A Maschile, appuntamento settimanale in diretta su PallamanoTV (www.pallamano.tv) a partire dalle ore 19:00. È una sfida dai tanti spunti. Ormai da anni duello fisso per il primato nel Girone A, la sfida tra altoatesini e trentini è il remake della gara di andata giocata appena una settimana fa al Palavis, che ha completamente riaperto i giochi in classifica. Imponendosi sul 23-21, infatti, Pressano si è riportata a -1 rispetto alla compagine bolzanina, rendendo pesantissimi i punti in palio nel fine settimana al Pala Gasteiner. Morale opposto sui due versanti. In casa Bozen al tecnico Alessandro Fusina il compito di riordinare le fila del proprio team, alla terza sconfitta stagionale in un’annata che ha comunque riconfermato Turkovic e compagni tra le compagini al vertice della massima serie. Pressano viaggia invece sulle ali dell’entusiasmo, reduce da due vittorie consecutive e che vede ora la concreta possibilità di piazzare il sorpasso. La posta in palio è alta, perché il primato al termine della Poule Play-Off garantirebbe l’accesso diretto ai Play-Off Scudetto, senza passare per il purgatorio della Poule d’Ammissione tra le 2^ classificate, in programma nel week-end del 28/30 aprile prossimi sul neutro di Chieti. Alessio Moretti, terzino del Bozen: “Sabato scorso abbiamo disputato una partita sicuramente non ai nostri livelli. Ora arriva questa sfida decisiva e dobbiamo fare bene per staccarli ulteriormente e puntare alla semifinale. Nella partita di andata abbiamo commesso troppi errori, in particolare sbagliando troppo al tiro. Dovremo essere più precisi nell’appuntamento che ci attende a Bolzano”. Pascal D’Antino, ala del Pressano: “Sabato è stata una partita di fondamentale importanza per noi. Loro avranno una pressione maggiore e vorranno riscattarsi. Noi siamo carichi e puntiamo al sorpasso. Sarà sicuramente una bella partita”. Quella di sabato rappresenterà la 42esima sfida tra Bozen e Pressano dal 2003 sino ad oggi. Bilancio che pende tutto sul versante altoatesino: 40 vittorie bolzanine, 2 pareggi e 9 le vittorie di Pressano. L’ultima sabato scorso. Al campo il verdetto del nuovo confronto. Direzione arbitrale del match affidata alla coppia Simone – Monitillo, al Pala Gasteiner di Bolzano s’inizia alle ore 19:00. (ITALPRESS).

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

CAMPIONATO MEDITERRANEO: ITALIA U17 CEDE AL MONTENEGRO

gif-italpress-468x60-es

CAMPIONATO MEDITERRANEO: ITALIA U17 CEDE AL MONTENEGRO

Si chiude con 2 punti la 3^ giornata di gare della Nazionale U17 femminile nel 12° Campionato Mediterraneo dell’Handball, di scena in Tunisia fino al prossimo 1 aprile. Dopo aver raccolto contro la Turchia nella sfida disputata questa mattina (16-16), le azzurrine hanno ceduto al Montenegro nel loro secondo impegno quotidiano: 19-8 il finale della sfida, con le montenegrine che fanno loro tutti i 5 punti in palio. Decisivo nell’economia del match il primo tempo, dove l’Italia e’ costretta a rincorrere  fino al 7-1 che manda le squadre al riposo. Piu’ equilibrati gli altri due quarti d’ora, vinti comunque dal
Montenegro coi risultati parziali di 6-4 e 6-3. Le migliori realizzatrici italiane sono Biraglia, Montoli e Vegni – quest’ultima gia’ autrice di 6 reti stamane -, tutte con 2 segnature all’attivo.
(ITALPRESS).

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

CAMPIONATO MEDITERRANEO. AZZURRINE FERMATE DALLE FRANCESI

gif-italpress-468x60-es

CAMPIONATO MEDITERRANEO. AZZURRINE FERMATE DALLE FRANCESI

Una gara ben giocata, ma che non porta punti in dote. E’ quella disputata dall’Italia Umder 17 femminile nella seconda giornata del 12° Campionato Mediterraneo dell’Handball, in Tunisia. Sul campo di Beni Khiar, infatti, le azzurrine vengono superate oggi (martedì ndr) dalle coetanee della Francia col risultato di 21-12. Sotto l’aspetto della prestazione, positivo in modo particolare il primo tempo delle azzurrine, che dinanzi alla freschezza fisica delle francesi chiudono in svantaggio di 6-5, con un buon impatto sulla gara da parte – in particolare – di Bertolino, Duru e Davoli. Nei secondi 15′ la Francia prende però le distanze, s’impone sull’8-4 e rende in salita la partita dell’Italia, costretta a rincorrere. Terzo tempo chiuso con il medesimo divario (t.t. 7-3). Domani il calendario riserva un doppio impegno alla compagine italiana, opposta alla Turchia (h 11:30) e al Montenegro (h 17:30).
(ITALPRESS).

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

CAMPIONATO MEDITERRANEO. AZZURRINE KO ALL'ESORDIO CON TUNISIA

gif-italpress-468x60-es

CAMPIONATO MEDITERRANEO. AZZURRINE KO ALL'ESORDIO CON TUNISIA

L’Italia U17 femminile, sul 40×20 di Tazarka (Tunisia), cade contro le padrone di casa tunisine al debutto nel 12° Campionato Mediterraneo dell’Handball. La sfida termina sul punteggio di 23-13 in favore della compagine africana, che fa suo l’intero bottino in palio in virtù dei successi nei tre tempi della gara. Le azzurrine giocano una gara divenuta da subito in salita, dopo un avvio positivo e il recupero delle tunisine, brave, dalla loro, ad andare al riposo dopo i primi 15′ con un vantaggio già significativo dalla propria (p.t. 10-4). Nella seconda frazione di gioco l’Italia incassa subito l’ulteriore allungo della Tunisia – 3 a 0 il break -, senza riuscire a rimettere in piedi le sorti della contesa (p.t. 7-4). Senza sussulti l’ultimo quarto d’ora, con Davoli e compagne che accarezzano il pari nel parziale, ma al fischio finale cedono di misura (t.t. 6-5) e vengono superate sul 23-13 nel punteggio totale del match. In casa Italia testa già alla prossima sfida del Preliminary Round in calendario, domani contro la Francia (h 16:00 italiane) e stavolta a Beni Khiar.
(ITALPRESS).

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

AZZURRE U.17 PRONTE AL DEBUTTO NEL CAMPIONATO MEDITERRANEO

gif-italpress-468x60-es

AZZURRE U.17 PRONTE AL DEBUTTO NEL CAMPIONATO MEDITERRANEO

La Nazionale U17 femminile è partita oggi alla volta della Tunisia, dove, tra i campi di Beni Khiar e Tazarka, si disputa la 12esima edizione del Campionato Mediterraneo dell’Handball. Radunatesi al Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, a Roma, le azzurrine esordiranno domattina (ore 10.00) proprio contro le padrone di casa della Tunisia per il primo match del Preliminary Round. Allo start della manifestazione, oltre a Italia e Tunisia, le compagini di Francia, Turchia, Montenegro, Romania, Algeria, Egitto e Guinea, tutte avversarie dell’Italia nella 1^ fase. La formula dell’evento, infatti, prevede un Preliminary Round con un girone all’italiana e gare di sola andata. Questa fase si protrarrà sino al 31 marzo. Il 1 aprile, poi, in calendario ci saranno le gare che definiranno la classifica, con le finali 7°/8°, 5°/6°, 3°/4° e 1°/2° posto. Sono 18 le azzurrine guidate dal tecnico Michael Niederwieser, affiancato dai collaboratori Sonia Giovannini e Andrea Reghellin: A. Artoni, S. Artoni, Bertolino, Biraglia, Canziani, Davoli, De Somma, Dosser, Duru, Intagliata, Lucarini, Manojlovic, Montoli, Orlandi, Pranzo, Pugliara, Romualdi e Vegni.
(ITALPRESS).

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

SERIE A DONNE, SALERNO VA IN FUGA

gif-italpress-468x60-es

SERIE A DONNE, SALERNO VA IN FUGA

È fuga Jomi Salerno in vetta alla classifica della Serie A femminile. A dirlo è la 22esima giornata, che sancisce la rinnovata imbattibilità delle campane e l’allungo in vetta alla graduatoria grazie alla vittoria, di misura e in rimonta, sul campo dell’Indeco Conversano: la sfida termina 26-24 in favore delle campane, che bissano così il successo dell’andata e raddoppiano il proprio vantaggio in classifica, portandosi a +6 quando mancano 4 giornate al termine della Regular Season. Subito dietro, scorrendo la graduatoria della massima serie, l’incrocio di risultati più interessante è quello che porta la Casalgrande Padana al quarto posto e quindi in piena zona play-off. È decisiva la vittoria delle emiliane sul campo del Nuoro (25-20), abbinato alla contemporanea sconfitta della Globo-Palace-Bioapta Teramo, che cade sul campo della Leonessa Brescia (24-23), interrompe una serie positiva lunga tre partite e soprattutto cede il proprio piazzamento a Furlanetto e compagne. Nessuno scossone al terzo posto, dove Cassano Magnago mantiene la propria posizione grazie al successo ottenuto in casa del Flavioni: un 24-19 in cui sono decisive le 6 reti firmate Barbosu e che porta la compagine lombarda a quota 44 punti. L’Olimpica Dossobuono rallenta il passo sul campo dell’Ariosto Ferrara. Sconfitta ai tiri dai 7m per le venete, che cedono sul 27-26, ma conquistano comunque un punto utile a rimanere aggrappate al sogno Coppa Italia, alla quale otterranno l’accesso le prime 8 classificate al termine della regular season. Sorride l’Estense, vittoriosa di misura in casa del Brixen (24-23) e tornata a pieno titolo tra le pretendenti ad un posto nei play-off scudetto, mentre l’Alì Mestrino vede sfumare una ghiotta occasione casalinga contro la Messana. Le venete passano dal vantaggio di fine primo tempo (13-10) alla sconfitta di misura, col risultato finale di 27-26, che permette nel contempo alla compagine isolana del tecnico Costa di portarsi a -3 dalla 8^ posizione.
(ITALPRESS).

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es

LOTTA PLAY-OFF APERTA IN SERIE A

gif-italpress-468x60-es

LOTTA PLAY-OFF APERTA IN SERIE A

Classifiche aperte e risultati importanti dopo la 3^ giornata di Poule play-off e retrocessione nella serie A maschile di pallamano. Due sfide equilibratissime nel girone A. A partire dal 23-21 con cui il Pressano batte il Loacker-Volksbank Bozen al Palavis, portandosi ora a -1 dalla vetta e rendendo di fondamentale importante la gara di ritorno in programma sabato prossimo al Pala Gasteiner di Bolzano. Il contemporaneo successo interno del Principe Trieste sull’Alperia Meran (30-29) riapre i giochi per la 3^ posizione – squadre divise da un solo punto -, ma vede allontanarsi la 2^ posizione, l’ultima realmente utile per l’accesso ai play-off, distante ora 6 lunghezze. A due giornate dal termine della stagione, il Metallsider Mezzocorona compie un passo pesantissimo verso la salvezza: i trentini, infatti, battono 21-18 l’Eppan in trasferta e si portano ora a +5 dal Musile, fanalino di coda e costretto a vincere sabato prossimo per continuare a sperare nella permanenza in Serie A. Nella parte alta della classifica, intanto, il Malo conquista i 3 punti – tre vittorie in altrettante gare della Poule – battendo 25-21 proprio il Musile e raggiungendo il Cassano Magnago a 16 punti. Per i lombardi passo falso interno per mano del Brixen, che al Pala Tacca s’impone col risultato finale di 22-21. Nella poule play-off del girone B, ad appassionare è la lotta in 2^ posizione, all’inseguimento della Terraquilia Carpi e di un posto ai play-off. È una lotta che dopo la 3^ giornata vede Romagna e Pharmapiù Sport Città Sant’Angelo appaiate a 9 punti, dopo le rispettive vittorie. La formazione romagnola compie l’impresa più difficile, battendo nettamente la capolista Carpi – 36-22 il finale al Pala Cavina – e vanificando le chances degli emiliani di accesso anticipato alle semifinali. Per il Città Sant’Angelo, invece, i tre punti passano per la vittoria sull’ostico campo di Bologna: 31-26 che porta gli abruzzesi a 9 punti e rende tutto in salita per la compagine bolognese. La parte calda della classifica, quella dove si lotta per la salvezza, non concede novità dopo la 3^ giornata di poule retrocessione. La Dorica non centra la salvezza matematica, perdendo 20-19 in casa contro il Metelli Cologne. Una sconfitta che comunque non varia il distacco dei marchigiani rispetto al Rapid Nonantola, con le due compagini divise da 5 punti a due turni dalla fine della stagione. Sorpasso Cingoli nella zona di maggiore tranquillità della graduatoria, con la squadra di Nocelli che si porta davanti al ChiantiBanca Tavarnelle battendolo in trasferta 38-34. Nella poule play-off del girone C, tre giornate da giocare e +7 punti di vantaggio della Junior Fasano sul Conversano. La formazione del tecnico Ancona incrementa il divario in vetta, battendo proprio i corregionali nel derby del Pala San Giacomo (35-30) e compiendo un passo importante verso i play-off Scudetto. Il rallentamento del Conversano agevola il Teamnetwork Albatro, che vince 27-24 sul campo del Fondi e si porta a 7 punti contro gli 11 dei pugliesi. Al Benevento il derby cittadino contro la Pallamano “Valentino Ferrara”: la sfida del Pala Tedeschi si chiude sul 24-20 in favore di Sangiuolo e compagni, che grazie ai tre punti conquistati si portano in vetta alla poule retrocessione del Girone C. Passo in avanti anche per il Noci, a 13 punti grazie al 32-21 maturato in casa della Lupo Rocco Gaeta, per la quale resta invece ancora aperta la lotta per non retrocedere che coinvolge anche il Kelona.
(ITALPRESS).

Leggi articolo originale su italpress.com

gif-italpress-468x60-es